La tua ricerca ha prodotto 1 risultato per libertareligiosa:

Gallagher, le minacce alla libertà religiosa

milano Gallagher, le minacce alla libertà religiosa Il Segretario ai Rapporti con gli Stati della Santa Sede, nel convegno promosso dal Dipartimento di Storia dell’economia “Mario Romani”, analizza le sfide per un pieno riconoscimento, anche nel mondo occidentale, di questo diritto affermato dal Concilio. aprile 2017 Come ogni conquista - piccola o grande - della storia dell’umanità, anche l’affermazione dei diritti umani è il frutto di un percorso storico complesso, intessuto di vicende drammatiche e talvolta anche di veri e propri conflitti. Il progressivo maturare di una nuova sensibilità sul tema da parte della Chiesa è uno dei temi principali su cui si è concentrato il convegno Dalla Cristiada alle sfide dell’attualità. Il cammino della libertà religiosa , che si è tenuto in largo Gemelli lo scorso 30 marzo per iniziativa del Dipartimento di Storia dell’economia, della società e di Scienze del territorio “Mario Romani” e dell’Universidad Panamericana. È qui, infatti, che la Chiesa cattolica affronta la prima grande e sistematica persecuzione anticattolica del Novecento, a opera di un regime che consacra la sua ostilità radicale verso il fenomeno religioso nella “Costituzione di Querétaro”, di cui ricorre quest’anno il centenario. Negli anni della presidenza di Plutarco Elías Calles la volontà di applicare alla lettera il dettato costituzionale - che non riconosce personalità giuridica alla Chiesa sottoponendola a una serie di disposizioni apertamente vessatorie - è all’origine di una guerra civile, nota come guerra cristera o Cristiada (1926-1929). Secondo la professoressa «è importante rileggere in parallelo queste tre encicliche che avevano lo scopo di far fronte alle ideologie anticristiane del tempo, ma dove vi era però anche un ripensamento sulla capacità dei cattolici di incarnare la fede nel mondo contemporaneo, di vivere all’altezza dei tempi.

 
Go top