Università Cattolica del Sacro Cuore

Link funzionali



CattolicaNews Newsletter Rassegna Stampa Area Stampa
  • Jobs act

    Milano

    Jobs act, come cambia il lavoro

    Dopo l’emanazione dei primi due decreti attuativi della riforma voluta dal governo Renzi, parlano, con commenti e studi, giuslavoristi ed economisti. Ma anche la letteratura, che dopo la fabbrica ha scoperto i precari, ha da dire la sua

  • Padre Pierbattista Pizzaballa

    Milano

    Pizzaballa, sos Medioriente

    Manoscritti che parlano di convivenza tra culture nel passato, possibile anche oggi se l’Occidente farà la sua parte. Nell’intervista al Custode di Terrasanta, il valore politico-culturale del progetto di valorizzazione del patrimonio librario dei Francescani, che ha coinvolto 25 studenti

  • monsignor Angelo Zani

    Milano

    Iniziativa culturale, nuova tappa

    Mercoledì 4 marzo il percorso che coinvolge i docenti dell’Università Cattolica per riflettere sull’identità dell’Ateneo incontra il cardinal Angelo Scola e il segretario della Congregazione per l’Educazione Cattolica monsignor Angelo Vincenzo Zani

  • pasta per celiaci

    Piacenza

    Celiaci, la pasta gluten free che non fa ingrassare e non scuoce

    La ricerca dell’Istituto di Scienze degli Alimenti e della Nutrizione della facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali della sede di Piacenza fornisce risultati molto promettenti contro i rischi di sovrappeso e obesità




ROMA

Iavicoli nel board Icoh

Il ricercatore della Cattolica è il nuovo segretario del comitato scientifico sulla “Salute dei Lavoratori esposti a Nanomateriali” della Commissione Internazionale di Medicina del Lavoro. Resterà in carica fino al 2014

News dalle Sedi, Roma
Pubblicato: 10 settembre 2012

di Carla Alecci

Ivo Iavicoli

Il ricercatore dell’Istituto di Medicina del Lavoro dell’Università Cattolica di Roma, Ivo Iavicoli, è il nuovo segretario del comitato scientifico sulla “Salute dei Lavoratori esposti a Nanomateriali” della Commissione Internazionale di Medicina del Lavoro (Icoh), che riunisce oltre 2000 membri provenienti da 93 paesi. Resterà in carica per il triennio 2012–2014.

«Negli ultimi anni – ha spiegato Iavicoli -, il rapido sviluppo della ricerca nell’ambito delle nanotecnologie ha notevolmente incrementato l’impiego dei nanomateriali in molteplici settori industriali e commerciali, dalla medicina alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, dalla produzione di energia a quella di nuovi materiali».

Il comitato scientifico Icoh sulla “Salute dei Lavoratori esposti a Nanomateriali”, istituito nel marzo 2012, si occuperà di studiare i possibili effetti tossici e di definire le strategie di prevenzione per tutelare la salute dei lavoratori impiegati in attività che prevedono la produzione, l’uso e lo smaltimento di questi materiali.

Fondata nel 1906 l’Icoh ha tra i suoi scopi il progresso scientifico, la conoscenza e lo sviluppo della salute e della sicurezza in ambito occupazionale. L’autorevolezza di questa società è riconosciuta a livello mondiale e recentemente il suo codice etico è stato preso come riferimento in Italia dal decreto legislativo 81/2008, testo unico in materia di salute e sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

Ivo Iavicoli, laureato in Medicina e chirurgia all’Università Cattolica di Roma, è ricercatore universitario confermato e professore aggregato presso l’Istituto di Medicina del Lavoro dello stesso Ateneo. Dal 2009 è Adjunct Professor alla scuola di Public Health dell’Università del Massachusetts, Amherst (Usa). Iavicoli è autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche ed è nel comitato editoriale di numerose riviste internazionali.

Carla Alecci




Libri

Pierre Rabhi. Il contadino poeta che respira con la terra

a cura di Giovanna Salvioni, Educatt, Milano 2011, € 3,00

Lezioni di diritto pubblico

Un agevole testo di studio che si discosta dai manuali tradizionali per la voglia di semplificare strutturalmente una materia complessa