Università Cattolica del Sacro Cuore

Link funzionali



CattolicaNews Newsletter Rassegna Stampa Area Stampa
  • Studenti della Cattolica nei chiostri

    Ateneo

    15 mln per il diritto allo studio

    A tanto ammonta l’investimento dell’ateneo tra esoneri totali, agevolazioni e interventi. E, anche quest’anno, manovra straordinaria da 800mila euro per garantire le borse di studio anche agli studenti idonei non beneficiari

  • Food Poverty

    Milano

    Povera patria

    Il volto della povertà in Italia non ha i tratti solo dello straniero o del barbone ma è molto più vicino a noi, come dimostra la ricerca sulla povertà alimentare nel nostro Paese promossa dal Banco Alimentare e pubblicata da Vita e Pensiero

  • stiglitz_th_200.jpg

    Milano

    Stiglitz, che errori con la Grecia

    Secondo il Premio Nobel per l’Economia 2001, in Cattolica per inaugurare Complexity Lab in Economics, l’uscita del Paese ellenico dall’euro segnerebbe la fine della solidarietà europea e aprirebbe a nuove crisi. La nostra intervista VIDEO

  • Papa Francesco

    Ateneo, Brescia

    La cura della casa comune

    Secondo il direttore dell’Asa Pierluigi Malavasi, l’Enciclica Laudato si’ di Papa Francesco, suggerendo il metodo della percezione dei volti di chi soffre, chiede di globalizzare la solidarietà, tra fame e cibo, cambiamento climatico e lavoro




ROMA

Livio Pagano nel board dell’Eortc-Idg

L’ematologo del Gemelli è stato chiamato a far parte del Noard esecutivo che studia i problemi infettivi nei tumori

News dalle Sedi, Roma
Pubblicato: 13 luglio 2012

Grande soddisfazione per Livio Pagano, ematologo dell’Università Cattolica di Roma e responsabile dell’Unita per il “Trattamento delle Emopatie Maligne dell’Anziano” del Policlinico “A. Gemelli“. Da aprile infatti il nostro medico è stato chiamato a far parte dell’Executive Board dell’EORTC-IDG ( Gruppo malattie infettive dell’European Organization for Research and Treatment of Cancer). Il Gruppo si interessa delle problematiche infettivologiche in particolare dei pazienti oncologici con particolare attenzione a quelli con emopatie maligne. Il riconoscimento va a sommarsi al suo attuale ruolo di coordinatore (Chairman) del gruppo SEIFEM - Sorveglianza Epidemiologica delle Infezioni Fungine nelle Emopatie Maligne - e a quello di Past-President della FIMUA - Federazione Italiana Micopatologia Umana ed Animale


IL RITRATTO

Livio Pagano è attualmente professore associato di Ematologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma ed opera presso la Divisione di Ematologia del Policlinico Gemelli. Dopo la laurea in Medicina e Chirurgia conseguita nel 1980, si è specializzato in Medicina Interna e quindi in Ematologia. Attualmente è responsabile dell’Unita di Struttura Semplice per il “Trattamento delle Emopatie Maligne dell’Anziano”. E' membro di numerose società accademiche nazionali ed internazionali nell’ambito delle malattie ematologiche ed infettive quali: GIMEMA, ASH, EHA, SIE, EORTC-IDG (Exec Board member 2012-), FIMUA (Presidente della Società per il 2007-08), SEIFEM (Chairman 2004-2012). E’ coinvolto nell’attività di peer-review di numerose riviste internazionali, oltre ad essere valutatore ECM per il Ministero della Pubblica Istruzione dal 2004. E’ autore o coautore di oltre 200 pubblicazioni che includono capitoli di trattati e articoli originali pubblicati su riviste indexate e dotate di impact Factor (IF cumulativo 2011 oltre 1080). 84° nella graduatoria Top Italian Scientists VIA Academy con un Citation Index di 33. Le principali aree di interesse sono la diagnosi ed il trattamento delle emopatie maligne (con particolare attenzione alle forme “rare” ed “orfane”), epidemiologia e trattamento delle leucemie secondarie e la gestione delle complicanze infettive (in particolare delle infezioni fungine) nel paziente neutropenico.



Libri

Pierre Rabhi. Il contadino poeta che respira con la terra

a cura di Giovanna Salvioni, Educatt, Milano 2011, € 3,00

Lezioni di diritto pubblico

Un agevole testo di studio che si discosta dai manuali tradizionali per la voglia di semplificare strutturalmente una materia complessa