Università Cattolica del Sacro Cuore

Link funzionali



CattolicaNews Newsletter Rassegna Stampa Area Stampa
  • conciliazione famiglia-lavoro

    Milano

    Famiglia-lavoro in Tv, la conciliazione non fa notizia

    Tre studi dell’ateneo sul grado di copertura mediatica, mostrano che il problema è praticamente assente nei telegiornali nazionali (40 citazioni su 413mila notizie), fortemente semplificato in oltre 1.200 film dell’ultima decade e trattato in modo ambivalente dalla serialità televisiva: innovativo nella fiction, tradizionalista nel factual entertainment

  • transcrime

    Milano

    Transcrime, 80 miliardi di ricavi per le mafie in Europa

    Secondo i primi risultati del progetto di ricerca Organised Crime Portfolio, presentati a Bruxelles alla presenza del commissario europeo Cecilia Malmstrom e del ministro Angelino Alfano, a tanto ammonta il volume d’affari nei 28 Paesi Ue

  • Nature, Volume 513 Number 7518 pp279-454 - 18 September 2014

    Roma

    Italiani con gli occhi a mandorla

    Scienziati dell’Università Cattolica, con un maxi-studio di genetica e antropologia che ha conquistato la copertina di Nature, rivelano che gli Europei sono “figli” non di due ma di tre onde migratorie primitive, la terza ondata di genti venute dal Nord e dalla Siberia. Una ricerca che spiega anche alcune caratteristiche genetiche che ci contraddistinguono

  • Il rettore dell'Università degli Studi di Milano Gianluca Vago e il rettore dell'Università Cattolica Franco Anelli

    Ateneo, Cremona

    Sicurezza alimentare, parte la Scuola Cattolica-Statale

    Con un dottorato che prenderà il via in concomitanza con Expo 2015 prende forma il programma di collaborazione tra le due università milanesi, Miur e ministero della Salute. Il rettore Franco Anelli: «Potrebbe diventare l’eredità dell’esposizione universale»




MILANO

La scuola che funziona

Sono stati consegnati lo scorso 10 luglio gli attestati di partecipazione al corso di formazione permanente in Management dei servizi generali e amministrativi. Un’ occasione per parlare di istruzione e formazione con politici, accademici e dirigenti

Corsi e Master, Milano
Pubblicato: 17 luglio 2012

Tavolo relatori

In un’aula gremita si è svolta il 10 luglio la cerimonia di consegna degli attestati ai partecipanti alla prima e seconda edizione del Corso di formazione permanente La scuola che funziona. Management dei servizi generali e amministrativi.

Una serie di interventi istituzionali hanno preceduto la consegna degli attestati a ciascuno dei 68 partecipanti, a conferma dell’intesa e della collaborazione interistituzionale da cui è nato il corso, unico nel suo genere sul territorio nazionale. L’iniziativa - che ha goduto di un contributo finanziario di Regione Lombardia e del sostegno della Direzione Scolastica Regionale - rientra infatti nell’ambito di un più ampio protocollo di intesa siglato lo scorso anno dall’Università Cattolica del Sacro Cuore, dal Politecnico di Milano, dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia e da Regione Lombardia, mirato ad innalzare la qualità del servizio scolastico in Lombardia promuovendo la qualificazione e lo sviluppo delle professionalità che in esso operano. Il corso rappresenta infatti un ampliamento delle opportunità di alta qualificazione vòlte a sostenere l’azione di quanti svolgono ruoli e funzioni dirigenziali nel sistema di istruzione e formazione.

In questa prospettiva sono intervenuti Valentina Aprea, Assessore Regionale Istruzione, Formazione e Cultura di Regione Lombardia e Giuseppe Colosio, Direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, Michele Lenoci, Preside della Facoltà di Scienze della formazione dell’Università Cattolica, Renata Viganò, Direttore del Corso e ordinario di Pedagogia sperimentale nella Facoltà di Scienze della formazione dell’Università Cattolica e Tommaso Agasisti, vice-direttore della SUM - Scuola di Management per le Università, gli Enti di Ricerca e le Istituzioni Scolastiche del Politecnico di Milano.

Come è stato sottolineato dagli interventi, il corso ha scommesso sull’alta qualità della docenza, sulla formula integrata con lo svolgimento dell’attività professionale dei partecipanti nei loro contesti scolastici, con l’orientamento a far funzionare una scuola capace di essere un ambiente educativo nel suo insieme anche attraverso l’efficacia e l’efficienza del servizio. A ciò ha corrisposto una domanda di partecipazione numerosa e motivata, che ha indotto a proporre una seconda edizione del corso poco dopo l’avvio della prima.

L’impegno delle istituzioni coinvolte e il successo ottenuto fanno sì che per il prossimo autunno è previsto l’avvio della terza edizione del Corso rivolto ai Direttori dei Servizi generali e amministrativi.