La tua ricerca ha prodotto 1 risultato per cittadinanza:

Harman, il mio 2 giugno da nuova italiana

Brescia Harman, il mio 2 giugno da nuova italiana Ha 23 anni, studia alla magistrale in Scienze linguistiche, è di origine indiana e da poco è cittadina italiana. Sarà davvero una grande festa per Harmanjot Kaur (Harman per gli amici), studentessa al primo anno del corso di laurea magistrale alla facoltà di Scienze linguistiche nella sede di Brescia dell’Ateneo. Harmanjot, che è stata invitata con altri studenti alle celebrazioni che in città si terranno nella splendida cornice del Teatro Grande, ha le idee chiare su cosa significhi essere italiano. Molto più di tanti suoi coetanei nati qui. In Italia dal 1999, di origine indiana, 23 anni, Harman è affascinata dalle lingue (ne conosce più di sei) fin dal liceo frequentato a Cremona, prima di iscriversi alla laurea triennale in Scienze linguistiche in Università Cattolica. La studentessa italo-indiana, nella tavola rotonda di cui sarà protagonista insieme a Luca Masserdotti , studente della triennale in Scienze politiche e delle relazioni internazionali, ha inoltre scelto di parlare, fra gli articoli della Costituzione italiana, dell’articolo 34. Ha scelto questo articolo perché anche lei grazie al merito e al reddito ha ottenuto negli ultimi due anni borse di studio dalla Cattolica che le hanno permesso di arrivare fino al primo anno di laurea magistrale. Anche lei, come Harmanjot Kaur, è una studentessa di Scienze linguistiche alla sede di Brescia dell’Ateneo ed è fiera di essere italiana.

 
Go top