Università Cattolica del Sacro Cuore

Link funzionali



CattolicaNews Newsletter Rassegna Stampa Area Stampa
  • marshall_th.jpg

    Roma

    Barry J. Marshall, un ricercatore coraggioso

    L’Università Cattolica ha conferito la laurea honoris causa in Medicina e chirurgia al Nobel scopritore dell’Helicobacter pylori, causa dell’ulcera peptica 

  • Chiara Galiazzo (foto Rockol.it)

    Milano

    Chiara Galiazzo torna nei chiostri

    La cantante, vincitrice di X Factor 2012, laureata in Economia in Cattolica, sarà ospite della sede di largo Gemelli martedì 16 settembre a chiusura della caccia al tesoro per i nuovi studenti internazionali

  • Fondazione

    Roma

    Campobasso, nuovi vertici della Fondazione Giovanni Paolo II

    Il direttore del Policlinico "Agostino Gemelli" Maurizio Guizzardi è stato nominato alla guida del  nuovo Consiglio di amministrazione. Ai nuovi organi il compito di valutare la situazione attuale e i possibili scenari futuri, nel contesto della sanità molisana

  • Joseph Weiler

    Milano

    Dottorati, non solo accademia

    Secondo Joseph H.H. Weiler, presidente dello European University Institute, mettere mano alla riforma dei dottorati di ricerca in Europa è rischioso ma necessario. Tra i problemi da affrontare, la solitudine intellettuale e sociale del dottorato, la revisione del rapporto con il relatore ma soprattutto la differenziazione dei programmi tra percorsi destinati alla carriera accademica e quelli finalizzati al mondo delle professioni PUBBLICATO IL NUOVO BANDO




Milano, venerdì 12 e sabato 13 novembre 2010

Giornata delle Alte Scuole - 2010

News dalle Sedi, Milano
Pubblicato: 28 ottobre 2010

Alte scuole logoLe Alte Scuole dell’Università Cattolica, centri di eccellenza per la formazione post laurea e manageriale, riflettono sul loro futuro e si presentano al pubblico attraverso una conferenza dal titolo L’intelligenza della realtà. L’università in un mondo che cambia venerdì 12 alle 11.30 nell’aula Pio XI di largo Gemelli, 1 a Milano; e attraverso le testimonianze degli alumni delle Alte Scuole sabato 13 alle 10 nella sala Negri da Oleggio dell’Ateneo.

Il rettore, Lorenzo Ornaghi, introdurrà la mattinata del 12 alle ore 11.30 in aula Pio XI in largo Gemelli, 1 a Milano. Interverranno Nando Pagnoncelli dell’Ipsos e docente in Università Cattolica, Stefano Antonelli, direttore Formazione e Sviluppo del Gruppo Ferrero, e Federica Olivares, editore, moderati da Michele Faldi, direttore Alta Formazione e Alte Scuole dell’Ateneo.

Strutture di eccellenza nella ricerca e nella didattica, le Alte Scuole sono la risposta dell’Ateneo alle grandi sfide dei processi di globalizzazione e hanno la mission di formare la classe dirigente dell’Europa di domani. L’attività principale si concentra sulla formazione post lauream: master universitari e corsi di alta formazione, realizzazione di ricerche e pubblicazioni a carattere spesso interdisciplinare che coniugano le competenze teorico-scientifiche dei docenti con un approccio empirico e applicativo, sempre più richiesto dai settori professionali di riferimento.
Posizionate come veri e propri think tank, le Alte Scuole sono luoghi di incontro tra studenti, docenti, scienziati, ricercatori e professionisti che operano, grazie a una fitta rete di rapporti internazionali, in collaborazione con imprese, centri di eccellenza e organizzazioni in tutto il mondo.


Brochure [Programma]
Cartella stampa [Documentazione]
Comunicato



CONFERENZA

L’intelligenza della realtà.
L’università in un mondo che cambia.

Saluti istituzionali
Lorenzo Ornaghi,  Magnifico Rettore, Università Cattolica

Introduce e modera
Michele Faldi, Direttore Alta Formazione e Alte Scuole, Università Cattolica

Intervengono
Bisogni e aspettative della società contemporanea: il ruolo dell’Università
Nando Pagnoncelli, AD Ipsos, Milano

Il rapporto impresa e formazione in una prospettiva internazionale 
Stefano Antonelli, Direttore Formazione e sviluppo, Gruppo Ferrero, Alba (CN)

Sviluppi innovativi nell’interrelazione fra cultura e territorio, come nuova eccellenza per la formazione universitaria
Federica Olivares, Editore, Milano e New York




Venerdì, 12 novembre 2010 - ore 14.30  - Sala Negri da Oleggio
WORKSHOP

Esperienze, innovazione, strategie. Presente e futuro delle Alte Scuole

Riservato a docenti, ricercatori e staff delle Alte Scuole.


Asa - AmaSabato 13 novembre 2010, ore 10 - Sala Negri da Oleggio
I CONVEGNO ALUMNI ALTE SCUOLE 

Green Economy: Myth or Reality?

Saluti istituzionali
Lorenzo Ornaghi, Magnifico Rettore, Università Cattolica

Introducono
Roberta Coghe, ASA ASERI Students Association, Milano
Roberto Zoboli, Università Cattolica - Alta Scuola per l’Ambiente, Brescia

Alumni speeches:
I legami tra Green Economy e commercio
Silvia Magnoni, ASA ASERI Students Association, Milano

I legami tra Green Economy e sviluppo umano
Massimiliano Riva, UNDP, Ginevra

Green Economy: un’esperienza di sviluppo locale

Angelo Bongio, Associazione 2020, Morbegno (SO)

Green Economy e la cultura del cibo
Gianluigi Zenti, Academia Barilla S.p.A., Parma

Differenti prospettive: paesi in via di sviluppo vs. paesi industrializzati
Fabio di Cera, Rappresentanza permanente del Venezuela presso le Organizzazioni Internazionali, Ginevra

Key note speech
Prospettive e problematiche della Green Economy nel prossimo futuro
Alessandro Lanza, ENI Corporate University, Milano

Coordina
Ignacio F. Lara, Università Cattolica - Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali, Milano


Asfor

Cartella stampa (81.02 KB)

Programma (129.34 KB)

Comunicato stampa (49.71 KB)


I numeri delle Alte Scuole

Dal 2005 ad oggi le Alte Scuole hanno realizzato 44 master che hanno raccolto 2096 studenti, 16 corsi di alta formazione con 363 presenze, 37 i corsi executive con 1554 professionisti partecipanti. Sono state 27 le Summer e Winter School con 1148 iscritti.

I 555 convegni e workshop, le 51 ricerche realizzate, i 51 progetti e consulenze effettuati, i 24 programmi permanenti e osservatori e le 99 pubblicazioni indicano un’attività fiorente che è sempre in crescita. Le Alte Scuole fanno parte di un network nazionale di 419 enti, imprese e università che a livello internazionale ne conta altri 183.