La tua ricerca ha prodotto 6 risultati per biotecnologie:

Da farmacista a consulente per la salute

Roma Da farmacista a consulente per la salute Una nuova figura, sempre più orientata al pharmaceutical care . A confronto esponenti del mondo Pharma e Biotech e i referenti accademici. by Federica Mancinelli | 22 luglio 2019 “Il farmacista sta acquisendo un nuovo ruolo, grazie allo sviluppo di una serie di attività qualificanti definite con il termine di pharmaceutical care , basato su un counseling rivolto alla prevenzione, all’assunzione di farmaci e al sostegno a programmi di aderenza terapeutica. Scadenza per la presentazione delle domande: 13 settembre, mediante il link del sito istituzionale: https://roma.unicatt.it/facolta/medicina-e-chirurgia-ammissioni-ai-corsi-di-laurea-ammissione-a-farmacia ). Scadenza per la presentazione delle domande: 13 settembre (mediante il link del sito istituzionale: https://roma.unicatt.it/facolta/medicina-e-chirurgia-ammissioni-ai-corsi-di-laurea-magistrale-2019-20-lauree-magistrali-biotecnologie-per-la-medicina ).

 

Il Gemelli riconosciuto come IRCCS

Il Gemelli riconosciuto come IRCCS Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha firmato in aula Brasca il decreto di riconoscimento del Policlinico come Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico per le discipline di Medicina personalizzata e Biotecnologie innovative. Non sono uno scienziato, ma sono innamorata della scienza: grazie a voi che mi avete accompagnato in un bellissimo viaggio in tutte le grandi sfide del mondo della Salute. Ho sempre ascoltato molto il mondo della Medicina e quella del ministero è stata una delle esperienze più importanti della mia vita». L’IRCCS è un centro di ricerca traslazionale, è un forte elemento della Ricerca italiana» ha continuato il ministro. In cinque anni di Governo quello del Policlinico Gemelli è il terzo IRCCS che ho autorizzato, poiché il progetto proposto è molto in linea con la vostra attività di ricerca, grazie a una grande team internazionale. Vi ringrazio molto e sono molto felice di poter firmare io questo decreto: in questo Policlinico c’è un’assistenza straordinaria, non solo verso il malato, ma per tutta la sua famiglia e per chi è accanto». Questo riconoscimento è il coronamento di un’operazione molto complessa e la conferma che il legame fra Università Cattolica e Fondazione Policlinico Gemelli è forte ed efficace.

 

Piacenza, la ricerca fa poker

Piacenza Piacenza, la ricerca fa poker Oltre 2 milioni di euro di finanziamento da Regione e Unione europea per quattro progetti sull’innovazione nell’agroalimentare. Dai nuovi genotipi di vite e pomodoro, resistenti a siccità e parassiti, al cibo fermentato di nuova concezione per vegani. giugno 2016 Dal cibo fermentato di nuova concezione per vegani ai nuovi genotipi di vite e pomodoro resistenti a siccità e parassiti. I progetti puntano sui settori chiave della ricerca della facoltà piacentina: sostenibilità , innovazione nella filiera agro-alimentare “from farm to fork” , biotecnologie , miglioramento qualitativo e igienico-sanitario dei cibi . Mo.Re.Farming porterà alla creazione di una piattaforma di raccolta e gestione dei dati territoriali e aziendali per fornire all’agricoltore un supporto per promuovere un’agricoltura più sostenibile mediante le tecniche dell'agricoltura di precisione. Nel progetto “ Collezioni microbiche regionali: la biodiversità al servizio dell’industria agroalimentare ” l’attenzione sarà centrata sullo sfruttamento della biodiversità delle collezioni microbiche di quattro laboratori della rete Alta Tecnologia della Regione Emilia Romagna (tra cui il Centro di ricerca BioDna della Cattolica). L’obiettivo è quello di rendere più riconoscibili i prodotti alimentari della tradizione, ampliare la shelf life di alcuni cibi, migliorare gusto e resa nella produzione dei formaggi freschi, rendere più riconoscibili, sicuri e sani alcuni salumi regionali.

 

Medicina Personalizzata, i nuovi Biotecnologi

Roma Medicina Personalizzata, i nuovi Biotecnologi Il corso magistrale in Biotecnologie per la Medicina personalizzata, che partirà nel prossimo anno accademico, sarà presentato lunedì 8 luglio nell’aula Brasca della Fondazione Policlinico A. Gemelli IRCCS. Al battesimo del nuovo corso di laurea, le cui iscrizioni al test di ammissione sono aperte, mediante informazioni nel sito Internet istituzionale , interverranno, tra gli altri, Franco Locatelli (Presidente Consiglio Superiore di Sanità) e Alberto Spanò (Ordine Nazionale Biologi). Il nuovo Corso di Laurea Magistrale in Biotecnologie per la Medicina personalizzata, coordinato da Ornella Parolini , Ordinario di Biologia applicata all’Università Cattolica, nasce con l’obiettivo di formare la figura del nuovo biotecnologo, con competenze specialistiche avanzate, che oggi assume un ruolo chiave nella ricerca biomedica e nella Medicina traslazionale. I lavori del convegno saranno aperti, alle ore 14.00, da Rocco Bellantone , Preside della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica, Giovanni Raimondi , Presidente della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, Lorenzo Cecchi , Direttore della Sede di Roma dell’Università Cattolica, e S. E. Mons. Alle ore 14.15 le introduzioni ai lavori di Ornella Parolini , Giovanni Scambia , Direttore Scientifico della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, e Alberto Spanò (Ordine Nazionale dei Biologi). In particolare nel secondo anno di corso lo studente potrà scegliere tra due percorsi curriculari alternativi : diagnostico e terapeutico, mirati all’acquisizione delle rispettive competenze specialistiche per lo sviluppo e l’applicazione di nuove biotecnologie, comprendenti anche gli aspetti del marketing e dell’ambito regolatorio. Queste attività consentiranno agli studenti, selezionati tramite accesso a numero chiuso, di acquisire padronanza nell’utilizzo delle nuove tecnologie biomediche, in ambito diagnostico e terapeutico, nonché delle attività gestionali e dei riferimenti regolatori associate alla loro applicazione.

 

Biotecnologie, la Medicina per l'uomo

Roma Biotecnologie, la Medicina per l'uomo Il nuovo corso di laurea preparerà nuovi biotecnologi che possano incidere nella realtà biomedica del futuro, sia nella ricerca sia in realtà professionali che spaziano dalla gestione della qualità al mondo imprenditoriale e manageriale. Al battesimo del nuovo corso di laurea, le cui iscrizioni al test di ammissione sono aperte, mediante informazioni nel sito Internet istituzionale , sono intervenuti, tra gli altri, Franco Locatelli (Presidente Consiglio Superiore di Sanità) e Alberto Spanò (Ordine Nazionale Biologi). “Senza lo sviluppo delle Biotecnologie la Medicina non può progredire – ha detto nella presentazione dei lavori la coordinatrice del Corso di laurea Ornella Parolini – La Medicina personalizzata si basa sulla conoscenza delle caratteristiche biologiche di ogni paziente, fino ai livelli cellulare e molecolare. “Questo nuovo Corso di laurea – ha proseguito Parolini - mira all’acquisizione di competenze progettuali, di conoscenza del mondo regolatorio, e del marketing, accostando alla formazione in sede accademica gli stage presso aziende biotecnologiche. biotecnologie #medicinapersonalizzata #laureemagistrali #medicina Facebook Twitter Send by mail.

 

Il Farmacista del futuro si forma in Cattolica

Roma Il Farmacista del futuro si forma in Cattolica Dal Biotech alla salute e benessere: lunedì 22 luglio un confronto a più voci fra Università e aziende su formazione ed employability del corso di laurea in Farmacia. by Federica Mancinelli | 18 luglio 2019 Il Farmacista del futuro sarà sempre di più una figura cardine del sistema salute, caratterizzato da continua innovazione in particolare nell’ambito del Biotech. E’ questo il focus che ha ispirato la costruzione del programma formativo del nuovo Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Farmacia promosso dalla Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica. In particolare Farmacia del territorio e dei servizi assistenziali, farmacovigilanza ed employability nell’ambito industriale e biotech saranno i temi al centro del confronto tra Università e aziende che si terrà lunedì 22 luglio alle ore 11.00 nell’Aula 715 della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS. Nello sviluppare l’offerta formativa del Corso di laurea in Farmacia il tema della “employability” è stato centrale nel percorso di discussione ed accreditamento ministeriale. Una particolare attenzione è riservata a tre profili caratterizzanti che indirizzeranno gli studenti nei temi del management e marketing, dei dispositivi medico-diagnostici e dei percorsi assistenziali e del benessere. Inoltre, la presenza del corso di laurea in Economia e gestione dei Servizi garantisce la possibilità di acquisire conoscenze e competenze manageriali indispensabili per il Farmacista.

 
Go top