La tua ricerca ha prodotto 3 risultati per laureamagistrale:

Premio ABSL 2018, vince Gianpaolo

Brescia Premio ABSL 2018, vince Gianpaolo Con la tesi magistrale in "Progettazione pedagogica e formazione delle risorse umane" in cui analizza l’impresa come luogo di crescita della persona e di promozione del capitale umano, Gianpaolo Sabino si è aggiudicato il riconoscimento. Sviluppo umano integrale e lavoro sostenibile, un caso concreto” si è classificata al primo posto (ex equo con quella di Federico Vernuccio ) nell’ambito del Premio ABSL 2018 . Promosso dall’omonima Associazione Bresciana di Studio e Lavoro, da oltre trent’anni il riconoscimento è annualmente assegnato agli elaborati finali in materia di organizzazione aziendale, del lavoro e gestione di impresa. Gianpaolo si è laureato lo scorso dicembre presso il corso magistrale in “Progettazione pedagogica e formazione delle risorse umane” alla Cattolica di Brescia, dove è ora è iscritto al master in “Gestione e comunicazione della sostenibilità” . La tesi di laurea con cui ha concorso per questo premio è stata realizzata nell’ambito dell’insegnamento “Pedagogia dell’organizzazione e sviluppo delle risorse umane” tenuto dalla prof.ssa Alessandra Vischi . Considerando dunque il rapporto tra cultura d’impresa e gestione delle risorse umane, la tesi ha presentato un caso aziendale di particolare rilevanza nella prospettiva di sviluppo – professionale, organizzativo e sociale - di un’impresa responsabile e creativa, capace di coniugare innovazione, crescita del capitale umano, prosperità economica e benessere. L’iniziativa, resa possibile grazie all’impegno degli associati e al sostegno di Cassa Padana, persegue l’obiettivo di riconoscere e incentivare nei giovani l’interesse nei confronti degli aspetti organizzativi e innovativi che caratterizzano il nostro tempo e che sono sempre più rilevanti per il successo del settore impresa.

 

Economia, anche a Roma la laurea e-blended

“La Facoltà di Economia – ha proseguito il Preside Bodega - nacque più di settant’anni fa per formare la classe dirigente del futuro. Per ciascuno dei tre profili (professionale, manageriale, relazionale) sono progettati e realizzati materiali audio/video funzionali all’esposizione dei contenuti o di casi di studio. L’utilizzo delle tecniche informatiche e didattiche di tipo e-blended permette di superare gli ostacoli di prossimità al luogo di studio che attualmente impediscono a molti lavoratori di intraprendere un percorso di studi di laurea magistrale. Lo specifico percorso Professionale, in convenzione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, è invece pensato per coloro che intendono svolgere la libera professione di Dottore Commercialista e Revisore contabile.

 

Geckathon, la sfida della comunicazione

Lavoro & New media Geckathon, la sfida della comunicazione Il contest ha fornito agli studenti un assaggio del lavoro di squadra, delle caratteristiche indispensabili e delle modalità utili alla costruzione di un piano di comunicazione efficace. Il 4 maggio è andata in scena la prima edizione di “Geckathon”, il contest organizzato e promosso dall’innovativa Laurea magistrale GeCo – Gestione dei contenuti digitali per i media, le imprese e i patrimoni culturali, dell’Università Cattolica di Brescia. Obiettivo del Geckathon è stato quello di fornire agli studenti del GeCo, o a coloro i quali sono intenzionati ad iscriversi, uno spaccato di tre situazioni reali che potenzialmente potrebbero trovarsi ad affrontare una volta inseriti nel mondo lavorativo. Un esempio? Per promuovere la nostra lampada catalitica, in grado di diminuire l’inquinamento all’interno della stanza ove è posta, abbiamo incentrato la comunicazione sui benefici sull’organismo umano, piuttosto che quelli sull’ambiente”. Anche per Capovin, affinchè una strategia di comunicazione vada a buon fine, “è fondamentale trovare i punti di forza e le specificità della realtà da promuovere, per trovare i canali giusti. Lo ha sottolineato Borsoni: “In questi ultimi dieci anni lo scenario comunicativo delle aziende è completamente mutato, per questo i profili usciti da una laurea magistrale come GeCo sono e saranno estremamente importanti per le piccole e medie imprese . Le maggiori difficoltà? “Tempi stretti, richieste da parte dei clienti che fremono, e una diversa visione delle cose: quello che intendete fare voi, non sempre rispecchierà quello che vuole fare il cliente” ha concluso Buzzi.

 
Go top