La tua ricerca ha prodotto 6 risultati per borsedistudio:

L’Augustinianum premia il merito

EDUCATT L’Augustinianum premia il merito Il collegio milanese ha stanziato un fondo di 5mila euro in onore del professor Umberto Pototschnig per sostenere progetti di studio o ricerca dei migliori studenti. settembre 2017 Tra le opportunità offerte agli studenti dei collegi InCampus, ci sono anche premi e borse di studio che permettono di vedere riconosciuto il proprio merito e di approfondire il proprio percorso di crescita e di formazione. Il primo, istituito dal Collegio insieme all’Associazione “Antichi Studenti del Collegio Augustinianum – Agostini Semper” per onorare la memoria del professor Umberto Pototschnig, mette a disposizione un fondo di 5 mila euro finalizzato al sostegno di progetti di studio, ricerca o collaborazioni per studenti meritevoli del collegio. Ci si può candidare presentando diverse tipologie di progetto: periodi di studio o di ricerca finalizzati all’arricchimento del proprio curriculum vitae, esperienze di studio, ricerca o lavoro all’estero, esperienze di volontariato, collaborazioni che possano arricchire l’esperienza formativa in Collegio e sostenere il proprio percorso di studio in Università Cattolica. L’altra opportunità – bandita dall’Associazione “Agostini Semper” – consiste in 5 borse premio del valore di 200 euro l’una erogabili in buoni-libro da utilizzare presso la libreria “Vita e Pensiero” dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. borsedistudio #collegi #educatt Facebook Twitter Send by mail I BANDI Fondo di sostegno del merito in favore di studenti del Collegio Augustinianum capaci e meritevoli. Il link alla pagina dedicata Bando di concorso per l’assegnazione di borse premio in favore degli studenti del Collegio Augustinianum maggiormente meritevoli.

 

Per le matricole 31 borse di studio

piacenza e cremona Per le matricole 31 borse di studio La Fondazione di Piacenza e Vigevano mette a disposizione dei nuovi iscritti delle facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali e di Economia e giurisprudenza nelle sedi di Piacenza e Cremona, 100mila euro da destinare agli studenti meritevoli. agosto 2017 Trentuno borse di studio per i nuovi iscritti della laurea triennali e magistrali nei campus di Piacenza e di Cremona dell’Università Cattolica . Le mette a disposizione la Fondazione di Piacenza e Vigevano che ha stanziato 100mila euro per le facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambiental i e di Economia e Giurisprudenza . In particolare, tre sono riservate a matricole meritevoli del corso di laurea triennale in Scienze e tecnologie alimentari e altrettante alla triennale in Scienze e tecnologie agrarie del campus piacentino . Sono quattro, invece, i contributi per chi si iscrive al nuovo corso di laurea triennale in lingua inglese Safe - Sustainable agriculture for food quality and environment , che partirà a settembre nella sede di Piacenza. Le otto borse per le laurea magistrali si dividono equamente tra il corso di laurea in Scienze e tecnologie agrarie e in Scienze e tecnologie alimentari. Per quanto riguarda la facoltà di Economia e Giurisprudenza , i nuovi iscritti al corso di laurea in Economia aziendale avranno a disposizione otto borse , da dividere tra le cinque della sede di Piacenza e le tre della sede di Cremona.

 

Studenti editor a Wikipedia

MILANO Studenti editor a Wikipedia Micaela Mauro e Stephanie Bortolussi , iscritte al master in Digital Communications Specialist, grazie alle borse di studio assegnate dalla Fondazione Bracco, lavoreranno fianco a fianco con i professionisti della famosa enciclopedia online. Ad avere l’opportunità di intraprendere questo percorso professionale sono Micaela Mauro e Stephanie Bortolussi , studentesse del master in Digital Communications Specialist : entrambe hanno vinto le borse di studio messe a disposizione dalla Fondazione Bracco e finalizzate alla formazione di curatori di testi della più consultata e famosa enciclopedia online. L’assegnazione è stata effettuata sulla base della qualità dei progetti presentati dagli studenti del master sul tema dell’implementazione della voce dell’azienda Bracco nella parte di storia del gruppo omonimo e la possibile apertura di una voce enciclopedica relativa alla Fondazione Bracco. Le lezioni su Wikipedia, ricevute durante il master, sono state molto utili al fine di strutturare correttamente il progetto per la riscrittura della storia del Gruppo Bracco e l’apertura della voce della Fondazione» spiega Stephanie Bortolussi ( nella foto a sinistra ). Anche in questo caso gli studenti del master, edizione 2015/16, avevano presentato dei progetti e quelli selezionati come più meritevoli da una commissione composta da docenti del master e membri delle realtà coinvolte erano confluiti nell’ideazione e attivazione della strategia di comunicazione sui social media del progetto. Il percorso formativo ha come obiettivo la formazione di figure professionali con un elevato grado di specializzazione, capaci di operare sul fronte della comunicazione digitale all’interno di agenzie e aziende, anche in una dimensione internazionale. La costante relazione con il mondo delle agenzie e delle imprese e degli sbocchi professionali del Master consente di aggiornare di anno in anno i contenuti trattati al fine di offrire una formazione realmente al passo con i tempi.

 

Il Charity guarda a Oriente

CHARITY WORK PROGRAM Il Charity guarda a Oriente Per la prima volta il programma di volontariato internazionale estivo per gli studenti dell’Ateneo avvia un progetto nelle Filippine. Per la prima volta gli studenti dell’Ateneo, che sceglieranno di arricchire il loro curriculum con un’esperienza estiva di volontariato internazionale, potranno recarsi nelle Filippine . Entrambi saranno realizzati nella baraccopoli di Dandora a Nairobi (tra le nuove destinazioni), con l’affiancamento dello staff di Twins International, una Onlus di Milano attiva nel Paese africano dal 2006, dove sviluppa i progetti di Alice for Children a favore dell’infanzia più vulnerabile. Dando un rapido sguardo ai numeri, per la sua nona edizione il Charity porta a 54 le borse di studio della durata di 3–8 settimane , con un incremento del 350% rispetto al 2009, anno in cui è stato avviato il programma di volontariato dell’Ateneo. Lo confermano i 46 studenti delle diverse facoltà che nel 2016 hanno vissuto un’estate all’insegna della solidarietà, come hanno avuto modo di raccontare nella rubrica “Diari di viaggio” . Tra questi c’è anche la testimonianza-video di Beatrice Distort , laureanda della facoltà di Giurisprudenza, mandata in onda lo scorso novembre durante la trasmissione televisiva di TV2000 Giovani e futuro: lo speciale “Millennials” condotto da Arianna Ciampoli (qui sopra il video) . Beatrice, grazie al Charity Work Program, ha avuto la grande opportunità di lavorare con i volontari di Vis e Missioni Don Bosco, che hanno dato vita alla campagna “Stop Tratta” per aiutare i potenziali migranti con progetti di sviluppo.

 

Due scolarship per la Lse di Londra

MILANO Due scolarship per la Lse di Londra Per due laureandi della Cattolica, borse di studio da 15 e 10mila euro erogate da UnipolSai e Banco BPM per frequentare il Diploma in Accounting and Finance, un programma congiunto di Scienze bancarie finanziarie e assicurative e London School of Economics. maggio 2017 Sono Francesco Bucciaglia e Jessica Pedroni , laureandi in Economia delle imprese e dei mercati dell’Università Cattolica, i vincitori delle borse di studio erogate da UnipolSai e Banco BPM dell’importo rispettivo di 15mila e 10mila euro. Come ha ribadito anche Pascal Frantz , direttore del Diploma in Accounting and Finance di LSE, ponendo l’accento sulla spiccata multiculturalità che ancora, nonostante la Brexit, caratterizza LSE. Un progetto che ha trovato il sostegno di alcune aziende, UnipolSai e Banco BPM, che hanno deciso di sponsorizzare l’iniziativa. Queste borse di studio indicano il ruolo sociale che oggi un’azienda può rivestire all’interno delle università – ha detto Alberto Federici , direttore comunicazione UnipolSai –. Abbiamo bisogno di forze nuove, in particolare di laureati in economia, di statistici, di attuari, e da questo punto di vista realtà come la Cattolica possono dare un contributo notevole. Basti pensare che solo nell’ultimo anno abbiamo assunto 256 persone, di cui 98 laureate in discipline economiche, 43 in quelle giuridiche, 28 in materie umanistiche». Le conclusioni dell’evento sono state affidate a Salvatore Poloni , Condirettore Generale Banco BPM, che ha sottolineato l’importanza per gli studenti di iniziative congiunte con università di eccellenza a livello internazionale.

 

Partono i College Camp 2017

Ateneo Partono i College Camp 2017 Al via le ammissioni ai collegi, con la possibilità di partecipare il 27 maggio in dieci città al concorso del Toniolo per 100 borse di studio maggiorate dall’Opzione campus e, nel mese di luglio, alle prove di selezione nelle diverse sedi dell’Ateneo. maggio 2017 Si rinnovano anche quest’anno l’offerta collegi e il programma di appuntamenti per partecipare alle selezioni, come sempre articolato in diverse occasioni e sedi. Grazie alla collaborazione con l’Istituto Toniolo e la fondazione EDUCatt, inoltre, negli ultimi anni l’Università Cattolica si è dotata, per le proprie strutture residenziali, di strumenti all’avanguardia, in linea con le caratteristiche dei migliori collegi universitari nazionali e internazionali. Come per gli anni precedenti, è prevista l’Opzione Campus: il superamento del concorso vale come prova scritta di ammissione ai collegi dell’Università Cattolica e l’ottenimento del posto in collegio prevede un aumento dell’importo della borsa per un valore pari a 1000 euro. Per info e aggiornamenti: www.collegiunicattolica.it #educatt #collegi #borsedistudio Facebook Twitter Send by mail.

 
Go top