La tua ricerca ha prodotto 8 risultati per farmacia:

Il Farmacista del futuro si forma in Cattolica

Roma Il Farmacista del futuro si forma in Cattolica Dal Biotech alla salute e benessere: lunedì 22 luglio un confronto a più voci fra Università e aziende su formazione ed employability del corso di laurea in Farmacia. by Federica Mancinelli | 18 luglio 2019 Il Farmacista del futuro sarà sempre di più una figura cardine del sistema salute, caratterizzato da continua innovazione in particolare nell’ambito del Biotech. E’ questo il focus che ha ispirato la costruzione del programma formativo del nuovo Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Farmacia promosso dalla Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica. In particolare Farmacia del territorio e dei servizi assistenziali, farmacovigilanza ed employability nell’ambito industriale e biotech saranno i temi al centro del confronto tra Università e aziende che si terrà lunedì 22 luglio alle ore 11.00 nell’Aula 715 della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS. Nello sviluppare l’offerta formativa del Corso di laurea in Farmacia il tema della “employability” è stato centrale nel percorso di discussione ed accreditamento ministeriale. Una particolare attenzione è riservata a tre profili caratterizzanti che indirizzeranno gli studenti nei temi del management e marketing, dei dispositivi medico-diagnostici e dei percorsi assistenziali e del benessere. Inoltre, la presenza del corso di laurea in Economia e gestione dei Servizi garantisce la possibilità di acquisire conoscenze e competenze manageriali indispensabili per il Farmacista.

 

Il nuovo volto del farmacista, tra biotech e servizi al territorio

roma Il nuovo volto del farmacista, tra biotech e servizi al territorio Una figura capace di relazione con i medici e con i cittadini, potendo contare sulle nuove infrastrutture informatiche, quali le reti 5G, alla base dello sviluppo dell’Internet of Things. luglio 2019 di Andrea Urbani * Le farmacie sono una rete fondamentale di servizi sanitari sul territorio dove le evoluzioni offerte dalle nuove tecnologie in campo biomedico rappresentano un’incredibile opportunità per integrare funzionalmente tale network con le strutture assistenziali di riferimento. Tale ruolo si esplica attraverso lo sviluppo di una serie di attività qualificanti definite nel complesso con il termine di “pharmaceutical care”, incentrate su un counseling rivolto alla prevenzione e alla risoluzione di problemi connessi con l’assunzione di farmaci nonché con il sostegno a programmi di aderenza terapeutica. Queste attività richiedono una nuova e più efficace capacità di relazione con i medici e con i cittadini, potendo contare sulle nuove infrastrutture informatiche, quali le reti 5G, alla base dello sviluppo dell’Internet of Things. Nel dettaglio, il Corso di Laurea in Farmacia della Cattolica è strutturato in cinque anni e prevede una solida base di insegnamenti curriculari riconosciuti nell’accreditamento EU, uniti a tre profili ca¬ratterizzanti: nutrizione e benessere, economico-gestionale, dispositivi medici e diagnostici. È altresì rilevante la partecipazione attiva alle attività di laboratorio oltre alla possibilità di lavorare in laboratori di ricerca all’avanguardia per lo svolgimento della tesi di laurea. presidente Corso di Laurea in Farmacia, direttore Istituto di Biochimica e Biochimica Clinica, Università Cattolica, campus di Roma #farmacista #biotech #medicina #farmacia Facebook Twitter Send by mail Print.

 

A Roma arriva Farmacia

by Federica Mancinelli | 27 giugno 2018 Al via dall'anno accademico 2018/2019, nella sede di Roma dell’Università Cattolica, il Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Farmacia . L’esame di ammissione consiste in una prova scritta di cento domande a risposta multipla sui seguenti argomenti: ragionamento logico e logico-matematico; cultura scientifica (Chimica, Biologia, Fisica); cultura generale; conoscenza della lingua inglese; cultura religiosa. L’offerta formativa, che prevede un core curriculum di insegnamenti riconosciuti ai fini dell’accreditamento EU, che si articola negli insegnamenti di base della fisica, della chimica e della biologia, non trascura i settori più innovativi biotecnologici, farmacologici, chimici e tecnici applicati alla farmaceutica. Tale corso nasce nella Facoltà di Medicina e Chirurgia e offre l’opportunità concreta di accostarsi a un approfondito studio dei nuovi farmaci e dei dispostivi medici e diagnostici, valutabili all’interno della pratica clinica. Fondamentale anche la possibilità di interazione con le professionalità mediche e sanitarie che operano presso la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, in cui la Farmacia ospedaliera sarà un forte valore aggiunto di questo percorso formativo. Inoltre, la sinergia con la Facoltà di Economia e con i Corsi di laurea in Management dei servizi sanitari, offerti nella sede di Roma dall’Università Cattolica, garantisce la possibilità di acquisire conoscenze e competenze manageriali indispensabili per il Farmacista in tutti gli ambiti. Da sottolineare, inoltre, il costante aggiornamento sulla normativa europea e sulle questioni disciplinatorie, che consente allo studente di monitorare le evoluzioni normative di una figura in costante evoluzione e di ridurre al minimo il gap temporale per l’inserimento nel mondo del lavoro.

 

Arriva lo psicologo di quartiere

DAL 10 OTTOBRE IN 24 FARMACIE MILANESI Arriva lo psicologo di quartiere La sperimentazione, coordinata dal Laboratorio di Psicologia clinica della Cattolica, si allarga dalle prime due ad altre 22 farmacie del capoluogo ambrosiano. Ora l’assessore alla Salute Giampaolo Landi di Chiavenna annuncia l’ampliamento del servizio in altre 22 farmacie cittadine a partire dal 10 ottobre, con consultazione, in alcune sedi, anche in inglese, spagnolo e francese. L’attività degli psicologi è stata supervisionata con incontri periodici e mediante comunicazione on-line dagli psicologi del Laboratorio di Psicologia dell’Università Cattolica Enrico Molinari ( nella foto ), Edoardo Lozza e Gianluca Castelnuovo . Gli utenti si sono avvicinati al servizio per motivi diversi, come depressione e disturbi dell’umore; disturbi d’ansia, fobie e attacchi di panico, problematiche familiari, maltrattamento; problematiche di coppia; problematiche in ambito lavorativo-occupazionale; disturbi ossessivo-compulsivi; disturbi di area psicotica; disturbi del comportamento alimentare; alcolismo. Il servizio si è rivelato gradito ai cittadini, grazie alla disponibilità di AFM la prima fase di sperimentazione si è conclusa con successo, e con orgoglio oggi annunciamo l’ampliamento dell’offerta». Sono soddisfatto di questa collaborazione con l’Assessorato alla Salute – dice Enrico Molinari, psicologo del Laboratorio di Psicologia clinica dell’Università Cattolica e presidente dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia - in quanto consente di realizzare un intervento e costruire un modello per una psicologia di prossimità. Abbiamo aderito al progetto degli psicologi in farmacia perché pensiamo che la farmacia dei servizi sia una realtà che può partire già da oggi – spiega Annarosa Racca, presidente Associazione Titolari di Farmacia di Milano e presidente Federfarma -.

 

Da farmacista a consulente per la salute

Roma Da farmacista a consulente per la salute Una nuova figura, sempre più orientata al pharmaceutical care . A confronto esponenti del mondo Pharma e Biotech e i referenti accademici. by Federica Mancinelli | 22 luglio 2019 “Il farmacista sta acquisendo un nuovo ruolo, grazie allo sviluppo di una serie di attività qualificanti definite con il termine di pharmaceutical care , basato su un counseling rivolto alla prevenzione, all’assunzione di farmaci e al sostegno a programmi di aderenza terapeutica. Scadenza per la presentazione delle domande: 13 settembre, mediante il link del sito istituzionale: https://roma.unicatt.it/facolta/medicina-e-chirurgia-ammissioni-ai-corsi-di-laurea-ammissione-a-farmacia ). Scadenza per la presentazione delle domande: 13 settembre (mediante il link del sito istituzionale: https://roma.unicatt.it/facolta/medicina-e-chirurgia-ammissioni-ai-corsi-di-laurea-magistrale-2019-20-lauree-magistrali-biotecnologie-per-la-medicina ).

 

Farmacia, il 22 settembre test in Cattolica

Roma Farmacia, il 22 settembre test in Cattolica Aperte fino al 15 di questo mese le iscrizioni per partecipare al concorso di ingresso alla laurea magistrale del campus romano con tre profili: nutrizione e benessere, economico-gestionale, dispositivi medici e diagnostici. Nei mesi scorsi – dichiara il professor Andrea Urbani , presidente del Corso di laurea in Farmacia – si è parlato spesso del ruolo centrale che ha svolto la Farmacia nel corso dell’emergenza sanitaria da SARS-CoV-2. I nuovi percorsi formativi come il Corso di laurea in Farmacia dell’Università Cattolica devono seguire una via multidisciplinare all’interno dell’ecosistema sanitario, sviluppando professionalità che permettano piena integrazione con il campo medico, diagnostico, ecologico, veterinario, farmaceutico ed imprenditoriale», prosegue il professor Urbani. Tale corso prende infatti vita dalla Facoltà di Medicina e chirurgia ed offre la tangibile opportunità di accostarsi a un approfondito studio dei nuovi farmaci e dei dispostivi medici e diagnostici, valutabili all’interno della pratica clinica. La presenza inoltre del Corso di Laurea in Economia e gestione dei servizi (profilo Management per la sanità) nel campus di Roma garantisce la possibilità di acquisire conoscenze e competenze manageriali indispensabili per il farmacista in tutti gli ambiti. Inoltre è rilevante la partecipazione attiva alle attività di laboratorio oltre alla possibilità di lavorare in laboratori di ricerca all’avanguardia per lo svolgimento della tesi di laurea. Con il conseguimento della laurea magistrale e della relativa abilitazione professionale il laureato in Farmacia può accedere a diversi sbocchi professionali : può diventare un responsabile dei presidi medici e chirurgici o un informatore scientifico, può fornire consulenza nella scelta del farmaco corretto e occuparsi di farmacovigilanza.

 

Nuovi laboratori per la nuova Farmacia

Al terzo piano della facoltà di Medicina e chirurgia due grandi stanze sono state completamente attrezzate affinché, in una struttura nuova e tecnologicamente avanzata, gli studenti possano formarsi anche con l’esperienza pratica e diretta. Il professor Andrea Urbani , direttore del Dipartimento di Scienze biotecnologiche di base, cliniche intensivologiche e perioperatorie e presidente del corso di laurea in Farmacia (nella foto in alto) , spiega a CattolicaNews il valore della nuova struttura. I nuovi laboratori didattici del corso di laurea in Farmacia dell’Università Cattolica, tanto sognati e attesi, oggi sono finalmente una realtà. Spesso, nel corso degli ultimi mesi si è discusso su quale dovesse essere l’evoluzione digitale delle piattaforme di formazione, inclusa la possibilità di qualificanti percorsi formativi alternativi per le esperienze pratiche di laboratorio. Se è vero che per alcuni corsi di laurea le attività pratiche di laboratorio rappresentano un importante valore aggiunto nel piano formativo, per il Corso di laurea in Farmacia tali attività sono fondamentali e non derogabili per sviluppare quelle competenze che caratterizzano la figura professionale del Farmacista». Anche per un semplice prodotto come questo è importante garantire la stabilità e l’efficacia, e le competenze galeniche presenti nelle farmacie territoriali hanno risposto puntualmente e con competenza a queste necessità». farmacia #laboratori #medicina #roma Facebook Twitter Send by mail Print.

 

È morto il professor Paolo Preziosi

ROMA È morto il professor Paolo Preziosi Dal 1979 al 2007 è stato docente di Farmacologia e direttore del relativo Istituto. I funerali si terranno venerdì 13 novembre 11 novembre 2020 Lutto per la nostra comunità universitaria: è venuto a mancare il professor Paolo Preziosi. Dal 1979 e fino al 2007 è stato Professore di Farmacologia e Direttore del relativo Istituto presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e dal 1988 anche Primario del Servizio di Farmacologia da lui fatto istituire nella nostra sede. Professore emerito dal 2007, ha svolto costante e rilevatissima attività didattica nei corsi di laurea ed in scuole di specializzazione, ha tenuto numerose conferenze e seminari in Italia e all’estero. I funerali si terranno venerdì 13 novembre alle ore 11 presso la Chiesa Centrale. L'Ateneo si unisce al dolore dei familiari per la perdita del loro congiunto. lutto #paolopreziosi #roma #medicina #farmacia Facebook Twitter Send by mail Print.

 
Go top