La tua ricerca ha prodotto 1 risultato per servizigiuridici:

La triennale di Giurisprudenza cambia pelle

Milano La triennale di Giurisprudenza cambia pelle In tempo di pandemia, il percorso in Servizi giuridici si rinnova grazie alla riformulazione del piano di studi che dà nuova identità e autonomia al percorso formativo. Una riforma pensata per rispondere meglio alle richieste del mercato del lavoro by Agostino Picicco | 22 ottobre 2020 Un corso rinnovato nel piano di studi per rispondere meglio alle nuove richieste del mercato del lavoro. Sono queste le prospettive emerse nell’incontro proposto dalla facoltà di Giurisprudenza su piattaforma Blackboard per una scelta consapevole della triennale di Giurisprudenza e per l’orientamento ai percorsi di Assistente legale, Esperto in scienze giuridiche per la Pubblica Amministrazione, Consulente del lavoro e delle relazioni sindacali, Responsabile della privacy. A illustrare i cambiamenti è stato Matteo Corti , docente di Diritto del lavoro e coordinatore del corso di laurea in Servizi giuridici, che ha posto l’accento sulla lungimiranza della Facoltà per tale cambio di marcia. In questo periodo, ha detto il professor Corti, risulta rilevante il «contributo dei consulenti nel lavoro nel governare le relazioni sindacali, lo svolgimento del lavoro in sicurezza, la gestione di situazioni delicate legate alla privacy (e alla figura del responsabile privacy), al diritto alla salute, alla corretta informazione». Come ha confermato Giovanni D’Angelo , docente di Diritto amministrativo, citando il piano di assunzioni nelle pubbliche amministrazioni grazie all’impegno straordinario del governo a livello di concorsi pubblici: «Sono ottimista perché il percorso è in grado di intercettare nuova domanda per un esperto di ambito pubblicistico, soprattutto in emergenza sanitaria». In questa attività è molto importante il momento dell’ascolto per capire le necessità di chi ci sta di fronte, essere curiosi di vedere ad ampio spettro le varie casistiche, chiedersi il perché delle cose, essere capaci di mediare tra due soggetti in conflitto.

 
Go top