La tua ricerca ha prodotto 31 risultati per inaugurazione.
Stai visualizzando i risultati 1 - 25:

La Cattolica inaugura l'anno accademico

 

Il saluto di monsignor Claudio Giuliodori

In primo luogo perché siamo chiamati ad accogliere il frutto dei due anni di riflessione che hanno accompagnato la preparazione e la celebrazione del Sinodo dedicato ai giovani. Papa Francesco, che ha voluto così ribadire una particolare vicinanza della comunità ecclesiale alle nuove generazioni e la necessità di renderle protagoniste del cammino della Chiesa e del futuro dell’umanità, ha indicato le Università Cattoliche come luoghi privilegiati per ascoltare e formare i giovani. Un programma vasto e impegnativo che non ci trova certamente impreparati, ma su cui siamo consapevoli di dover ancora molto riflettere e lavorare, lasciando che lo Spirito Santo ci illumini, ci guidi e ci sostenga. In continuità con l’orizzonte tracciato dal Sinodo, nei prossimi mesi si svilupperà anche un ampio confronto sui grandi temi dell’educazione che culminerà con un incontro internazionale incentrato sul “patto educativo”, in programma per il 14 maggio del prossimo anno in Vaticano alla presenza del Santo Padre. Mentre si conclude il decennio che la Chiesa italiana ha dedicato al tema “ Educare alla vita buona del Vangelo ”, sentiamo ancora di più la necessità di unire le forze e fare tutto il possibile per dare vita ad un “villaggio educativo globale”. Ricchi di un tale passato vogliamo però guardare soprattutto avanti, a quel futuro che è già nell’oggi e che ci chiede di non essere meno innovativi e intraprendenti di coloro che ci hanno preceduto. Un cammino esigente e affascinante che desideriamo condividere con Lei, Eccellenza carissima, affidandoci ancora una volta alla protezione del Sacro Cuore, alla premura della Madre celeste e alla sapiente ispirazione di Sant’Ambrogio, mentre le assicuriamo il costante e affettuoso ricordo nella preghiera.

 

Il card. Parolin e la diplomazia per la pace

Parolin e la diplomazia per la pace L’Università Cattolica inaugura l’anno accademico con la prolusione del Segretario di Stato Vaticano. L'evento sarà trasmesso in DIRETTA STREAMING 07 novembre 2019 Giovedì 28 novembre nell’Aula Magna dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (largo Gemelli, 1 - Milano) si aprirà l’anno accademico 2019/2020. Sarà il cardinal Pietro Parolin , Segretario di Stato di Sua Santità, a pronunciare la prolusione dal titolo: “ Una diplomazia al lavoro per la pace ”. Dopo il saluto di monsignor Mario Delpini , in qualità di presidente dell’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori, interverrà il cardinal Pietro Parolin. Il cardinal Pietro Parolin , Segretario di Stato Vaticano, è stato ordinato sacerdote il 27 aprile 1980 e incardinato a Vicenza. Nel servizio diplomatico della Santa Sede dal 1° luglio 1986, presta la propria opera dapprima nelle rappresentanze pontificie in Nigeria, fino al 1989, e in Messico, dal 1989 al 1992, e poi nella sezione per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato, dove lavora fino al 2002. Il 30 novembre 2002 Giovanni Paolo II lo nomina sotto-segretario della sezione per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato, incarico che svolge per quasi sette anni.

 

Discorso del rettore Franco Anelli

L’assenza di una chiara percezione della propria identità e storia collettiva è la premessa del fallimento di qualsiasi tentativo di dialogo tra i popoli, perché porta a costruire la propria immagine in termini puramente negativi, come contrapposizione all’altro; porta a bollare gli altri come “barbari”. Se invece si matura la consapevolezza che non è l’avversione per il nemico la “soluzione”, il rimedio alla carenza di una chiara percezione di sé, allora non si sfugge alla necessità di una propria “cultura” come coscienza collettiva. A questo scopo non si richiede soltanto di promuovere processi di internazionalizzazione delle attività di ricerca e di insegnamento; di coltivare quella naturale, essenziale caratteristica di universalità che ha reso gli atenei del nostro continente intrinsecamente europei secoli prima che di un’Europa unita si cominciasse a parlare. Questo compito di elaborazione di un pensiero e di un’azione educativa che siano testimonianza di valori è stato rinnovato e vivificato dal Santo Padre in un discorso tenuto il 4 novembre scorso agli esponenti della Federazione Internazionale delle Università Cattoliche. Avete scelto di seguire un percorso faticoso, che talora vi richiede di spendere più impegno che altrove, perché siete disposti a fare dei vostri anni di studio un’esperienza di crescita personale e non soltanto professionale. Mi è capitato di sottolineare in varie occasioni, con una ripetitività che nasce dalla convinzione, che questa Università non può annoverare quali fondatori soltanto Padre Gemelli, Armida Barelli o Giuseppe Toniolo, ispiratore appassionato di un progetto che non poté, in vita, vedere compiuto. Nell’epoca della comunicazione a distanza, dei rapporti virtuali, gli studenti manifestano un crescente bisogno di luoghi di presenza fisica, che oltre ad allocare le ordinarie attività accademiche offrano spazi di studio individuale, di socialità, di incontro.

 

Il nuovo campus si presenta al Dies

L'annuncio del rettore Franco Anelli che, insieme all'aumento delle matricole, ha segnalato il nuovo corso di laurea magistrale di Scienze politiche e sociali e la prima Cattedra Unesco della Cattolica. Sono i numeri di Cattolica 2, la nuova sede dell’Università Cattolica di Brescia, che verrà realizzata nel giro di un paio d’anni a Mompiano, nella zona nord ella città. A rendere il progetto del Campus ancora più puntuale, è anche la crescita costante delle immatricolazioni – che ha registrato quest’anno un + 6% - e l’esigenza di ampliare l’offerta formativa per rispondere alle esigenze di un mercato del lavoro inserito in un contesto sempre più globale. A breve, infatti, la facoltà di Scienze politiche e sociali avvierà un nuovo corso di laurea magistrale in “Gestione del lavoro e comunicazione per le organizzazioni – curriculum in Gestione delle Organizzazioni nei sistemi globali (GEOR)” , a completamento del percorso triennale già attivo. Anelli cita la nuova Costituzione Apostolica “Veritatis Gaudium” in cui “Papa Francesco, riferendosi all’insegnamento della teologia, parla della necessità di un dialogo tra questa e le scienze laiche; e insieme di leadership che indichino strade con spirito di servizio. La funzione pedagogica di questa antica istituzione è imprescindibile: forte della tradizione che rappresenta e, al contempo, in grado di dare costante dimostrazione della capacità innovazione e di vivacità della sua proposta» ha sottolineato il primo cittadino. Tra le novità di prestigio che hanno scandito la giornata del Dies Academicus anche l’annuncio delle prima cattedra Unesco assegnata alla Cattolica, in particolare proprio alla sede di Brescia, e dedicata a “L’educazione per lo sviluppo integrale dell’uomo e per lo sviluppo solidale dei popoli”.

 

Cremona, nel cuore della food valley

Dies Accademicus Cremona, nel cuore della food valley Il rettore Franco Anelli , nel suo discorso inaugurale al Dies Academicus, ha ribadito il ruolo dell’Ateneo nel distretto economico produttivo cremonese. Nella lectio dedicata ai giovani, l’incontro con il nuovo vescovo Antonio Napolioni 28 marzo 2017 La presenza della Cattolica a Cremona «nasce e si realizza nell’intreccio di formazione e ricerca che riesce a condividere con il territorio». Lo ha ricordato il rettore Franco Anelli nel suo discorso inaugurale al Dies Academicus del campus cremonese dell’Ateneo. Parole confermate dal sindaco Gianluca Galimberti , dal presidente della Provincia Davide Viola e di Gian Domenico Auricchio , presidente della Camera di Commercio cremonese, intervenuti per gli indirizzi di saluto prima della lectio del vescovo monsignor Antonio Napolioni. Il professor Anelli ha ribadito che l’Università Cattolica è certa «di poter giocare oggi un ruolo significativo per consolidare la posizione di questa città come punto di riferimento e innovazione nella food valley italiana». Una lezione che prende il titolo dall’esortazione rivolta da Papa Francesco ai giovani e che interpella profondamente anche l’università in quanto luogo in cui i giovani, attraverso l l’uso della ragion critica e l’arte del discernimento, acquisiscono consapevolezza di ciò che desiderano esprimere. inaugurazione #cremona Facebook Twitter Send by mail Print LA PREMIAZIONE DEI LAUREATI A conclusione della cerimonia del Dies Academicus di Cremona, sono stati consegnati i diplomi triennali e magistrali ai laureati del campus nell’anno 2016.

 

Inaugurazione col cardinale Ravasi

Dopo il discorso del rettore Franco Anelli e il saluto del presidente dell’Istituto Toniolo mons. Mario Delpini , la prolusione del presidente del Pontificio Consiglio della Cultura nella cerimonia d’avvio dell’anno accademico. novembre 2017 “Adamo, dove sei?” Interrogativi antropologici contemporanei è il tema della prolusione che il cardinal Gianfranco Ravasi , presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, terrà nell’aula magna dell’Università Cattolica per l’inaugurazione dell’anno accademico 2017/2018. Secondo tradizione, la giornata di mercoledì 8 novembre 2017 si aprirà alle ore 9.15 nella Basilica di Sant’Ambrogio con la concelebrazione eucaristica presieduta da monsignor Mario Delpini , arcivescovo di Milano. Il discorso inaugurale del Magnifico Rettore Franco Anelli e il saluto del Presidente dell’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori monsignor Mario Delpini precederanno la prolusione del cardinal Ravasi. Il tema della prolusione del cardinal Ravasi è al centro del suo prossimo libro in uscita il 17 novembre per i tipi di Vita e Pensiero . Il cardinale Ravasi descrive il nuovo paesaggio dell’umano a partire da una ricerca equilibrata e sapiente che attinge la sua forza e vitalità a quel “grande codice” della visione umana in Occidente che è stata la Bibbia.

 

Inaugurazione con Paolo Gentiloni

ateneo Inaugurazione con Paolo Gentiloni Milano, mercoledì 16 novembre . Il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale terrà la prolusione nella cerimonia che dà il via ufficiale al nuovo anno accademico. Secondo tradizione, la giornata di mercoledì 16 novembre 2016 si aprirà alle ore 9.15 nella Basilica di Sant’Ambrogio con la concelebrazione eucaristica presieduta dal Cardinale Angelo Scola , arcivescovo di Milano. Il discorso inaugurale del Magnifico Rettore Franco Anelli e il saluto del Presidente dell’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori precederanno la prolusione del ministro. Un tema di grande attualità, quello che affronterà l’onorevole Paolo Gentiloni nella sua prolusione, a pochi giorni dalla conclusione della campagna elettorale statunitense, con l’elezione del nuovo presidente degli Stati Uniti d’America, e a pochi mesi dal referendum che ha sancito l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea. In occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico tutte le lezioni sono sospese nella sede di Milano . Per gli studenti l’accesso alla cerimonia sarà consentito solo a partire dalle ore 10.15 fino ad esaurimento posti e previa registrazione con il tesserino universitario alla postazione di accredito nel secondo chiostro.

 

Inaugurazione col cardinal Ravasi

Il discorso del rettore Franco Anelli , il saluto del presidente dell’Istituto Toniolo monsignor Mario Delpini e la prolusione del presidente del Pontificio Consiglio della Cultura nella cerimonia d’avvio dell’anno accademico. novembre 2017 “Adamo, dove sei?” Interrogativi antropologici contemporanei è il tema della prolusione che il cardinal Gianfranco Ravasi , presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, ha tenuto nell’aula magna dell’Università Cattolica per l’inaugurazione dell’anno accademico 2017/2018. Secondo tradizione, la giornata di mercoledì 8 novembre 2017 si è aperta nella Basilica di Sant’Ambrogio con la concelebrazione eucaristica presieduta dall'arcivescovo di Milano monsignor Mario Delpini ( leggi l'omelia ), a cui ha rivolto il proprio saluto l'assistente ecclesiastico generale monsignor Claudio Giuliodori . In Aula Magna il discorso inaugurale del Magnifico Rettore Franco Anelli , il e il saluto del Presidente dell’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori monsignor Mario Delpini hanno preceduto la prolusione del cardinal Ravasi. Il tema della prolusione del cardinal Ravasi è al centro del suo prossimo libro in uscita il 17 novembre per i tipi di Vita e Pensiero . Stanno, infatti, avvenendo profonde mutazioni antropologiche che determinano un panorama inedito nella vicenda umana: le nuove frontiere della genetica e delle neuroscienze, l’intelligenza artificiale, l’infosfera. Il cardinale Ravasi descrive il nuovo paesaggio dell’umano a partire da una ricerca equilibrata e sapiente che attinge la sua forza e vitalità a quel “grande codice” della visione umana in Occidente che è stata la Bibbia.

 

Dies academicus nei campus

Brescia,Piacenza,Cremona Dies academicus nei campus Dopo i discorsi inaugurali del rettore Franco Anelli , a Brescia martedì 13 marzo la lectio del preside Guido Merzoni . Lunedì 19 marzo a Piacenza l’intervento di Giampaolo Dallara (Dallara Automobili) e a Cremona di Cesare Baldrighi (Consorzio Grana Padano). marzo 2018 Torna l’appuntamento con il Dies Academicus nei campus di Brescia, Piacenza e Cremona dell’Università Cattolica. Al saluto del vescovo, è poi seguita la lectio del preside della facoltà di Scienze politiche e sociali Guido Merzoni sul tema: Orientarsi nel cambiamento d’epoca: scenari globali, sfide e opportunità per lo sviluppo . Lunedì 19 marzo la lezione sarà preceduta, alle 9.30, dalla celebrazione eucaristica nella piazzetta della facoltà di Economia e Giurisprudenza, presieduta dal vescovo della diocesi di Piacenza-Bobbio monsignor Gianni Ambrosio . Alle 10.30, nell’auditorium Gian Carlo Mazzocchi, il discorso introduttivo del rettore Franco Anelli e i saluti delle autorità ( Francesco Rolleri , Presidente dell’Epis e dell’Amministrazione Provinciale, e Patrizia Barbieri , sindaco di Piacenza) precederanno l’intervento dell’ingegner Dallara. Nicola Cesare Baldrighi , presidente del Consorzio per la Tutela del Formaggio Grana Padano e laureato dell’Ateneo, terrà la lectio nella sede di Cremona, sul tema "Le strategie sostenibili del Grana Padano DOP" .

 

Inaugurazione con Mario Draghi

MILANO Inaugurazione con Mario Draghi Milano, giovedì 5 novembre 2015 . Il presidente della Banca centrale europea terrà la prolusione nell'aula magna di largo Gemelli in occasione della cerimonia che dà il via ufficiale al nuovo anno accademico 2015/2016. novembre 2015 Secondo tradizione, la giornata di giovedì 5 novembre 2015 si aprirà alle ore 9.15 nella Basilica di Sant’Ambrogio con la celebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo di Milano, Sua Eminenza Cardinale Angelo Scola . La cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2015-2016 avrà luogo alle ore 11 in Aula Magna. Il discorso inaugurale del Magnifico Rettore Franco Anell i e il saluto del Presidente dell’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori precederanno la prolusione del professor Mario Draghi, Presidente della Banca centrale europea. Diretta streaming dal portale unicatt.it #inaugurazione Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Il cordoglio dell’Università Cattolica per la morte del Cardinale Julien Ries

Il Cardinale Ries ha fatto dono all'Università Cattolica della sua vasta biblioteca, inclusiva di manoscritti, appunti relativi a corsi e, soprattutto, delle corrispondenze intercorse con storici delle religioni di tutto il mondo. Questo prezioso patrimonio scientifico e documentale è oggi catalogato e accessibile presso l' Archivio "Julien Ries" per l'antropologia simbolica . Per il cristiano la morte non è né l'esperienza ultima della vita, né la fine del corpo. L'intera famiglia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore formula il suo commosso cordoglio per la scomparsa terrena di Sua Eminenza, il Cardinale Julien Ries, personalità di spicco della Chiesa Cattolica e luminoso punto di riferimento nel mondo della ricerca scientifica e della cultura universale. E', questo, l'impegno che riaffermiamo nel congedarci dall'amico e maestro Julien Ries. Il pensiero e le tradizioni religiose dei popoli, Lectio Magistralis pronunciata in occasione del conferimento della laurea honoris causa (Università Cattolica, Aula Magna, 27 ottobre, 2010). Notizie correlate Inaugurazione nel segno di Ries Conferimento laurea honoris causa a Julien Ries ( KB) #http://www.cattolicanews.it/speciali-inaugurazione-nel-segno-di-ries Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Brescia, arriva il nuovo campus

by Bianca Martinelli | 15 marzo 2017 Con una nuova sede, a fronte di un incremento di immatricolazioni e iscritti, la sede bresciana dell’Università Cattolica del Sacro Cuore amplia i propri spazi in città. A partire dalla fine del prossimo anno, al palazzo Martinengo Cesaresco di via Trieste 17 si aggiungeranno gli edifici dell’ex Seminario diocesano di via Bollani, nel quartiere di Mompiano. Il rettore non ha mancato di spiegare il volto della nuova sede: «Si prevede la realizzazione di 25 nuove aule, 16 laboratori di varia destinazione, una biblioteca, uffici per i docenti, sale per le attività di studio, una mensa e ampi spazi per attività sportive e di socializzazione. Il rettore ha ringraziato in particolare il vescovo di Brescia monsignor Luciano Monari , a cui ha consegnato una targa alla fine della cerimonia «per il suo fattivo incoraggiamento, che ha aiutato a superare momenti di incertezza, in cui pareva che l’attenzione verso le nostre proposte fosse meno intensa». Questa metodologia non è riconducibile né al volontariato né all’apprendistato professionale, bensì si propone di coniugare gli aspetti positivi di entrambi: del primo assume la gratuità e lo spirito di servizio; con il secondo condivide il contesto reale in cui le competenze si sviluppano e l’apprendimento esperienziale. In tal modo, il Service Learning consentirà di porre gli studenti al centro del processo di costruzione della conoscenza, favorendo non solo l’acquisizione di contenuti e competenze, ma anche la maturazione di responsabilità sociale. L’innovatività di questa proposta, il cui primo e propedeutico seminario è già partito la scorsa settimana a Brescia, consiste nel collegare strettamente il servizio all’apprendimento in una sola attività educativa articolata e coerente, che consente di imparare e nel contempo di agire.

 

Inaugurazione anno accademico

ATENEO Inaugurazione anno accademico Il presidente del Parlamento europeo è intervenuto alla cerimonia che ha aperto ufficialmente il nuovo anno accademico dell’Ateneo. Il discorso inaugurale del rettore Franco Anelli e il saluto del presidente del Toniolo monsignor Mario Delpini 19 novembre 2018 Un'inaugurazione in chiave europea. Il nuovo anno accademico 2018/2019 si è aperto questa mattina con la prolusione affidata all’onorevole Antonio Tajani . Il presidente del Parlamento Europeo ha dedicato il suo intervento alle “ Riflessioni per una nuova Europa. La cerimonia di inaugurazione è iniziata alle 11.30 nell’Aula Magna di largo Gemelli con il discorso inaugurale del magnifico rettore Franco Anelli e il saluto di monsignor Mario Delpini , presidente dell’Istituto Toniolo di Studi Superiori. La prolusione dell’onorevole Antonio Tajani si è svolta alla presenza delle autorità istituzionali, dei componenti degli organi direttivi dell’Ateneo, del corpo docente e degli studenti. inaugurazione #europa #parlamentoeuropeo #tajani Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Roma, inaugurazione con Mattarella

Roma Roma, inaugurazione con Mattarella Mercoledì 1° febbraio il Presidente della Repubblica presenzierà alla cerimonia che apre ufficialmente le attività accademiche della sede. Dopo la santa messa presieduta da monsignor Angelo Becciu , il discorso inaugurale del rettore Franco Anelli 19 gennaio 2017 Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella presenzierà all’inaugurazione dell’anno accademico nella sede di Roma dell’Ateneo. La cerimonia si terrà mercoledì 1° febbraio nell’auditorium di largo Francesco Vito 1 e sarà preceduta alle ore 9 dalla celebrazione eucaristica presieduta da monsignor Giovanni Angelo Becciu , Sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato di Sua Santità, nella Chiesa centrale del campus romano. Alle 11 il discorso inaugurale del rettore Franco Anelli , cui seguirà la relazione del preside della facoltà di Medicina e chirurgia “A. Gemelli” Rocco Bellantone . La prolusione sarà affidata al professor Alessandro Olivi , ordinario di Neurochirurgia, che parlerà di “ Innovazioni nel trattamento dei tumori al cervello: dal laboratorio alla persona malata. Un percorso di ricerca dalla Johns Hopkins University alla Facoltà di Medicina e chirurgia “A. Gemelli” dell’Università Cattolica ”. inaugurazione #roma #mattarella Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Invecchiare a passo di danza

Si tratta del progetto “Migliora vita e salute ballando”, nato dalla collaborazione tra il dipartimento di Scienze gerontologiche, geriatriche e fisiatriche e l’unità di Medicina dello sport e rieducazione funzionale del Gemelli con la Federazione italiana danza sportiva (Fids), e presentato il 20 ottobre nella hall del Policlinico dell’Università Cattolica. Mattatori della mattinata sono stati la ballerina Natalia Titova , vincitrice dell’ultima edizione del varietà di Rai Uno “Ballando con le stelle”, e il conduttore e autore televisivo Gianni Ippoliti . Insieme a loro, per promuovere l’importanza del ballo per tenersi in forma e in salute anche nella terza e quarta età, Andrea Ghigiarelli e Sara Andracchio , secondi nella ranking list mondiale delle danze standard. La diminuita efficienza fisica – ha proseguito Bernabei – che in età avanzata può arrivare a compromettere la capacità di un soggetto di impegnarsi in attività anche semplici, pur geneticamente predeterminata, varia significativamente in funzione dello stile di vita. Il Centro Fitness del Centro di Medicina dell’Invecchiamento del Policlinico Gemelli – ha concluso il geriatra - , ha messo a punto una serie di protocolli a seconda della patologia di cui si è affetti. Complimenti per l’alta professionalità che il Policlinico Gemelli sta dimostrando anche con questo originale e geniale progetto dedicato agli anziani, ma non solo, che certamente porterà risultati positivi - ha affermato il Presidente Coni Petrucci -. Anche il Presidente Fids Galvagno si è detto entusiasta del progetto di partnership con i geriatri e i medici dello sport della Cattolica, sottolineando l’importanza del ballo per tenersi in forma e in salute anche nella terza e quarta età.

 

Dies Academicus con Piero Bassetti

brescia Dies Academicus con Piero Bassetti A Brescia la cerimonia d’inaugurazione del nuovo anno accademico. Dopo la messa presieduta dal vescovo Luciano Monari e il discorso del rettore Franco Anelli , l’intervento del presidente di Globus et Locu s su “ Glocalismo tra presente e futuro ”. marzo 2017 La sede di Brescia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore ha celebrato questa mattina il Dies Academicus , il tradizionale momento d’incontro con le autorità, i rappresentanti delle realtà locali e gli studenti. Alle 9.30, nella Cappella dell’Ateneo, il vescovo di Brescia monsignor Luciano Monari ha presieduto la Santa Messa. Sono seguiti, alle 10.45, nell’aula Magna Tovini, il discorso introduttivo del rettore Franco Anelli e la lectio di Piero Bassetti , presidente di Globus et Locus , dedicata al tema Glocalismo tra presente e futuro . dies #inaugurazione Facebook Twitter Send by mail Print I TESTI INTEGRALI Discorso inaugurale del rettore Franco Anelli Lectio del presidente di “Globus et Locus” Piero Bassetti.

 

Inaugurazione nelle sedi

ateneo Inaugurazione nelle sedi Dies Academicus nel campus di Brescia giovedì 14 marzo nell’ex seminario vescovile di Mompiano, dove è in corso la ristrutturazione degli ambienti che ospiteranno il nuovo campus. febbraio 2019 La cerimonia del Dies Academicus , il tradizionale momento d’incontro della comunità universitaria con le autorità e i rappresentanti della realtà locale, per l'anno accademico 2018/2019, si terrà lunedì 4 marzo nei campus di Piacenza e Cremona e giovedì 14 marzo in quello di Brescia . A Piacenza l’appuntamento è alle 9.30 nella Piazzetta della facoltà di Economia con la celebrazione eucaristica presieduta da monsignor Gianni Ambrosio , vescovo della Diocesi di Piacenza-Bobbio. Interverranno Pia Donata Berlucchi , presidente dell'Azienda Agricola Fratelli Berlucchi S.r.l., e il professor Marco Trevisan , preside della facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali, sul tema: Come l'agricoltura e l'ambiente influiscono sulla qualità degli alimenti. La lectio sul tema Criminalità d'impresa e tutela della salute: il problema della prevenzione è affidata a Francesco Centonze , docente di Diritto penale nella facoltà di Economia e Giurisprudenza. Il Dies Academicus del campus di Brescia si terrà per la prima volta nell’ex seminario vescovile di Mompiano, dove è in corso la ristrutturazione degli ambienti che ospiteranno il nuovo campus dell’Università Cattolica. L’umanesimo cristiano og gi. Al termine della cerimonia è prevista la benedizione del cantiere per il nuovo Campus dell’Università Cattolica del Sacro Cuore a Brescia.

 

Europa, prolusione di Tajani

Il presidente del Parlamento Europeo dedicherà, infatti, il suo intervento alle “Riflessioni per una nuova Europa. Lunedì 19 novembre la giornata di apertura del 98° anno accademico inizierà alle 9.45 con la celebrazione eucaristica nella Basilica di Sant’Ambrogio presieduta dall'arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini . Concelebreranno l'assistente ecclesiastico generale monsignor Claudio Giuliodori , gli assistenti spirituali e i docenti di teologia dell’Ateneo. La cerimonia di inaugurazione avrà luogo alle 11.30 nell’Aula Magna di largo Gemelli con il discorso inaugurale del magnifico rettore Franco Anelli e il saluto di monsignor Mario Delpini , presidente dell’Istituto Toniolo di Studi Superiori. Seguirà la prolusione dell’onorevole Antonio Tajani alla presenza delle autorità istituzionali, dei componenti degli organi direttivi dell’Ateneo, del corpo docente e degli studenti. In occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico tutte le lezioni sono sospese nella sede di Milano . Per gli studenti l’accesso alla cerimonia sarà consentito entro le ore 11 fino ad esaurimento posti e previa registrazione con il tesserino universitario alla postazione di accredito nel secondo chiostro a partire dalle ore 10.45.

 

L'inaugurazione con Paolo Gentiloni

Roma L'inaugurazione con Paolo Gentiloni La cerimonia di apertura dell'anno accademico 2017/2018 a Roma si è tenuta alla presenza del presidente del Consiglio dei ministri. È stata preceduta dalla Santa Messa celebrata dal cardinale Lorenzo Baldisseri , segretario generale del Sinodo dei Vescovi. Così il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha salutato la comunità accademica della sede di Roma dell’Università Cattolica del Sacro Cuore al termine della cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2017/2018 che si è svolta mercoledì 15 novembre nell’Auditorium della sede. Le università, con il loro ruolo di formazione, hanno una responsabilità straordinaria: dovete esserne consapevoli, ma anche orgogliosi» ha proseguito il presidente del Consiglio. La cerimonia inaugurale è stata preceduta dalla celebrazione della Santa Messa, officiata presso la Chiesa Centrale dal cardinale Lorenzo Baldisseri , segretario generale del Sinodo dei Vescovi, accolto dal saluto di monsignor Claudio Giuliodori, assistente ecclesiastico generale dell’Ateneo (leggi l'omelia) . Quindi, nell’Auditorium, il rettore Franco Anelli ha pronunciato il discorso inaugurale al quale è seguita la relazione del preside della facoltà di Medicina e chirurgia Rocco Bellantone . Il professor Filippo Crea , ordinario di Cardiologia all’Università Cattolica, ha tenuto la prolusione (leggi la sintesi) intitolata “Malattie cardiovascolari: la prima causa di morte in Europa”.

 

Inaugurazione nella sede di Roma

Dies Academicus Inaugurazione nella sede di Roma Giovedì 31 gennaio il Dies Academicus nella sede alla presenza del presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte . Il discorso del rettore Franco Anelli e la relazione del preside di Medicina Rocco Bellantone. gennaio 2019 Giovedì 31 gennaio 2019 il presidente del Consiglio dei ministri, professor Giuseppe Conte , è intervenuto all’inaugurazione dell’anno accademico della sede di Roma dell’Università Cattolica, che ha avuto luogo nell’Auditorium dell’Ateneo del Sacro Cuore. La cerimonia inaugurale del Dies Academicus è stata preceduta, alle ore 9, dalla celebrazione della Santa Messa, officiata nella Chiesa Centrale da monsignor Edgar Peña Parra , Sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato della Santa Sede (qui il testo dell'omelia e il saluto di S. E. Mons. Alle ore 11, nell’Auditorium, il rettore Franco Anelli ha pronunciato il discorso inaugurale, al quale è seguita la relazione del preside della facoltà di Medicina e chirurgia Rocco Bellantone . Giampaolo Tortora , professore ordinario di Oncologia Medica all’Università Cattolica, ha tenuto la prolusione intitolata “Terapia molecolare, immunoterapia e nuove frontiere per una Oncologia di precisione”. inaugurazione #diesacademicus #roma Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Anno accademico al via con Gentiloni

ATENEO Anno accademico al via con Gentiloni Le sfide del dopo Brexit e del post-voto negli Stati Uniti sono state al centro della prolusione del ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale nella cerimonia che ha aperto il nuovo anno accademico. novembre 2016 « Dall’Europa post-Brexit agli Stati Uniti post-voto: quali sfide per l’Occidente » è il tema della prolusione del ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale Paolo Gentiloni , in occasione dell’ inaugurazione dell’anno accademico 2016-2017 dell’Università Cattolica. GUARDA LA GALLERY SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK Secondo tradizione, la giornata di mercoledì 16 novembre 2016 si è aperta nella Basilica di Sant’Ambrogio con la concelebrazione eucaristica presieduta dal Cardinale Angelo Scola , arcivescovo di Milano. La cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico si è poi svolta in Aula Magna con il discorso inaugurale del Magnifico Rettore Franco Anelli e il saluto del Presidente dell’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori . Un tema di grande attualità, quello affrontato dall’onorevole Paolo Gentiloni nella sua prolusione, a pochi giorni dalla conclusione della campagna elettorale statunitense, con l’elezione del nuovo presidente degli Stati Uniti d’America, e a pochi mesi dal referendum che ha sancito l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea. gentiloni #esteri #brexit #inaugurazione Facebook Twitter Send by mail Print Saluti e discorsi Discorso inaugurale del rettore Franco Anelli Saluto del presidente dell'Istituto Toniolo cardinale Angelo Scola Saluto dell'assistente ecclesiatico generale monsignor Claudio Giuliodori.

 

Gentiloni, l’Europa rialzi la testa

milano Gentiloni, l’Europa rialzi la testa Dopo la Brexit e l’inattesa vittoria di Donald Trump alle elezioni americane c’è ancora più bisogno di un nuovo ruolo del vecchio continente. Ha aperto così la propria prolusione il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni , in occasione dell’inaugurazione dell’anno Accademico 2016/2017 dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, nell’aula magna di largo Gemelli, dopo il discorso inaugurale del rettore Franco Anelli e il saluto del presidente dell’Istituto Toniolo cardinale Angelo Scola. Il discorso di Gentiloni ha toccato i temi più caldi della politica internazionale: dalla Brexit alla crisi dei migranti, con riferimento anche all’elezione a sorpresa di Donald Trump come nuovo presidente americano. Eppure Gentiloni ha ribadito come il colosso a stelle e strisce, almeno a partire dalla presidenza Obama, stia deponendo la corona della leadership internazionale, spostando l’asse verso l’Asia e il Medioriente: «In questo contesto bisogna individuare il ruolo che l’Europa deve assumere». In merito ai risultati della campagna elettorale in America, il ministro ha sottolineato che la Trump-fobia sia un’esagerazione: «Oggi ci facciamo mille problemi per Donald Trump, ma il nuovo presidente americano non è il solo a vedere il mondo in un certo modo. Il tema su cui bisogna focalizzarsi, ha detto in conclusione Gentiloni – ricollegandosi al discorso del rettore, Franco Anelli – deve essere il rafforzamento dell’identità europea, che si può perseguire attraverso l’insegnamento del sapere culturale, di pari passo con le attività pratiche. In chiusura del suo intervento, il ministro ha rivolto un pensiero all’Italia, che è tenuta in grandissima considerazione e stima, a livello internazionale: «Come italiani ci stiamo impegnando nell’acquisizione della consapevolezza del nostro ruolo sul profilo internazionale, sia nei meriti, sia nelle responsabilità».

 

Aperto il 99° anno accademico dell’Ateneo

Un particolare richiamo è stato fatto dal professor Anelli al discorso che Papa Francesco ha tenuto davanti ai rappresentanti della Federazione internazionale delle università cattoliche (Fiuc), il 4 novembre del 2019, quando ha evocato la ricerca di una “nuova episteme”. Nuova episteme in che senso?», si è chiesto il rettore: «Immaginare la stessa possibilità di una nuova episteme – ha detto Anelli – impone di collocarla in relazione a un determinato contesto culturale dinamico». Nel suo saluto come presidente dell’Istituto Giuseppe Toniolo, l’arcivescovo di Milano monsignor Mario Delpini ha consegnato all’Università Cattolica un augurio in tre parole: una visione condivisa , una coralità come metodo e una responsabilità intesa come rendere conto agli studenti, alla ricerca e alla chiesa Italiana. Passando a presentare il ruolo della diplomazia pontificia, il cardinal Parolin ha affermato che «la Santa Sede, e quindi la sua diplomazia, sono portatrici della convinzione che l'azione internazionale deve uscire dalla logica di agire solo di fronte alle emergenze, magari per tamponarle momentaneamente. L'idea di sostenibilità che oggi tanto si proclama, deve diventare reale non solo nel fronteggiare in continuità i problemi e le sfide, ma nel programmare le soluzioni necessarie, Si potrà certamente sostenere che il traguardo è ambizioso, ma non negare che è quanto il diritto internazionale richiede alla diplomazia». Al pranzo organizzato per l’inaugurazione dell’anno accademico ha partecipato anche la senatrice a vita Liliana Segre , che viene spesso in Università Cattolica, e in questa occasione ha incontrato il rettore Franco Anelli, il cardinale Pietro Parolin e l’arcivescovo di Milano Mario Delpini, oltre a presidi e docenti dell’Ateneo. inaugurazione anno accademico #parolin #anelli Facebook Twitter Send by mail Print TESTI E INTERVENTI Il saluto dell'assistente ecclesiastico generale monsignor Claudio Giuliodori L'omelia di monsignor Mario Delpini Discorso inaugurale del rettore Franco Anelli La prolusione del cardinale Pietro Parolin.

 

Una diplomazia al lavoro della pace

Ringrazio sinceramente per l’invito rivoltomi dal Rettore Magnifico a partecipare a un evento così importante e centrale nella vita di questa Istituzione accademica, stimato strumento nella formazione delle giovani generazioni, con una identità saldamente ancorata alla realtà italiana, che non manca, però, di aprirsi ad una dimensione globale. Questo consentirà anche di fronteggiare e superare le avversità e le sfide che ogni èra propone, evitando così che possano trasformarsi solo in veicoli di insicurezza o di rassegnazione. Considerazioni che ci riportano ad una riflessione di Papa Francesco che chiama il mondo universitario ad operare in modo da incarnare la Parola di Dio per la Chiesa e per l’umanità, arricchendo però tale mandato di un più ampio traguardo. Non si tratta solo di narrare la natura dell’azione diplomatica che da sempre il Vescovo di Roma per mezzo di suoi Rappresentanti esercita, ma di sottolinearne la funzione e l’apporto rispetto alle situazioni contemporanee e alla capacità di incidere sui problemi concreti. Una posizione chiara e collocata nella scia di quegli elementi già sottolineati dallo stesso Pontefice riguardo alle doti e ai comportamenti personali di coloro che, come i diplomatici, sono chiamati ad essere operatori di pace. Un’indicazione da cui si ricava la diretta correlazione tra la pace e l’azione diplomatica nella quale è evidente che gli atteggiamenti personali sono essenziali veicoli di pace, anche quelli in apparenza di minor rilievo. Certo, nel caso della diplomazia pontificia va sempre ricordato che essa costituisce strumento essenziale per la vita interna della Chiesa, e cioè per la realtà di una comunità di credenti con il suo assetto spirituale e societario tra di loro uniti da un vincolo inscindibile.

 

Go top