La tua ricerca ha prodotto 1 risultato per misure:

Università Cattolica, le misure di sicurezza per la fase 2

Ateneo Università Cattolica, le misure di sicurezza per la fase 2 L’Ateneo si è dotato di un protocollo di sicurezza sanitaria grazie a una task force multidisciplinare e alle competenze della facoltà di Medicina e del Policlinico Gemelli, in prima linea con un proprio Covid Hospital. Per adempiere al meglio a questi obiettivi l’Università Cattolica si è dotata, tra le prime in Italia, di un protocollo di sicurezza sanitaria per garantire le misure di tutela comunitarie . Nel campus di Milano all’ingresso principale di Largo Gemelli, come pure di via Necchi 5 e 7, e di Sant’Agnese – e presto in tutte le sedi dislocate – è attivato il controllo della temperatura corporea. Tutto ciò rientra nel piano #eCatt , la nuova struttura a supporto della fruizione delle lezioni che attraverso iniziative e strumenti digitali consente agli studenti di portare avanti in sicurezza e tranquillità il loro percorso di studi e le attività finalizzate alla formazione. sicurezza #covid #protocollo #misure Facebook Twitter Send by mail Print LA LETTERA DEL DIRETTORE AMMINISTRATIVO L’Università Cattolica del Sacro Cuore, come tutto il sistema universitario, si è trovata a fronteggiare una grave emergenza di sanità pubblica internazionale riferita al contagio da SARS-CoV-2. Applicando tutti i principi utili per assicurare tale salvaguardia, in attuazione delle disposizioni legislative che hanno circoscritto la necessità di garantire i servizi essenziali e di pubblica utilità, è stata disposta la sospensione di tutte le attività didattiche e lavorative in presenza, sostituendole progressivamente con modalità da remoto. Con specifico riferimento alla situazione di emergenza in corso, la partecipazione a detto Consiglio è allargata alle Rappresentanze sindacali di Ateneo, ai Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS) delle Sedi e ai Medici competenti delle Sedi.

 
Go top