Università Cattolica del Sacro Cuore

Link funzionali



CattolicaNews Newsletter Rassegna Stampa Area Stampa
  • conciliazione famiglia-lavoro

    Milano

    Famiglia-lavoro in Tv, la conciliazione non fa notizia

    Tre studi dell’ateneo sul grado di copertura mediatica, mostrano che il problema è praticamente assente nei telegiornali nazionali (40 citazioni su 413mila notizie), fortemente semplificato in oltre 1.200 film dell’ultima decade e trattato in modo ambivalente dalla serialità televisiva: innovativo nella fiction, tradizionalista nel factual entertainment

  • transcrime

    Milano

    Transcrime, 80 miliardi di ricavi per le mafie in Europa

    Secondo i primi risultati del progetto di ricerca Organised Crime Portfolio, presentati a Bruxelles alla presenza del commissario europeo Cecilia Malmstrom e del ministro Angelino Alfano, a tanto ammonta il volume d’affari nei 28 Paesi Ue

  • Nature, Volume 513 Number 7518 pp279-454 - 18 September 2014

    Roma

    Italiani con gli occhi a mandorla

    Scienziati dell’Università Cattolica, con un maxi-studio di genetica e antropologia che ha conquistato la copertina di Nature, rivelano che gli Europei sono “figli” non di due ma di tre onde migratorie primitive, la terza ondata di genti venute dal Nord e dalla Siberia. Una ricerca che spiega anche alcune caratteristiche genetiche che ci contraddistinguono

  • Il rettore dell'Università degli Studi di Milano Gianluca Vago e il rettore dell'Università Cattolica Franco Anelli

    Ateneo, Cremona

    Sicurezza alimentare, parte la Scuola Cattolica-Statale

    Con un dottorato che prenderà il via in concomitanza con Expo 2015 prende forma il programma di collaborazione tra le due università milanesi, Miur e ministero della Salute. Il rettore Franco Anelli: «Potrebbe diventare l’eredità dell’esposizione universale»




ROMA

Al Gemelli "la notte dei giocattoli" di Dacia Maraini

La hall del Policlinico per un giorno si è trasformata in un laboratorio artistico grazie al disegnatore Gud, coautore dell’ultimo libro della scrittrice, una graphic novel tutta dedicata ai bambini

News dalle Sedi, Roma
Pubblicato: 18 luglio 2012

di Emiliana Stefanori

Gud

Un pomeriggio insolito e divertente per i piccoli degenti del Policlinico Gemelli trascorso giocando con la fantasia e la creatività, tra sorrisi ed emozioni, lontani dalla sofferenza della malattia e dai cattivi pensieri. Merito della grande scrittrice Dacia Maraini e del disegnatore Daniele Gud Bonomo, protagonisti lo scorso 13 luglio di un appuntamento speciale del ciclo di incontri letterari “Il cielo nelle stanze”, ideati e promossi dal nosocomio dell’Università Cattolica e dalle librerie Arion.

La hall del Policlinico si è trasformata in una sorta di laboratorio artistico, in cui, partendo dal libro a fumetti “La notte dei giocattoli”, gli autori Dacia Maraini e Gud, giovane disegnatore che si sta imponendo sulla scena internazionale, hanno coinvolto il pubblico dei piccoli degenti del Policlinico Gemelli creando insieme parole e disegni. Non una presentazione libraria tradizionale, ma un’occasione di vera book-therapy in cui si è dato spazio alla creatività e alla poesia. A fare gli onori di casa Costantino Romagnoli, direttore della Terapia intensiva neonatale del Gemelli, che ha accolto con grande entusiasmo l’iniziativa dedicata ai pazienti pediatrici del Policlinico, “curati” per questo speciale pomeriggio con i libri e la lettura.

“La notte dei giocattoli”, edito da Tunué, racconta con grazia e leggerezza una favola moderna, che conferma il valore supremo della democrazia, della collaborazione e dell’amicizia. È notte nella cameretta della piccola Giulia, una bimba dalla fervida immaginazione, quando all’improvviso alcuni vecchi giocattoli prendono vita. E subito la bambina è coinvolta nelle loro storie d'amore, di guerra e di poesia. Tutto sembra filare liscio fino a quando dal baule dei giochi non esce l'arcigno Uomo d'affari, che si dimostra da subito uno spietato prevaricatore, egoista e approfittatore. La ragazzina di fronte alla scelta tra il bene e il male, decide di mettersi in gioco e guida la lotta contro la prevaricazione e la prepotenza. Inizia la rivolta dei giocattoli, contro il prepotente capobanda, per un mondo più giusto e solidale. Un’avventura unica per Giulia, una notte per riconoscere il bene e il male, l’amicizia, un’avventura che dura fino al mattino, quando, con il sole, i sogni svaniscono e i giocattoli devono tornare a fare i giocattoli.

L’evento “Il cielo nelle stanze”, come di consueto, si è svolto nella hall dell’ospedale e si è diffuso all’intero del Policlinico grazie al sistema televisivo a circuito chiuso che collega oltre 1.300 degenti, nonché i loro familiari, il personale medico e sanitario, gli studenti e i volontari presenti.

Emiliana Stefanori