La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per costumidiscena:

Il costume in scena alla summer school

Milano Il costume in scena alla summer school Nella Villa del Gombo presso la tenuta di San Rossore è in corso la scuola estiva sulla moda e il costume promossa dall’ OTPL dell’Università Cattolica e una mostra di costumi della Fondazione Cerratelli sarà visitabile fino alla fine di settembre. luglio 2019 È dedicata al tema “ Fra moda e costume: linguaggi e metodi nelle industrie creative ” la terza edizione della summer school “ Arti, mestieri e terminologie dell’allestimento scenico ”, promossa dall’ Osservatorio di terminologie e politiche linguistiche dell’Università Cattolica insieme alla Fondazione Cerratelli con partnership internazionali. La summer school non solo avvicina al mondo affascinante del costume di scena, ma intende promuovere la trasmissione delle conoscenze teoriche e pratiche che coinvolgono le capacità sartoriali, comunicative e narrative. Si mette coì in atto un approccio completo al Cultural Heritage al fine di favorire il percorso che porta dal termine al manufatto e dal manufatto al più ampio contesto artistico e culturale» - commenta la professoressa Maria Teresa Zanola , direttore dell’Osservatorio di terminologie della Cattolica e della summer school. In particolare il tema dell’anno “Fra moda e costume: linguaggi e metodi nelle industrie creative”, attraverso approfondimenti di carattere linguistico-terminologico sul costume, di tipo comunicativo-mediale e narrativo-letterario, spazia nell’area mediterranea, coniugando saperi, pratiche e prospettive teoriche per esperti del settore, studenti in formazione e appassionati. Il progetto di ricerca che l’Osservatorio dell’Università Cattolica conduce da alcuni anni ha dato vita fin qui a 4 mostre, 5 seminari nazionali e 2 internazionali, 3 edizioni di summer school, più di 15 pubblicazioni, numerose partnership e progetti collegati, oltre a laboratori, tesi magistrali, tesine e project works. I partecipanti alla Summer School hanno provenienze internazionali (Albania, Egitto, Francia, Spagna, Stati Uniti e Italia) e desiderano approfondire le loro conoscenze sul costume e l’allestimento scenico, con un background formativo variegato, di carattere linguistico, economico, artistico e letterario.

 

In mostra i manichini di de Chirico

Milano In mostra i manichini di de Chirico Per la prima volta a Milano i costumi di scena disegnati dall’artista per l’allestimento che aprì il Maggio Musicale Fiorentino nel 1933, rivoluzionando l’estetica scenica de I Puritani di Bellini. settembre 2017 Arrivano per la prima volta a Milano i costumi di scena che Giorgio de Chirico disegnò per l’opera I Puritani di Vincenzo Bellini allestita a Firenze il 25 maggio 1933. Solo il tempo fu testimone della vera e propria rivoluzione introdotta da de Chirico, che cambiò la tradizione e segnò una svolta nella messa in scena teatrale, grazie a costumi-manichini inseriti in uno spazio etereo che chiude l’attore in una sorta di simbolo iconografico. Degli oltre centottanta costumi creati per questa rara produzione, patrimonio realizzato e custodito dall’Archivio Cerratelli, trenta saranno in mostra (e visitabili gratuitamente) nella sede dell’ Università Cattolica in via Nirone 15, dal 19 settembre 2017 , giorno dell’inaugurazione, fino al 17 ottobre . Martedì 19 alle 17.30 nell’aula NI 110 in via Nirone saranno presenti per i saluti istituzionali Giovanni Gobber , preside della facoltà di Scienze linguistiche e letterature straniere, Maria Teresa Zanola , direttrice dell’Osservatorio di terminologie e politiche linguistiche Otpl, Floridia Benedettini e Diego Fiorini della Fondazione Cerratelli. Il 25 e 26 settembre due laboratori (in via Nirone 15 dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18) coniugheranno teoria e pratica, lavorando con disegni, materiali, stoffe, in un vero e proprio atelier teatrale o cinematografico ricostruito, coordinati e diretti dai massimi esperti del settore a livello nazionale e internazionale della Fondazione Cerratelli. Mercoledì 27 settembre (in largo Gemelli, 1, Aula Magna, ore 18) il concerto dei solisti di Note d’inChiostro proporrà l’ascolto di Preludio, arie e duetti da I Puritani di Vincenzo Bellini , con la guida di Enrico Reggiani , direttore di Note d’inChiostro e docente di Letteratura inglese.

 
Go top