La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per stress:

Feste natalizie e stress da gestire

Milano Feste natalizie e stress da gestire Aspettative e confronto sociale sono le principali cause dell'affaticamento che accompagna le vacanze di Natale e che qualche volta è fonte di stress. Per quanto riguarda le aspettative - avremo tempo per riposare, per vedere amici e parenti, avrò bellissimi regali, ecc. - il primo passo è essere realisti sia in quelle che riguardano gli altri sia in quelle relative a se stessi. Può aiutare fare una lista delle cose da fare e dare una priorità a quelle più importanti, in particolare quelle che riguardano la propria famiglia, in modo da essere sicuri di realizzarle. L’altro problema è che le feste favoriscono l’incontro con persone che non vedo da tempo. Proprio per questo il rischio è di trovarsi coinvolti in confronti o paragoni con amici e parenti che possono generare ansia e rancore. In primo luogo occorre evitare personalmente di cadere nella tentazione delle gare o delle classifiche (io cucino meglio di te, il mio regalo è meglio del tuo, ecc). E poi bisogna ricordarsi che i giudizi e/o le critiche da parte di persone che non ci conoscono bene lasciano il tempo che trovano.

 

Consigli contro lo stress da feste

ROMA Consigli contro lo stress da feste Il neurologo del Policlinico Gemelli Paolo Maria Rossini , esperto di disturbi del sonno, spiega quali sono i nemici del riposo che possono causarci uno affaticamento anche maggiore nel periodo delle festività. Sette consigli per batterli 23 dicembre 2015 Come evitare di tornare dalle feste più stanchi di prima. Il neurologo Paolo Maria Rossini , direttore dell'Istituto di neurologia del Policlinico Gemelli di Roma ed esperto di disturbi del sonno, spiega quali sono i nemici del riposo che possono causarci uno stress anche maggiore nel periodo delle festività. Solo che nei giorni di feste tra botti, tappi di spumante e chiassose riunioni familiari, chi vive negli appartamenti dalle pareti sempre più sottili rischia parecchi suoni molesti in più». Invece - suggerisce il neurologo, che confida di amare “da sempre” il Natale - cerchiamo di programmare di meno e imparare dai bambini a riscoprire il miracolo e l'incanto del presepe, dell'albero, dei pomeriggi insieme e dell'attesa dei doni. sonno #stress #feste #natale Facebook Twitter Send by mail UN SONNO DI BUONA QUALITÀ «Il sonno è un meccanismo sofisticatissimo e delicato, che si articola in una serie di fasi, inclusa quella del sogno – afferma Il neurologo Paolo Maria Rossini , direttore dell'Istituto di neurologia del Policlinico Gemelli di Roma - . La lettura di un buon libro, un po' di relax sul divano, l'ascolto della musica abbassano il tono muscolare, rilassano e riducono progressivamente la tensione emotiva, per regalarci un sonno di buona qualità».

 
Go top