La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per cardinali:

La Chiesa ha 13 nuovi cardinali, ecco chi sono

Santa Sede La Chiesa ha 13 nuovi cardinali, ecco chi sono Verranno creati in un concistoro fissato per sabato 28 novembre; lo ha annunciato domenica 25 ottobre Papa Francesco. Sei sono italiani, tra loro anche padre Raniero Cantalamessa , Alumno dell'Ateneo 26 ottobre 2020 Tredici nuovi cardinali, di cui sei italiani, verranno creati in un concistoro fissato per sabato 28 novembre , vigilia della prima domenica di Avvento. Lo ha annunciato domenica 25 ottobre papa Francesco al termine della preghiera dell’Angelus. Nove, di cui tre italiani, hanno meno di ottanta anni, e quindi con il dritto di partecipare al Conclave. A questi nuovi porporati elettori papa Francesco aggiungerà anche quattro non elettori, di cui tre italiani. Continua a leggere su Avvenire #cardinali #concistoro #cantalamessa Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Cantalamessa, da laureato e docente in Cattolica alla porpora cardinalizia

Alumni Cantalamessa, da laureato e docente in Cattolica alla porpora cardinalizia Dopo gli studi in Teologia a Friburgo, si laureò in largo Gemelli sotto la guida di Giuseppe Lazzat i, di cui divenne poi allievo, iniziando la carriera accademica. Si tratta di padre Raniero Cantalamessa , 86 anni, cappuccino, dal 1980 predicatore della Casa Pontificia. Dopo la laurea in Teologia presso l’Università di Friburgo, padre Raniero si iscrisse in Università Cattolica dove nel 1969 si laureò in Lettere classiche sotto la guida di Giuseppe Lazzati , docente di Letteratura cristiana antica e rettore dell’Ateneo. Diventò assistente del professor Lazzati e poi – dopo aver vinto il concorso - suo successore sulla cattedra di Letteratura cristiana antica, professando anche il corso di Storia delle origini cristiane. La collaborazione con il maestro divenne molto intensa e spesso dovette sostituire negli impegni della docenza il professor Lazzati, preso dalle responsabilità del rettorato e dalle attività ecclesiali nazionali in cui era coinvolto. Nel 1979 padre Cantalamessa – quasi per una “seconda chiamata” - abbandonò la docenza universitaria per dedicarsi esclusivamente alla Parola di Dio, mettendo a frutto gli studi accademici. Così nel 1980 divenne predicatore della Casa Pontificia, con il compito di dettare in Avvento e in Quaresima le meditazioni al Papa e alla Curia romana.

 
Go top