La tua ricerca ha prodotto 1 risultato per battitori liberi:

Petrosino: “No, il dibattito sugli intellettuali, no. Anzi, sì”

IL DIBATTITO Petrosino: “No, il dibattito sugli intellettuali, no. Anzi, sì” Interrogarsi sul loro ruolo è una preoccupazione che interessa più loro che gli altri. Quale ruolo per gli intellettuali?” è il titolo del convegno promosso dal centro di ricerca “Letteratura e cultura dell’Italia unita”, che si terrà mercoledì 30 ottobre in cripta aula Magna (largo Gemelli 1, Milano) a partire dalle 9.30. Pubblichiamo l’articolo del professor Silvano Petrosino di Silvano Petrosino * Il più delle volte sono gli intellettuali a interrogarsi sul “ruolo degli intellettuali “; agli altri, a dire il vero, non gliene importa granché. In una delle sue ultime interviste Derrida affermava: «Se ci si vuole interessare agli “intellettuali“, non bisogna limitarsi a chiedere loro dei rapporti inutili, ma è necessario anche leggerli, tenendone conto. Anche in questo caso, non si sarebbe potuto essere più chiari; ecco, dunque, un altro testo - siamo nel 2004 - che attende solo di essere letto, riletto e magari anche meditato. Diciamo la verità: occuparsi degli intellettuali non è un dovere morale; si può vivere benissimo anche senza interrogarsi sul “ruolo degli intellettuali”, e infatti la maggior parte delle persone non si alza certo al mattino con questa preoccupazione (lo ripeto: per fortuna). docente di Antropologia filosofica alla facoltà di Scienze linguistiche e letterature straniere , campus di Milano Secondo contributo di una serie di articoli dedicati al ruolo degli intellettuali #intellettuali #chierici #cortigiani #battitori liberi Facebook Twitter Send by mail.

 
Go top