La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per saluteprocreativa:

I figli, non solo un costo, ma un investimento. Per tutti

Abbiamo una serie di dati che determinano oggettive preoccupazioni, mentre registriamo ogni anno un calo costante della natalità nel nostro Paese e le decisioni di aprirsi alla vita sono sempre più tardive. Questa nostra epoca è caratterizzata da un paradosso: il desiderio di avere figli da parte delle coppie è molto elevato e, al tempo stesso, si registra un calo del tasso di fertilità» così il professor Stefano Zamagni , presidente della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali. L’approccio corretto è quello della sostenibilità integrale: tutte le dimensioni che caratterizzano l’umano e la società devono essere prese contemporaneamente in considerazione, Che cosa si può e si deve fare in questa situazione? Anzitutto, diffondere l’idea che generare figli non è solo un atto privato, ma sociale. saluteprocreativa #denatalita #centridiricerca #demografia Facebook Twitter Send by mail Print GLI ANNI DI FUTURO PER L'ITALIA « Che cosa vuol dire fare oggi scelte di vita e di valore che impegnano vita e responsabilità? Sui temi della salute della donna e del bambino si è centrato l’intervento del professor Antonio Lanzone : «Nel concetto di denatalità mondiale l’unica categoria che sale, come rate di gravidanza, naturalmente non naturale, sono le donne 40enni e ultra quarantenni, soprattutto in America del Nord e in Italia. I concetti di fertilità e sterilità sono cambiati proprio sulla base dell’età materna, essendo, inoltre, non più un pensiero centrale: la fertilità non è più un dono, ma una condizione che dipende dal soddisfacimento di altre condizioni. Con l’età aumentano anche molte patologie che diminuiscono il quoziente di fertilità, oltre all’incidenza dei personali stili di vita, senza considerare il naturale aumento della spesa sanitaria per l’assistenza: tutto questo non significa solo diminuzione della fertilità, ma dispendio di risorse.

 

Pochi figli e sempre più tardi: la sfida della natalità in Italia

Il webinar sarà aperto dal saluto di S.E. Claudio Giuliodori , Assistente Ecclesiastico generale dell’Università Cattolica, Rocco Bellantone , Preside della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Ateneo, Giovanni Scambia, Direttore Scientifico della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, e Lorenzo Cecchi , Direttore della Sede di Roma dell’Università Cattolica. “Abbiamo scelto di organizzare il webinar inaugurale del Centro di ricerca sulla sfida della natalità in Italia – spiega la professoressa Di Pietro – poiché si tratta di un tema di grande e drammatica attualità per il quale si fa fatica a trovare risposte risolutive. La complessità della situazione richiede un forte impegno e un approccio interdisciplinare. Ed è questa la proposta originale del Centro: affrontare le tematiche relative alla Salute procreativa alla luce delle evidenze scientifiche e con il contributo delle diverse competenze al fine di offrire proposte formative e di intervento”. Per informazioni e iscrizioni al Corso si può consultare il sito Internet dedicato: https://formazionecontinua.unicatt.it/formazione-sessualita-fertilita-ambiente-e-stili-di-vita-s120rm0801123-01 #saluteprocreativa #natalita' #stilidivita #centridiricerca Facebook Twitter Send by mail Print.

 
Go top