La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per tesi:

“Siate orgogliosi di essere psicologi”

eCATT “Siate orgogliosi di essere psicologi” Proclamazione 'a distanza' per 19 studenti della Facoltà di Psicologia . Il preside Antonietti : “In questo momento di emergenza la nostra professione può dare il proprio contributo alla comunità” by VALENTINA STEFANI | 01 aprile 2020 La gioia per il traguardo raggiunto e l’emozione forte per il nuovo inizio: il cammino verso la professione. il giorno della proclamazione si ricorderà per tutta la vita. Così, la Facoltà di Psicologia , con il preside Alessandro Antonietti , ha voluto, seppur a distanza, celebrare quel momento. Lunedì 27 marzo scorso, 19 studenti si sono collegati dalle proprie abitazioni per viverlo insieme, in questo momento fragile, tra sorrisi e lacrime, in compagnia di parenti stretti o amici connessi da remoto.

 

A Brescia la prima tesi sul Covid-19

La tua è la prima tesi di laurea magistrale bresciana, e una tra le primissime in Italia, ad affrontare il tema della pandemia... Si tratta di un’idea che è nata in corso d’opera. Ipotizzando di laurearmi durante la sessione di settembre avevo depositato mesi fa la mia domanda di laurea, comprensiva dell’argomento di tesi concordato col docente e che avrei dovuto affrontare nel mio elaborato finale. Avrebbe dovuto essere un lavoro di ricerca d’archivio a proposito della viabilità bresciana sotto il Ministero Zanardelli… Ma il lockdown e la conseguente chiusura al pubblico di archivi e biblioteche hanno reso il tutto infattibile, senza peraltro nessuna possibilità di fare previsioni sulle riaperture. Da qui il cambio di rotta: confrontandomi col mio relatore, il prof. Emanuele Camillo Colombo , abbiamo ritenuto di ricalcolare il percorso, orientandoci sugli aspetti normativi e sulle misure di carattere preventivo e sociale relative a quanto ci stava accadendo attorno. In una lunga appendice finale ho infatti riordinato i DPCM e le normative regionali in grado di restituire un ordine cronologico alle fonti di diritto che si sono susseguite nelle settimane del lockdown, generando anche il noto rimbalzo di responsabilità tra enti statali ed enti regionali. Al resto della documentazione ho avuto accesso diretto grazie al mio ruolo all’interno del Consiglio di quartiere della zona in cui vivo, San Bartolomeo a Brescia: un’area poco popolosa della città ma con un’alta percentuale di residenti anziani. Per questo credo che il mio lavoro potrebbe essere un ipotetico primo capitolo - circoscritto per temi e tempi - all'interno di un lavoro di documentazione assai più ampio, in grado di raccontare anche la fase attuale e quelle future.

 
Go top