Università Cattolica del Sacro Cuore

Link funzionali



CattolicaNews Newsletter Rassegna Stampa Area Stampa
  • Giovanni XXIII inuaugura la facoltà di Medicina il 5 novembre 1961

    Ateneo

    La Cattolica e i due Papi Santi

    Come modo per esprime la partecipazione di tutta la comunità universitaria alla canonizzazione di Giovanni XXIII e di Giovanni Paolo II, in programma a Roma il 27 aprile, pubblichiamo due video documenti sull’incontro dell’ateneo con i due Pontefici 

  • Rapporto Osservasalute 2013

    Roma

    Osservasalute, diagnosi amara

    Raddoppiata in 10 anni la spesa dei cittadini per farmaci e prestazioni, ma sono sempre più sguarniti reparti e strutture e migliaia di medici e infermieri vanno a lavorare all’estero. Senza investimenti e con tagli continui il sistema rischia di saltare 

  • Bce

    Milano

    Osservatorio monetario: banche alla prova dello stress test

    Mentre si scaldano i motori per il passaggio alla Bce della vigilanza sugli istituti della zona euro , il Rapporto 1/2014 del Lam non trascura l’ipotesi che sia ora di promuovere nuovi intermediari finanziari e nuove forme di finanziamento per l’economia reale

  • La cucina del Risorto

    Ateneo

    A tavola, c’è un cuoco speciale

    Sembra curioso accostare l’atto del cucinare alla figura di Gesù. Eppure i racconti evangelici mostrano la sua ottima conoscenza della produzione e preparazione del cibo. Il Risorto si veste da cuoco. Alcuni stralci dell’articolo scaricabile online 




MILANO

Paziente, cura te stesso

La cronicizzazione delle malattie tra la popolazione sempre più anziana richiede il coinvolgimento del cittadino nella promozione di salute e benessere. Trecento esperti di diverse discipline a congresso per iniziativa della facoltà di Psicologia

News dalle Sedi, Milano
Convegno Psicologia

Trecento scholar provenienti da tutti i continenti, per un totale di 32 paesi coinvolti hanno condiviso dal 28 al 30 giugno scorsi in largo Gemelli a Milano best practices di intervento e di ricerca per la gestione dell’engagement del cittadino nel processo di promozione della salute e del benessere.

Studiosi di discipline come medicina, nursing, psicologia, ingegneria, computer sciences & informatics, economia, si sono raccolti in Università Cattolica per il congresso mondiale sul tema: “Engaging people in Health Promotion & Well Being. New opportunities and challenges for qualitative research, coordinato dalla facoltà di Psicologia.

Il tema è di stringente attualità, se si pensa che, alla fine del 2011, gli italiani affetti da patologie croniche erano il 38,4% della popolazione (dato stabile dal 2009); e la percentuale sale notevolmente, raggiungendo l’86,2%, fra gli ultrasettantacinquenni (fonte: Istat) con un impatto diretto sulla salute dei cittadini e sulla crescita economica in termini di costi diretti ed indiretti. Per far fronte a tale problematica, in netto aumento nella maggioranza dei Paesi come evidenziato dal rapporto dell’Oms del 2011 (63% delle morti è riconducibile a malattie croniche con una stima di 388.000.000 che moriranno nei prossimi 10 anni per una malattia cronica), le politiche sanitarie di tutto il mondo si pongono come priorità quella di favorire l’autogestione delle malattie e il coinvolgimento del paziente nel processo di cura: aspetti riconosciuti come componenti chiave per favorire il raggiungimento di migliori outcomes di salute e una riduzione della spesa sanitaria. Per questi motivi, l’engagement dei pazienti è considerato una priorità assoluta nelle linee guida del Ministero della Salute italiano oltre che nei documenti programmatici della maggior parte dei Paesi del mondo.

L’engagement del paziente appare oggi un elemento cruciale non solo per aumentare l’efficacia del management della cura e degli interventi sanitari, ma anche per contribuire ad un migliore benessere della popolazione e per promuovere la salute in tutte le fasi del ciclo di vita.  E la ricerca qualitativa appare oggi un’indiscutibile supporto per orientare al meglio l’intervento sanitario alla luce della comprensione approfondita ed ecologica del paziente e del suo caregiver.

Tra i temi toccati nel corso del congresso, l’utilizzo di Twitter per l’analisi e la gestione del paziente depresso; il ricorso ai social network e alle community online per attivare buoni processi di knowledge sharing tra pazienti cronici; il ricorso al giardinaggio (healing garden) per aumentare l’efficacia degli interventi neuropsicologici e riabilitativi; la gestione delle differenze culturali, sociali e religiose per promuovere l’ingaggio dei pazienti rispetto alla propria salute; benessere e innovazione della cura dell’anziano oltre gli ordinari setting terapeutici; l’utilizzo dei manga per esplorare e approfondire le esperienze dei pazienti e dei loro caregiver; il social theatre per attivare la comunità in processi cooperativi di promozione della salute; le tecniche partecipative per la sensibilizzazione alla donazione degli organi e interventi di innovazione sostenibile per la global ageing.




Libri

Edoardo T. Brioschi, "Dalla pubblicità alla comunicazione d'azienda"

Problematiche, metodologie e questioni aperte, Vita e Pensiero, Milano 2013, pp. 728, € 39

Arte in Italia 1945-1960

A cura di Luciano Caramel, Vita e Pensiero, Milano 2013 (Arti e scritture), pagine 426, € 35