La tua ricerca ha prodotto 5 risultati per attualita:

Beati i Poveri, nel nuovo movimento del mondo

SETTE GRADI Beati i Poveri, nel nuovo movimento del mondo Dalla Giornata Mondiale dei Poveri all’Economy of Francesco, le notizie viaggiano verso il primo Natale con Covid-19. Rossa, come il vestito di Santa Klaus: l’Italia è alla ricerca del senso, fra movimenti fisici limitati e quelli emotivi fra speranza e melanconia. Non è la giornata della povertà, è la Giornata delle persone , che vanno “toccate”, specialmente nei giorni in cui non si può. Poveri fra i poveri nelle piccole barche del mare , dove non ci sono fasi nelle ondate, ma solo onde altissime e lunghe ore di speranza. Il pensiero ognuno si muove alla fine del tunnel: nuovi annunci verso un vaccino , dopo Pfizer arriva Moderna, il pensiero di ciascuno ha bisogno di luce. I giovani economisti si muovono verso Assisi: il nuovo mondo chiede una nuova Economia, la pandemia moltiplica i bisogni, il domani è inclusione. In tutte le città Covid-19 è una sfida ulteriore: qui il patto è già chiaro: bisogna muoversi tutti.

 

Tutti i bambini del mondo

SETTE GRADI Tutti i bambini del mondo Dalle Giornate Mondiali dell’Infanzia e della Gioventù a Next Generation EU le notizie viaggiano verso il primo Natale con Covid-19. I bambini italiani si alternano, fra scuola in presenza e aule domestiche: tra contagi indiretti e contatti ravvicinati, l’intermittenza educativa contagia la scuola del futuro . I bambini più grandi sono a dura prova: negli anni delle emozioni quella più costante ora è l’instabilità . Non ha potuto evitare nemmeno le onde, l’Honduras : tra pandemia e tempeste tropicali un milione di vittime, più di un milione di bambini in America centrale. Per tutte le Donne del mondo : una Giornata per conoscere e per educare: le bambine e i bambini crescono insieme, dagli adulti dipende la Cultura che li accompagna. Dagli adulti dipende anche la loro Scuola: si moltiplicano gli appelli, per riaprire, per recuperare , per evitare che la pandemia educativa abbia effetti di non ritorno. Tutti i bambini del mondo vogliono tornare a scuola, quelli che le hanno e quelli che debbono inventarle.

 

United States of Europe

Quella che fa essere prudenti e che qualcuno voleva abolire . Quella che fa bloccare i potenti e cambia il mondo, e che affronta la prova più grande. Covid-19 torna alla Casa Bianca: mentre si contano le schede nascono nuovi contagi, tutto è in relazione. Il Presidente probabile mantiene la prudenza : è in gioco non solo un’elezione, ma la tenuta democratica di una svolta e l’unità è l’unico ponte. Lo accoglie tutto il mondo: lo salutano i vescovi che ricordano il primo Presidente cattolico, ora che è arrivato il secondo. America in transizione: il President-Elect lavora alla squadra di governo , fra i progressisti del suo partito e i Senatori del Gop. Nell’Europa che ricorda la caduta del muro da cui nacque la nuova democrazia, l’Italia deve prepararsi: il prossimo anno presiederà il G20, occorre arrivarci uniti. Mentre Trump spera ancora di vincere, Joe Biden nomina lo staff, a partire dal chief : Ron Klain continuerà ad essere il suo capo di gabinetto, la transizione delle competenze continua.

 

Pareglio nominato nel Cda di Atm

Brescia Pareglio nominato nel Cda di Atm Il professor della facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali della sede di Brescia è stato nominato nel Consiglio di amministrazione dell’Azienda Trasporti Milanesi. novembre 2017 Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha nominato il prof. Stefano Pareglio nel Consiglio di Amministrazione dell’Azienda Trasporti Milanesi – ATM Spa, in sostituzione del consigliere dimissionario Fabrizio Barbieri. Pareglio in questi anni ha acquisito una qualificata esperienza gestionale essendo già stato componente del Consiglio di Sorveglianza (2012-2014) e poi del Consiglio di amministrazione di A2A dove era presidente della Commissione per il territorio e la sostenibilità. Dal 2014 è direttore del CRASL - il Centro di ricerca sull’ambiente, l’energia e lo sviluppo sostenibile e docente associato di Economia dell’ambiente e dell’energia nel corso di laurea in Matematica, indirizzo economico dell’Università Cattolica. atm #nomina #attualita #milano Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Garda, la forza della narrazione

Brescia Garda, la forza della narrazione Dai grand tour sette-ottocenteschi di Goethe e Lawrence ai blogger di oggi, il turismo lacustre cresce anche per la capacità evocativa del racconto. by Bianca Martinelli | 08 marzo 2018 La capacità attrattiva esercitata da un territorio è strettamente correlata alla narrazione che ne viene fatta, e lo sguardo di chi la racconta è quindi un mediatore fondamentale. Il convegno Il Garda e il turismo lacuale: tradizione e sviluppo ha ripercorso la relazione strettissima che, dall’epoca preromantica sino ai giorni nostri, lega il turismo gardesano all’immagine dei luoghi restituita dalla cronache di viaggiatori e intellettuali. Dalla prima guida turistica dedicata ai laghi, anglofona e pubblicata nel 1810, al fenomeno dei blog digitali “Oggi più che mai ha ancora senso parlare di narrazione e letteratura dei luoghi”. Pensiamo al fenomeno dei blog, degli influencers e dei social media: si tratta di narrazioni odierne estremamente funzionali alla diffusione della conoscenza dei luoghi, e al conseguente sviluppo del turismo. E il perché è presto detto: «Il Garda si trova all’8° posto nella classifica delle mete più attrattive del Paese, e al 1° sul podio di quelle più internazionali, con un sonoro 80% di turisti stranieri rispetto al 60% registrato nelle città d’arte». Un fatto non così scontato ma che, tramite l’uso di sonar, veicoli autonomi di superficie (specie di droni) e tecnologie ad ultrasuoni, ci ha permesso di osservare diversi metri sotto il fondo del lago e stilare profili batimetrico, geologico e sismico» ha spiegato Gasperini.

 
Go top