La tua ricerca ha prodotto 3 risultati per mentorship:

A ogni studente il suo manager

Piacenza A ogni studente il suo manager Con l’avvio del progetto MyMentor , gli allievi della magistrale in General Management di Piacenza, grazie a un portale web unico in Italia, saranno affiancati da un network di 60 professionisti e imprenditori per un periodo di sei mesi, in presenza e a distanza. dicembre 2016 Con il progetto MyMentor!2016-17 gli studenti della laurea magistrale in General Management della facoltà di Economia e Giurisprudenza che hanno richiesto di aderire, potranno incontrare 60 manager e imprenditori ed essere affidati a uno di loro per circa 6 mesi, a partire dai primi di gennaio 2017. Attraverso la cura del proprio profilo gli studenti-mentee avranno la possibilità di entrare in contatto e di farsi conoscere dai mentor e dalle loro aziende creando di fatto un canale privilegiato utile anche per la ricerca di opportunità lavorative post-laurea. Il coordinamento interno all’Università del progetto MyMentor! con risorse dedicate, diversamente da altri progetti sorti in Italia che invece sono gestiti al di fuori dell’Università, si è rivelato una modalità che sta permettendo coesione e stimolo sia per i mentor che per gli studenti. Prima lo stage e l'esperienza all'estero, ora i progetti di mentorship e di coaching aiutano lo studente ad accostare allo studio esperienze sul campo che gli consentono di orientarsi nel mercato del lavoro» spiega la professoressa Franca Cantoni . Il nostro studente, in tutto il suo percorso di studi, è accompagnato con una serie di iniziative, dalle più tradizionali come lo stage e le visite in azienda, ad iniziative nuove come il coaching, il mentoring e i percorsi di formazione outdoor. In particolare il progetto di mentoring è finalizzato a orientare lo studente nelle sue scelte professionali di settore, per esempio intermediari finanziari piuttosto che imprese manifatturiere, e funzione, per esempio pianificazione e controllo invece di risorse umane.

 

General Management, il network cresce

Piacenza General Management, il network cresce Un monologo sulle ansie del dopo laurea, le isole per il confronto tra laureati e la consegna dei diplomi del progetto Mentorship: l'evento di chiusura del corso che vanta una rete di 250 laureati. luglio 2016 Il passaggio dagli studi al mondo del lavoro è per i laureati un momento delicato, in cui ricercare una sintesi efficace tra competenze (richieste ed offerte), aspettative, tipologie di inquadramenti contrattuali proposti, opportunità e sfide professionali. A seguire sono stati consegnati i diplomi agli studenti di General Management che hanno partecipato al progetto Mentorship durante il secondo semestre dell’a.a. 2015/2016. Il progetto è un progetto nato per accompagnare il singolo studente nella conoscenza approfondita ed operativa delle attività legate ad una specifica funzione aziendale, attraverso l’azione qualificata di un mentor» ricorda la prof.ssa Zuffada. Questa laurea magistrale attrae studenti da tutto il territorio nazionale e vede tra i suoi laureati diversi professionisti che hanno già consolidato una importante posizione lavorativa in Italia e all’estero». Percepire in tanti giovani l’energia, l’entusiasmo ma anche le ansie e le preoccupazioni di chi si affaccia ad una nuova fase della vita mi ha tolto vent’anni …e mi ha dato anche più speranza sul futuro del nostro Paese». Accendendo al desk di accoglienza di Randstad, gli studenti hanno inoltre avuto la possibilità di confrontarsi con gli Account Manager delle filiali sui profili e sulle competenze attualmente richieste dal mercato di lavoro PHOTOGALLERY 1 / #progetto #mentorship #laureati Facebook Twitter Send by mail Print.

 

My Mentor: prossimo obiettivo, quota 100

Approfittiamo per dire che tutto non torna come prima, perché sapremo tenerci stretto ciò che conta e mettere a frutto ciò che abbiamo imparato». Saluta così la preside della facoltà di Economia e Giurisprudenza Anna Maria Fellegara i 148 mentee e mentor che hanno affollato l’aula virtuale dell’incontro che ha sancito la chiusura della quinta edizione del progetto My Mentor . Un fiore all’occhiello del campus di Piacenza: l’obiettivo che ci vogliamo porre per il 20/21 è il raggiungimento dei 100 mentor da affiancare a 100 mentee» ha sottolineato con soddisfazione il preside della facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali Marco Trevisan . Concorda il direttore della funzione stage &; placement, Mauro Balordi , che ha voluto inoltre sottolineare quanto «alcune inedite espressioni di questa esperienza in tempo di emergenza Covid 19 abbiano aiutato tutti ad esprimere al meglio la propria capacità di resilienza». Resilienza che è stata al centro dell’analisi proposta da Christian De Mitri – Ceo della startup dell’hr tech Eggup, che ha illustrato i risultati del progetto Smartcoach4resilience che ha coinvolto mentor e mentee dell’edizione 2019-2020. Attraverso un test hanno potuto misurare il loro livello di resilienza in un periodo di emergenza attraverso la valutazione di 3 indicatori: la capacità di organizzarsi, l’intelligenza emotiva e il pensiero positivo» ha spiegato la professoressa Roberta Virtuani . Dai risultati è emerso che l’aspetto che influisce maggiormente nel rafforzare la resilienza di mentor e mentee è il pensiero positivo, la capacità di considerare i problemi come opportunità per crescere e migliorare affrontando la vita con entusiasmo e curiosità.

 
Go top