Università Cattolica del Sacro Cuore

Link funzionali



CattolicaNews Newsletter Rassegna Stampa Area Stampa
  • cacao

    Milano

    Rimini, la Cattolica per Expo

    È un viaggio alla scoperta del cacao quello che propone ExpoLab al Meeting per l’amicizia fra i popoli, anteprima della mostra preparata per l’esposizione del 2015

  • Fondazione

    Roma

    Campobasso, nuovi vertici della Fondazione Giovanni Paolo II

    Il direttore del Policlinico "Agostino Gemelli" Maurizio Guizzardi è stato nominato alla guida del  nuovo Consiglio di amministrazione. Ai nuovi organi il compito di valutare la situazione attuale e i possibili scenari futuri, nel contesto della sanità molisana

  • Joseph Weiler

    Milano

    Dottorati, non solo accademia

    Secondo Joseph H.H. Weiler, presidente dello European University Institute, mettere mano alla riforma dei dottorati di ricerca in Europa è rischioso ma necessario. Tra i problemi da affrontare, la solitudine intellettuale e sociale del dottorato, la revisione del rapporto con il relatore ma soprattutto la differenziazione dei programmi tra percorsi destinati alla carriera accademica e quelli finalizzati al mondo delle professioni PUBBLICATO IL NUOVO BANDO

  • euro

    Ateneo

    Dalla Cattolica oltre 900mila euro in più per borse di studio

    Per il quarto anno consecutivo, a fronte della contrazione dei finanziamenti pubblici, l’ateneo, con Istituto Toniolo ed Educatt, ha deliberato un contributo straordinario a favore delle richieste di tutti gli studenti meritevoli e bisognosi che sono risultati idonei PUBBLICATO IL BANDO 2014-2015




UNIVERSITÀ CATTOLICA, ISTITUTO TONIOLO, FONDAZIONE EDUCATT

Borse di studio, manovra straordinaria per gli studenti

A fronte della riduzione dei finanziamenti pubblici per il diritto allo studio, Cattolica, Toniolo ed Educatt, grazie anche all’eredità Piera Santambrogio, hanno stanziato un contributo straordinario di 857mila euro per studenti idonei non beneficiari

News dalle Sedi, Ateneo
Pubblicato: 12 giugno 2012

studenti nei chiostriUna manovra straordinaria da 857mila euro per garantire a 960 studenti borse di studio e agevolazioni per cui sono risultati idonei. È l’operazione che l’Università Cattolica, l’Istituto Toniolo e la Fondazione Educatt hanno varato per far fronte, anche nel 2012, alla riduzione dei finanziamenti prevista a livello nazionale per le borse di studio e per venire incontro agli studenti che, pur risultando idonei non potranno usufruire dell’agevolazione in denaro.

Nell’anno in corso, infatti, il concorso per borse di studio, dedicato agli studenti iscritti all’Università Cattolica e finanziato dalla Regione Lombardia e dal Ministero dell’Università e della Ricerca, ha visto concorrere complessivamente più di 3.750 studenti, di cui ben 2.777 sono risultati in possesso di tutti i requisiti previsti. Tuttavia, le risorse economiche disponibili hanno consentito di erogare borse di studio a 1.817 studenti, perciò 960 studenti, pur essendo in possesso dei requisiti per essere considerati meritevoli e in disagiate condizioni economiche, non hanno comunque ottenuto il beneficio della borsa di studio per mancanza di fondi. Per loro è stata deliberata eccezionalmente l’istituzione di un contributo straordinario per le borse di studio, destinato a studenti idonei non beneficiari secondo la graduatoria già disponibile, attuativa del Bando di Concorso per borse di studio 2011-2012.

Il contributo straordinario è stato reso possibile anche grazie all’intervento della borsa di studio istituita dall'Università Cattolica con i fondi generosamente messi a disposizione dall'eredità dell’imprenditrice Piera Santambrogio e destinata in particolare alle studentesse meritevoli e in disagiate condizioni economiche: più di 690 ragazze in possesso dei requisiti avranno perciò la possibilità di accedere al beneficio di cui diversamente non avrebbero potuto godere.

L'entità della manovra straordinariaIl contributo straordinario si aggiunge, come in precedenza, alle agevolazioni previste per gli studenti idonei ma non beneficiari, che già sono esentati dal pagamento delle tasse universitarie e hanno la possibilità di usufruire, se studenti degli anni superiori al primo, di un pasto gratuito al giorno fino al 31 dicembre 2012 (del controvalore annuo di 665 euro) presso le strutture di ristorazione gestite da Educatt.

Il contributo straordinario consiste nelle seguenti agevolazioni (nota bene: gli importi in denaro si intendono dimezzati per gli studenti fuori corso; per gli studenti dei primi anni il contributo comprende la quota di 300,00 euro che verrà erogata in servizi garantendo la possibilità di un pasto gratuito al giorno):

  • studenti idonei non beneficiari “in sede” o “pendolari” (matricole e anni superiori): euro 700,00
  • studenti idonei non beneficiari “fuori sede” (matricole e anni superiori): euro 1.200,00
  • tutti gli studenti idonei non beneficiari: secondo pasto (serale) a prezzo unico ridotto: euro 3,50 (misura già attivata da EDUCatt a partire da febbraio 2012).

Le assegnazioni definitive verranno comunicate a ciascuno studente per e-mail con posta certificata entro il mese di giugno 2012. Si tratta di un importante sforzo per l’Università Cattolica, l’Istituto Toniolo ed Educatt, reso possibile dall’eredità di una generosa e benemerita imprenditrice e da un contributo di 200mila euro provenienti dai fondi del 5 per mille, per preservare il diritto allo studio e garantire la possibilità di un percorso di formazione umana e professionale completa, all’altezza dell’Ateneo dei cattolici italiani.


TERMINOLOGIA ESPLICATIVA

Studenti idonei: sono gli studenti che, in base alla graduatoria elaborata sulla normativa nazionale e regionale, risultano in possesso dei requisiti per l’ottenimento della borsa di studio.

Studenti beneficiari: gli studenti che in ordine di graduatoria, in base allo stanziamento dei fondi regionali annualmente destinati al diritto allo studio, beneficiano di un contributo in denaro (da 1.157 euro a 4.215 euro a seconda della fascia di reddito), dell’esenzione dalle tasse universitarie e di un pasto agevolato al giorno.

Studenti idonei non beneficiari: studenti che, pur avendo i requisiti di reddito e merito per l’ottenimento della borsa di studio, hanno una collocazione in graduatoria che non consente di usufruire dell’agevolazione in denaro a causa dell’esaurimento dei fondi regionali disponibili e normalmente beneficiano soltanto dell’esenzione dalle tasse universitarie e di un pasto gratuito giornaliero (se studenti degli anni superiori al primo) o della tariffazione minima (se matricole).

Borsa di studio “Piera Santambrogio”: borsa di studio istituita dall'Università Cattolica, per il tramite di Educatt, attingendo dai fondi ottenuti dall’eredità Piera Santambrogio, per supportare gli studi delle studentesse meritevoli e in disagiate condizioni economiche. Piera Santambrogio (1923-2009) è stata fondatrice e amministratore unico della Bosa S.p.A., azienda leader nelle tecnologie elettromedicali, che ha portato in Italia le principali innovazioni nel campo della cardiologia, della dialisi e dei trapianti. Presidente lombarda dell'Associazione Donne Imprenditrici d'Azienda, ha ricevuto la Medaglia d'Oro di Riconoscenza della Provincia nel 1988 e la Medaglia d'Oro di Benemerenza Civica nel 1990.