Università Cattolica del Sacro Cuore

Link funzionali



CattolicaNews Newsletter Rassegna Stampa Area Stampa
  • transcrime

    Milano

    Transcrime, 80 miliardi di ricavi per le mafie in Europa

    Secondo i primi risultati del progetto di ricerca Organised Crime Portfolio, presentati a Bruxelles alla presenza del commissario europeo Cecilia Malmstrom e del ministro Angelino Alfano, a tanto ammonta il volume d’affari nei 28 Paesi Ue

  • Nature, Volume 513 Number 7518 pp279-454 - 18 September 2014

    Roma

    Italiani con gli occhi a mandorla

    Scienziati dell’Università Cattolica, con un maxi-studio di genetica e antropologia che ha conquistato la copertina di Nature, rivelano che gli Europei sono “figli” non di due ma di tre onde migratorie primitive, la terza ondata di genti venute dal Nord e dalla Siberia. Una ricerca che spiega anche alcune caratteristiche genetiche che ci contraddistinguono

  • Il rettore dell'Università degli Studi di Milano Gianluca Vago e il rettore dell'Università Cattolica Franco Anelli

    Ateneo, Cremona

    Sicurezza alimentare, parte la Scuola Cattolica-Statale

    Con un dottorato che prenderà il via in concomitanza con Expo 2015 prende forma il programma di collaborazione tra le due università milanesi, Miur e ministero della Salute. Il rettore Franco Anelli: «Potrebbe diventare l’eredità dell’esposizione universale»

  • bauman

    Milano

    VP, 10 parole per 100 anni

    Con tre giornate di dialogo sul “bisogno di Dio” in relazione ad alcune categorie decisive per il nostro futuro, la rivista culturale dell’Ateneo «Vita e Pensiero» festeggia il suo genetliaco. Tra gli ospiti d’eccezione Zygmunt Bauman e Jürgen Moltmann




PIACENZA

Double Degree in Perù

Si è conclusa la prima edizione del master in Public Governance and Management, realizzato in collaborazione con il nostro ateneo e promosso da Altis e dalla facoltà di Economia della sede piacentina

Corsi e Master, Ateneo, Piacenza
Pubblicato: 27 luglio 2012

Molteni e gruppo di diplomati

Si è tenuta a Lima, presso l’Universidad Católica Sedes Sapientiae, la cerimonia di chiusura della prima edizione del master double degree in Public Governance and Management, realizzato in collaborazione con la Cattolica e promosso dalla facoltà di Economia di Piacenza.

Questo master è nato con l’obiettivo di formare funzionari e dirigenti delle amministrazioni centrali, regionali e locali del Perù, per accrescere le loro competenze e conoscenze di carattere gestionale al fine di migliorare l’efficacia decisionale e contribuire allo sviluppo locale.

L’iniziativa si colloca all’interno di un più ampio progetto di ricerca condotto da Altis (Alta Scuola Impresa e Società dell’Università Cattolica) in collaborazione con Cidir (Centro de Investigación y Desarrollo Innovador para la Regionalización) dell’ateneo di Lima. Finanziato dalla Regione Lombardia e commissionato dal Ministero dell’Industria del Perù, il progetto ha analizzato alcune politiche pubbliche sussidiarie della Regione Lombardia ed alcune interessanti esperienze della Regione Lambayeque, volte ad accrescere l’imprenditorialità, a rafforzare il tessuto produttivo locale attraverso interventi pubblici di valorizzazione delle competenze, delle risorse e del potenziale del territorio e del sistema produttivo peruviano.

Durante la cerimonia di chiusura Mario Molteni, direttore di Altis, in rappresentanza dell’Università Cattolica del Sacro Cuore ha consegnato i diplomi ai 17 studenti che hanno concluso il percorso formativo acquisendo il doppio titolo ed ha presentato la seconda edizione del master. Alla cerimonia erano inoltre presenti Manuel Portugal, direttore amministrativo della Scuola di Postgrado de la Università Cattolica Sedes Sapientiae e Paolo Bidinost, Decano della facoltà di Scienze Economiche e Commerciali della Università Cattolica Sedes Sapientiae.

Gli studenti (tra di loro molti executive) hanno mostrato una certa emozione durante la consegna dei diplomi, ma soprattutto notevole soddisfazione per il traguardo raggiunto dopo un periodo ricco di sacrifici.
«È stata una strada difficile - ha detto uno studente del master che è intervenuto durante la cerimonia - quella che abbiamo fatto insieme: alunni, università e famiglie. Una strada piena di difficoltà, che però rafforza questo riconoscimento per il quale oggi ci sentiamo particolarmente fieri.
Il master in Public Governance and Management – ha proseguito – ha sviluppato una profonda capacità di comprensione di noi stessi e di quanto ci circonda, così che insieme alle competenze acquisite e alle nostre esperienze personali, possiamo essere in grado di esercitare un’influenza positiva sulla società, essendo l’origine di un cambiamento strutturale nella condotta collettiva. Questo lavoro è adesso più che mai importante, perché stiamo vedendo l’esplosione di una grande quantità di conflitti sociali nei nostri Paesi, spesso come prodotto di uno sviluppo disordinato, intollerante e senza inclusione sociale».

Alla prima edizione del master erano iscritti 38 studenti, oltre il 50% dei quali hanno richiesto il doppio titolo. Il successo dell’iniziativa è ancora più evidente nella seconda edizione, nella quale gli studenti iscritti al percorso double degree sono più di 60.

Rispondendo al crescente fabbisogno di formazione dei manager pubblici peruviani, la seconda edizione si caratterizza per il potenziamento dell’offerta formativa su tre differenti sedi di erogazione (Lima, Cusco e Atalaya) e per un arricchimento dei contenuti proposti. In particolare viene posta enfasi su temi quali il la gestione strategica delle amministrazioni pubbliche, il network management, le riforme del management pubblico, la co-produzione dei servizi pubblici, la rendicontazione sociale e l’innovazione nel settore.