La tua ricerca ha prodotto 1 risultato per crisibancarie:

Crisi bancarie, regole più chiare

MILANO Crisi bancarie, regole più chiare Per mettere al sicuro il sistema bancario europeo, serve una regolamentazione da applicare in maniera omogenea nel tempo e nello spazio. Il problema, secondo il professor Marco Lossani , curatore dell’Osservatorio monetario, è che non si è fatto così. Di “crisi bancarie: quali lezioni per il futuro” si occupa il rapporto “Osservatorio Monetario n. 3/2017” realizzato dal Laboratorio di Analisi monetaria ( Lam ), presentato nei giorni scorsi in largo Gemelli. Obiettivo di questo rapporto – promosso dall’Associazione per lo Sviluppo degli Studi di Banca e Borsa ( Assbb ) – è analizzare cause e implicazioni delle crisi bancarie e capire se ha avuto successo l’applicazione del nuovo framework normativo europeo per la risoluzione delle crisi bancarie (Bank Recovery and Resolution Directive – Brrd). Lo scopo del Brrd è quello di fornire alle banche centrali dei Paesi membri gli strumenti e i poteri necessari per affrontare le crisi bancarie, evitando oneri per i cittadini e contenendo il rischio sistematico. Le difficoltà di applicazione omogenea della normativa derivano in parte dalla debolezza politica dell’Unione, secondo l’economista della Cattolica Rony Hamaui , che dice: «Un ministro del Tesoro europeo potrebbe decidere in maniera più celere. Laura Nieri , docente di Economia degli intermediari finanziari all’Università di Genova, ha concluso la presentazione “Osservatorio Monetario n. 3/2017” illustrando il suo studio che analizza i principali fattori che mettono a rischio il sistema bancario europeo».

 
Go top