La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per chimica:

Le “forbici genetiche” premiate con il Nobel per la Chimica

Premio Nobel Le “forbici genetiche” premiate con il Nobel per la Chimica Speciale Premio Nobel 2020 . Commenta l’assegnazione del premio il professor Luigi Lucini 07 ottobre 2020 Nato nel 1901, il Premio Nobel è arrivato alla sua 119° edizione. Sui più importanti riconoscimenti a livello internazionale, attribuiti a personalità che si sono distinte nei diversi ambiti della conoscenza umana e che hanno portato benefici all’umanità con le loro ricerche, Cattolicanews pubblica i commenti dei docenti dell’Ateneo. Le ricercatrici hanno scoperto un sistema di scrittura del genoma che sfrutta la capacità che hanno alcuni batteri di difendersi dai virus e hanno adattato questo sistema immunitario di difesa per poter modificare in modo selettivo una porzione di DNA di un organismo qualsiasi», ha commentato Luigi Lucini. Si è aperta, così, un’enormità di possibilità di futuri sviluppi in ambito biologico, biochicmico, medico, di produzioni agroalimentari - ha continuato Lucini -. Questo può voler dire contrastare in modo efficace alcune malattie, soprattutto di base genetica, oppure interagire con i meccanismi alla base dell’infezione da parte dei virus, o, in pianta, migliorare la resistenza alla siccità o a un patogeno, potendo utilizzare meno pesticidi». Il professore ha sottolineato anche l’attenzione alle questioni etiche che si aprono a fronte di questa scoperta «perché nel momento in cui parliamo di umani c’è un’implicazione enorme da considerare, ossia l’opportunità che queste tecniche siano effettivamente utilizzate o meno».

 

Nuovo preside a Piacenza

nomina Nuovo preside a Piacenza Il professor Marco Trevisan , docente di Chimica Agraria, è stato eletto alla guida della facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali per il quadriennio 2017/18-2020/21. giugno 2017 Il professor Marco Trevisan , ordinario di Chimica Agraria alla sede di Piacenza dell’Università Cattolica, è stato eletto preside della facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali per il quadriennio 2017/18-2020/21. All’elezione, che ha avuto luogo giovedì 29 giugno, hanno partecipato, come stabilito dallo statuto dell’Ateneo del Sacro Cuore, i docenti di prima e seconda fascia della facoltà. Già direttore dell’Istituto di Chimica Agraria e Ambientale e del Centro di ricerca Biomass, il professor Trevisan è stato presidente della Società Italiana di Chimica Agraria e del Gruppo di Ricerca Fitofarmaci e Ambiente. La sua attività è documentata da oltre 250 lavori scientifici pubblicati su riviste, libri, monografie ed atti di convegni. Già membro della commissione nazionale biocidi, del Gruppo Catastrofi idrogeologiche del Cnr, di un panel Eppo, del gruppo Eu Focus. Membro del Panel Inex (Working Group on External review) dell’Efsa dal 2011 al 2013 è stato presidente di Sica, la Società italiana di chimica agraria.