La tua ricerca ha prodotto 1 risultato per cerratelli:

Il costume in scena alla summer school

Milano Il costume in scena alla summer school Nella Villa del Gombo presso la tenuta di San Rossore è in corso la scuola estiva sulla moda e il costume promossa dall’ OTPL dell’Università Cattolica e una mostra di costumi della Fondazione Cerratelli sarà visitabile fino alla fine di settembre. luglio 2019 È dedicata al tema “ Fra moda e costume: linguaggi e metodi nelle industrie creative ” la terza edizione della summer school “ Arti, mestieri e terminologie dell’allestimento scenico ”, promossa dall’ Osservatorio di terminologie e politiche linguistiche dell’Università Cattolica insieme alla Fondazione Cerratelli con partnership internazionali. La summer school non solo avvicina al mondo affascinante del costume di scena, ma intende promuovere la trasmissione delle conoscenze teoriche e pratiche che coinvolgono le capacità sartoriali, comunicative e narrative. Si mette coì in atto un approccio completo al Cultural Heritage al fine di favorire il percorso che porta dal termine al manufatto e dal manufatto al più ampio contesto artistico e culturale» - commenta la professoressa Maria Teresa Zanola , direttore dell’Osservatorio di terminologie della Cattolica e della summer school. In particolare il tema dell’anno “Fra moda e costume: linguaggi e metodi nelle industrie creative”, attraverso approfondimenti di carattere linguistico-terminologico sul costume, di tipo comunicativo-mediale e narrativo-letterario, spazia nell’area mediterranea, coniugando saperi, pratiche e prospettive teoriche per esperti del settore, studenti in formazione e appassionati. Il progetto di ricerca che l’Osservatorio dell’Università Cattolica conduce da alcuni anni ha dato vita fin qui a 4 mostre, 5 seminari nazionali e 2 internazionali, 3 edizioni di summer school, più di 15 pubblicazioni, numerose partnership e progetti collegati, oltre a laboratori, tesi magistrali, tesine e project works. I partecipanti alla Summer School hanno provenienze internazionali (Albania, Egitto, Francia, Spagna, Stati Uniti e Italia) e desiderano approfondire le loro conoscenze sul costume e l’allestimento scenico, con un background formativo variegato, di carattere linguistico, economico, artistico e letterario.

 
Go top