La tua ricerca ha prodotto 3 risultati per cv:

Charity, la solidarietà che fa curriculum

ATENEO Charity, la solidarietà che fa curriculum Partono i primi dei 46 studenti che partecipano al programma di volontariato nei Paesi in via di sviluppo. Segui live la loro esperienza su facebook, instagram e twitter 14 luglio 2016 Sono partiti il 14 luglio i primi studenti del Charity Work Program 2016 . Laura Bossini, Leonardo Milesi ed Elena Salomoni sono i primi dei 46 studenti dell’Ateneo che vivranno un’estate all’insegna della solidarietà. Si allarga, poi, la platea dei destinatari che, oltre gli studenti dell’Ateneo - dal 2009 a oggi se ne contano ben 214 - comprenderà neolaureati e iscritti a master, dottorati e scuole di specializzazione. Il Charity, oltre a rappresentare un’esperienza altamente formativa dal punto di vista della crescita personale, è stato modulato in modo da fornire un percorso coerente con gli studi: numerose destinazioni sono aperte solo a studenti di determinate facoltà, privilegiando percorsi ad hoc sulle discipline insegnate in Ateneo. Il Cesi, attraverso il Charity Work Program, ha voluto investire nella cultura della solidarietà, che si caratterizza per essere “contagiosa”, promuovendone la diffusione tra gli studenti delle diverse facoltà dell’Ateneo». Per quanto riguarda Scienze agrarie, alimentari e ambientali è previsto un soggiorno presso l’Universidad Católica Sedes Sapientiae di Lima all’interno della facoltà di Ingegneria agraria con lo scopo di rispondere alle esigenze di un contesto globalizzato e di soddisfare il crescente sviluppo dell’agricoltura nel Perù.

 

Il lavoro si incontra al Career Day

settembre 2016 Undicesima edizione per il Career Day Cattolica a Milano , uno degli eventi più attesi dell’anno per chi è alla ricerca di lavoro. Un evento aperto a studenti e laureati provenienti da tutte le università e facoltà d’Italia, in cui saranno presenti più di 70 aziende che offrono opportunità di lavoro in diversi settori. A ciò si aggiungono, come da tradizione, 25 studi legali-tributari e consulenti del lavoro che compongono una delle aree più significative del Career Day dove gli aspiranti candidati potranno incontrare i manager del settore che operano a livello nazionale e internazionale. Un'occasione unica per i ragazzi per entrare in contatto con alcune delle principali realtà del settore, che hanno scelto di trasformare la passione per gli altri e l'impegno nel fare del bene in un lavoro a tempo pieno. careerday #lavoro #cv #aziende Facebook Twitter Send by mail Print LE NOVITÀ 2016 Job Adventure - Soft Skills Game , momenti organizzati dal Cit in collaborazione con docenti dell'Università di diversa formazione (Economia, Scienze Politiche, Lettere e Filosofia, Comunicazione, Scienze della Formazione, Scienze Bancarie finanziarie e assicurative). I docenti gestiranno gruppi di studenti nella realizzazione di brevi ma intense inziative nei rispettivi ambiti, tutte ideate per far emergere le soft skills dei ragazzi e stimolare un'autoanalisi sulle proprie capacità extra scolastiche e la necessità di implementarle come parte fondamentale della propria formazione personale. Il format prevede un workshop iniziale di apertura sulle risorse umane nel settore del Lusso, con intervento di manager aziendali ed esperti dei trand mondiali, seguito da incontri presso gli stand e colloqui di selezione.

 

ST&P, superati i due milioni di accessi

LAVORO ST&P, superati i due milioni di accessi Un importante traguardo per il portale Stage e Placement dell’Università Cattolica , lo strumento web di contatto tra aziende interessate ad attrarre giovani candidature e studenti e neolaureati. I consigli per utilizzarlo al meglio 03 novembre 2015 Traguardo importante per ST&;P , portale Stage e Placement Università Cattolica , lo strumento web di contatto tra aziende interessate ad attrarre giovani candidature e studenti e neolaureati di tutte le sedi dell'Ateneo. Il portale è uno strumento che avvicina il mercato ai nostri ragazzi, offrendo una gamma di servizi di supporto all’intermediazione del lavoro», affermano dal Servizio Stage e placement di Milano. Oltre al dato degli accessi, i numeri rivelano chiaramente non solo il bisogno degli studenti di essere accompagnati nel mondo del lavoro, ma anche delle aziende di trovare le candidature giuste per le loro esigenze. Ma a fare notizia è l’andamento delle offerte di stage che hanno segnato un aumento del 23% rispetto al 2012, seguite dalle offerte di lavoro che sono state il 21% in più. Trovano lavoro i ragazzi che hanno le idee chiare e sanno cosa vogliono dalla loro carriera professionale: è questa la chiave per avere successo, non l’invio a raffica di Cv attraverso applicativi web». Un’avvertenza che ogni studente o laureato deve avere presente fin dai primi passi in università: « ST&;P è un valido aiuto per coloro che hanno già un’ipotesi realistica e consapevole di quale debba o possa essere il loro obiettivo professionale.

 
Go top