Università Cattolica del Sacro Cuore

Link funzionali



CattolicaNews Newsletter Rassegna Stampa Area Stampa
  • fidelio beethoven

    Milano

    Barenboim presenta il Fidelio

    Il 25 novembre il maestro dialogherà in aula magna con il professor Enrico Girardi sull’opera beethoveniana, che aprirà la stagione del Teatro alla Scala. L'iniziativa, curata da Paola Fandella, nel solco del solido legame tra l’istituzione scaligera e l’Università Cattolica

  • 18 novembre 2014. Monsignor Silvano M. Tomasi durante la prolusione in aula magna dell'Università Cattolica

    Ateneo, Milano

    Inaugurazione 2014-2015, prolusione di mons. Tomasi

    Alla cerimonia, dopo il discorso inaugurale del rettore Franco Anelli e il saluto del presidente dell’Istituto Toniolo, cardinal Angelo Scola, l’intervento dell’Osservatore permanente della Santa Sede presso l’Ufficio dell’Onu a Ginevra. I testi dei discorsi e della prolusione

  • Il ministro della Difesa Roberta Pinotti in Cattolica a Milano (17 novembre 2014)

    Milano

    Difesa, lezione del ministro Pinotti sul Libro bianco

    La titolare del dicastero ha partecipato a un incontro riservato con gli studenti dell’Università Cattolica. Tra gli argomenti dell’incontro le missioni internazionali, le questioni di bilancio, passando per la scottante situazione del Mediterraneo e gli F35

  • Barack Obama

    Milano

    Se Obama sbaglia a comunicare

    Le elezioni di mid-term hanno “azzoppato” il presidente americano. L’errore più grosso? Il tempismo e la titubanza su questioni come sanità, lavoro e Isis. Parla Vanessa Beasley, una delle massime esperte di retorica presidenziale americana VIDEO-INTERVISTA




ROMA

Iavicoli nel board Icoh

Il ricercatore della Cattolica è il nuovo segretario del comitato scientifico sulla “Salute dei Lavoratori esposti a Nanomateriali” della Commissione Internazionale di Medicina del Lavoro. Resterà in carica fino al 2014

News dalle Sedi, Roma
Pubblicato: 10 settembre 2012

di Carla Alecci

Ivo Iavicoli

Il ricercatore dell’Istituto di Medicina del Lavoro dell’Università Cattolica di Roma, Ivo Iavicoli, è il nuovo segretario del comitato scientifico sulla “Salute dei Lavoratori esposti a Nanomateriali” della Commissione Internazionale di Medicina del Lavoro (Icoh), che riunisce oltre 2000 membri provenienti da 93 paesi. Resterà in carica per il triennio 2012–2014.

«Negli ultimi anni – ha spiegato Iavicoli -, il rapido sviluppo della ricerca nell’ambito delle nanotecnologie ha notevolmente incrementato l’impiego dei nanomateriali in molteplici settori industriali e commerciali, dalla medicina alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, dalla produzione di energia a quella di nuovi materiali».

Il comitato scientifico Icoh sulla “Salute dei Lavoratori esposti a Nanomateriali”, istituito nel marzo 2012, si occuperà di studiare i possibili effetti tossici e di definire le strategie di prevenzione per tutelare la salute dei lavoratori impiegati in attività che prevedono la produzione, l’uso e lo smaltimento di questi materiali.

Fondata nel 1906 l’Icoh ha tra i suoi scopi il progresso scientifico, la conoscenza e lo sviluppo della salute e della sicurezza in ambito occupazionale. L’autorevolezza di questa società è riconosciuta a livello mondiale e recentemente il suo codice etico è stato preso come riferimento in Italia dal decreto legislativo 81/2008, testo unico in materia di salute e sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

Ivo Iavicoli, laureato in Medicina e chirurgia all’Università Cattolica di Roma, è ricercatore universitario confermato e professore aggregato presso l’Istituto di Medicina del Lavoro dello stesso Ateneo. Dal 2009 è Adjunct Professor alla scuola di Public Health dell’Università del Massachusetts, Amherst (Usa). Iavicoli è autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche ed è nel comitato editoriale di numerose riviste internazionali.

Carla Alecci




Libri

Pierre Rabhi. Il contadino poeta che respira con la terra

a cura di Giovanna Salvioni, Educatt, Milano 2011, € 3,00

Lezioni di diritto pubblico

Un agevole testo di studio che si discosta dai manuali tradizionali per la voglia di semplificare strutturalmente una materia complessa