La tua ricerca ha prodotto 1 risultato per debug:

Cimice, l'infestante alieno delle viti lombarde

Piacenza Cimice, l'infestante alieno delle viti lombarde L’entomologa Ilaria Negri: «I danni da cimice asiatica possono compromettere non solo la produttività della vite, ma anche il processo di vinificazione. In arrivo i primi risultati del progetto Debug per la lotta sostenibile » by Sabrina Cliti | 30 ottobre 2020 Se per molti agricoltori la conta dei danni dovuti agli attacchi da cimice asiatica riguarda essenzialmente la perdita di raccolto, per i viticoltori le cimici possono portare anche un altro, grave problema. I danni da cimice asiatica possono compromettere non solo la produttività della vite, ma anche il processo di vinificazione, in quanto gli insetti che si trovano sui grappoli al momento della raccolta possono rilasciare composti responsabili di odori sgradevoli nel vino» spiega l’entomologa dell’Università Cattolica Ilaria Negri . Fortunatamente, l’uva di per sé non sembra essere particolarmente gradita alle cimici, ma la presenza di colture molto attrattive poste in prossimità dei vigneti, come per esempio la soia, porta i grappoli a bordo coltura ad essere infestati da decine di esemplari». Ilaria Negri, insieme al suo staff di ricerca, sta rilevando dei tratti comportamentali ed eco-fisiologici della cimice asiatica molto interessanti, che possono essere sfruttati per proteggere le colture dagli attacchi e prevedere con maggiore precisione le zone più sensibili alle infestazioni. Per contrastare efficacemente e in modo sostenibile un infestante, soprattutto alieno, è innanzitutto necessario conoscere bene la biologia, l’ecologia e il comportamento della specie nel nuovo ambiente" illustra Negri: "Simulando condizioni microclimatiche diverse, abbiamo notato che esistono microhabitat particolarmente preferiti dalla specie e altri che, invece, arrecano stress fisiologici. Questo permette di capire quali sono quindi le aree delle colture più suscettibili alle infestazioni e di attuare interventi di difesa sostenibile mirati e localizzati, secondo un principio di Precision Crop Protection .

 
Go top