La tua ricerca ha prodotto 1 risultato per valsabbia:

L'impatto sociale della fibra ottica

Osservatorio per il territorio L'impatto sociale della fibra ottica Tre studenti, coordinati dall' Osservatorio per il territorio, realizzeranno un'indagine sulle ricadute socio-economiche della banda ultralarga in Val Sabbia, grazie alla collaborazione con la società bresciana di telecomunicazioni Intred e Comunità montana. by Bianca Martinelli | 24 ottobre 2017 Interviste da sottoporre ad un campione di persone e focus group per “entrare nel territorio” e realizzare un’indagine approfondita sull’impatto sociale ed economico derivato dall’introduzione della nuova rete in banda ultralarga sui 25 comuni che compongono la Val sabbia. Monica De Luca e Federico Maffezzoni, della facoltà di Psicologia, e Giulia Panizza , di Scienze linguistiche, saranno coordinati dai professori Elena Marta e Alberto Albertini dell’ Osservatorio per il territorio: Impresa, Formazione, Internazionalizzazione , capofila del progetto. L’indagine è stata fortemente voluta dalla società bresciana di telecomunicazioni Intred che a partire dal 2014 ha realizzato una rete di nuova generazione in fibra ottica all’avanguardia e comparabile con le migliori realtà nazionali e la Comunità montana dalla Val Sabbia . La professoressa Marta ha sottolineato che «innovativo e fondamentale sarà l’uso di una metodologia partecipata, ovvero il coinvolgimento durante l’indagine di diversi stakeholders del territorio: cittadini, aziende, pubblica amministrazione, istituzioni varie. Alberto Albertini dalla ricerca si aspetta di riscontrare «un mutamento non solo economico, ma anche a livello di percezione del benessere della persona derivato dalla facilità di comunicazione e dunque di organizzazione». È questo un valore aggiunto per facilitare la comunicazione, l’aggregazione e la condivisione dei servizi - ha precisato il presidente della Comunità montana Gian Maria Flocchini - ed è fondamentale per una realtà come la nostra, montana e fatta di piccoli e piccolissimi comuni.

 
Go top