La tua ricerca ha prodotto 3 risultati per blended:

Fase 2, il piano #eCatt per il prossimo anno

Didattica Fase 2, il piano #eCatt per il prossimo anno “Tutto il possibile in presenza, tutto il necessario da remoto”: questa la filosofia per consentire agli studenti di proseguire il corso di studi senza rallentamenti, grazie a un modello di didattica integrata. Investimenti per 3,5 milioni di euro 18 maggio 2020 È molto difficile prevedere come evolverà nei prossimi mesi la situazione determinata dall’emergenza sanitaria Covid-19, ma è certo che l’anno accademico 2020-2021 dell’Università Cattolica si svolgerà regolarmente e in sicurezza . eCatt infatti mette a fattor comune tutte le nuove iniziative che consentiranno agli studenti che non potranno raggiungere i Campus di restare allineati agli insegnamenti anche se lontani dall’Università. Per la realizzazione del piano l’Ateneo ha messo in campo risorse finanziarie per 3,5 milioni di euro che, oltre al milione di euro inizialmente conferito per il Fondo salva studi Agostino Gemelli , comprende gli investimenti per la didattica digitale resa possibile anche dalla riqualificazione tecnologica delle complessive 500 aule dell’Università Cattolica. Una didattica a distanza ma non virtuale, frutto di una alleanza strategica di competenze tra iLab , il servizio di e-learning della Cattolica, Cremit , il centro studi sulla didattica, le Facoltà, il delegato del Rettore alla didattica e la commissione del Senato accademico a ciò preposta. La didattica integrata sarà progettata secondo i migliori standard scientifici, che si sono dimostrati efficaci nei mesi dell’emergenza e che l’Ateneo ha ulteriormente rafforzato in previsione del prossimo anno accademico. Ove non fosse possibile condurli in presenza, anche gli esami di profitto e le prove finali di laurea avverranno da remoto attraverso la piattaforma Blackboard o altri strumenti che saranno via via indicati.

 

Economia, ecco la nuova laurea 2.0

Padre Agostino Gemelli , commentava così, nel discorso di inaugurazione dell’anno accademico 1946-1947, l’avvio dei corsi serali della facoltà di Economia e commercio. Una proposta che, nelle parole del rettore, aveva lo scopo «di dar modo a colui che si presenta agli esami di frequentare realmente le lezioni; ma ha anche uno scopo sociale: riconoscere la funzione della cultura». Settant’anni dopo quell’intuizione, che prosegue ancora nella laurea triennale in Economia e gestione aziendale , la facoltà di Economia rilancia con una proposta 2.0, ideale per studenti-lavoratori. A partire dal prossimo anno accademico, la nuova laurea magistrale in Direzione e consulenza aziendale , basata sull’attuale esperienza del corso tardo pomeridiano in “ Mercati e strategie d’impresa ”, condividerà con gli altri percorsi magistrali economico aziendali una parte del percorso formativo di base proponendo però un’originale formula mista (“ blended ”). La parte online del corso, oltre a prevedere momenti in auto-apprendimento attraverso lo studio e la consultazione di materiale didattico, richiederà il coinvolgimento dello studente in una serie di attività a distanza che si svolgeranno utilizzando la piattaforma Blackboard dell’Ateneo. Il modello didattico e-blended risponde a una crescente, elevata e qualificata domanda di formazione per studenti-lavoratori e all’esigenza di fornire competenze che favoriscono lo sviluppo professionale e di responsabilità di chi è già inserito nel mondo del lavoro» afferma il preside della facoltà di Economia Domenico Bodega . E permetterà di superare gli ostacoli di prossimità al luogo di studio che attualmente impediscono a molti lavoratori di intraprendere un percorso di studi di laurea magistrale».

 

Al via la laurea blended in Economia

Milano Al via la laurea blended in Economia Ha iniziato uficialmente le sue attività, alla presenza del rettore Franco Anelli , il primo corso di laurea magistrale in Direzione e consulenza aziendale. Fisicamente staranno tra i banchi di lezione solo per la metà del tempo, perché quella proposta dalla facoltà di Economia è la prima laurea blended dell’Università Cattolica . Le attività della nuova laurea magistrale sono state avviate sabato 25 settembre nell'aula magna della sede di Milano alla presenza del rettore Franco Anelli e del preside della facoltà di Economia Domenico Bodega . Di queste 12 sono di video-lezioni create ad hoc dai docenti dei corsi (ogni videolezione contiene gli obiettivi, i temi e le domande/stimolo di autovalutazione); 12 di Webinar esercitativo; 6 di feedback live. La laurea dispone di una Community Studenti dedicata nella piattaforma Blackboard e di uno spazio dedicato a ciascun insegnamento. Il modello didattico e-blended risponde a una crescente, elevata e qualificata domanda di formazione per studenti-lavoratori e all’esigenza di fornire competenze che favoriscono lo sviluppo professionale e di responsabilità di chi è già inserito nel mondo del lavoro» afferma il preside della facoltà di Economia Domenico Bodega . E permetterà di superare gli ostacoli di prossimità al luogo di studio che attualmente impediscono a molti lavoratori di intraprendere un percorso di studi di laurea magistrale».

 
Go top