La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per basilicata:

Matera incontra Bookcity

In occasione della manifestazione culturale meneghina, in programma dal 13 al 17 novembre , l’Ateneo promuove una serie di iniziative culturali dedicate alla città dei Sassi e realizzate nell’ambito del progetto “ Università Cattolica incontra Matera 2019 ”. Si comincia giovedì 14 novembre , alle 16.30, nella libreria di Vita e Pensiero con la presentazione del volume Basilicata. Il libro, che raccoglie 165 acquerelli firmati da Fabrice Moireau , è un omaggio alla Lucania raccontata attraverso la forza espressiva delle pennellate di Moireau, dando così al lettore l’opportunità di perdersi tra le case e i vicoli tipici della terra lucana, tra le vigne rigogliose e il massiccio del Pollino. Ad accompagnare il dialogo la lettura dei testi di Norac che narrano di incontri, incantesimi, identità e costumi, condensando l’essenza e la magia della terra che li ha generati, reading a cura dell'attrice Lucilla Giagnoni . Alcuni acquarelli dei 131 paesi della Basilicata ritratti dall’acquerellista francese possono essere ammirati dal vivo nell’esposizione “Borghi e forme della Basilicata” allestita nello Spazio Nirone dell’Università Cattolica (via Nirone, 15 – Milano). Saranno proprio alcuni autori lucani, come Giuseppe Lupo e Raffaele Nigro, a raccontare le contraddizioni di una terra da sempre culla di contrasti, di vuoti e pieni, di povertà e ricchezza, bacino di scrittori, di storie che spesso travalicano i confini regionali. A impreziosire l’incontro il reading con gli studenti-lettori volontari “I giusti continuano a leggere” che continua il percorso della kermesse “ Viva il lettore ”, a cura di Vita e Pensiero e condotto da Simona Bonito .

 

Sud, talenti da valorizzare

matera Sud, talenti da valorizzare Secondo il presidente dell’Anpal Domenico Parisi , il Mezzogiorno negli ultimi anni ha dimostrato di essere protagonista nella creazione di nuove attività economiche e di rappresentare ottimi esempi di eccellenza. Un’iniziativa che ha coinvolto gli alumni lucani dell’Ateneo e che è stata l’occasione per parlare dell’occupazione giovanile nel Sud del Paese con la presentazione dell’ultima edizione del Rapporto Giovani . In questo contesto la creatività dei singoli studenti va accompagnata e guidata dall’università, che deve essere in grado di offrire proposte capaci di adattarsi alle istanze della società, intercettando anche i bisogni che vengono dal mercato del lavoro». La laurea senza dubbio è utile per entrare nel mercato del lavoro e per la progressione di carriera - ha aggiunto Domenico Parisi - ma questo avviene solo se è accompagnata da competenze tecniche e formazione sul lavoro. Il ruolo delle donne nel mercato del lavoro Gli andamenti dell’ultimo periodo mostrano un quadro dell’occupazione giovanile in lieve miglioramento, dove l’aumento è dovuto esclusivamente alla componente femminile, che cresce del 2.2% a fronte di una diminuzione di quella maschile dell’1.1%. Questo andamento del lavoro femminile nel Mezzogiorno è coerente con quello nazionale, che rimarca il fondamentale contributo che l’occupazione femminile ha dato alla crescita negli ultimi cinque anni, senza la quale saremmo oggi davanti a una situazione economica meno favorevole. Due settori che tra l’altro sono al di fuori dei settori che tradizionalmente hanno dato le maggiori opportunità di occupazione per i 20-29enni, cioè il commercio con il 23%, il turismo con il 16% e l’industria manifatturiera con il 14%.

 
Go top