Università Cattolica del Sacro Cuore

Link funzionali



CattolicaNews Newsletter Rassegna Stampa Area Stampa
  • Rapporto Osservasalute 2014

    Roma

    Gli italiani stanno meglio

    Negli ultimi dieci anno la loro salute è migliorata, anche se sedentarietà e altre cattive abitudini dure a morire restano i principali nemici. Ma la minaccia arriva da ritardi e carenza di investimenti in prevenzione. Il Rapporto Osservasalute 2014

  • Eurozona

    Milano

    Austerità, dottrina in declino

    L’Osservatorio monetario 1/2015 rivela i primi segni di un cambio di regime almeno fuori dalla Germania. Le riforme strutturali e il Qe servono ma non bastano per uscire dalla crisi. Necessario un coordinamento fiscale e monetario nell’Eurozona

  • ponte Cina Istituto Confucio

    Milano

    Cina, la grande attrazione

    In cinque anni è salita del 28% la scelta del cinese a Lingue e le partenze degli studenti per l’estremo oriente registrano un +90%. Elisa Giunipero, nuova direttrice dell’Istituto Confucio, che segna un boom di corsisti, spiega perché

  • #ioleggoperché #ioleggoanche

    Milano

    Io leggo e ti spiego perché

    All’iniziativa dell’Associazione italiana editori per stimolare i “non lettori” a leggere, partecipano anche l’Ateneo e Vita e Pensiero con i “messaggeri” della lettura. Le parole, raccolte in Cattolica, di Abatantuono e Culicchia




Video da YOUnicatt


MILANO

PubliCatt, lo scaffale della ricerca prodotta in Cattolica

In un’aula Bausola gremita di docenti e ricercatori è stata presentato il repository dell’ateneo. Un archivio accessibile e interconnesso per valorizzare le pubblicazioni dell'università

News dalle Sedi, Ateneo
Pubblicato: 05 giugno 2012

Presentazione PubliCatt

Più volte richiesto dai docenti e auspicato dagli organi di governo dell’Ateneo, lunedì 4 giugno, presso la sede di largo Gemelli, è stato presentato Publicatt, il nuovo archivio istituzionale – ad accesso aperto – delle pubblicazioni di ricerca dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, già attivo dallo scorso 17 maggio e raggiungibile via web all’indirizzo http://publicatt.unicatt.it/ . 

Denominatore comune degli interventi iniziali del prorettore vicario Franco Anelli, del Delegato al coordinamento e alla promozione della ricerca scientifica Bruno Giardina e del delegato all’informatica e all’e-learning Federico Rajola, la soddisfazione per l’obiettivo raggiunto e l’apprezzamento per il lavoro svolto dalle tre strutture amministrative coinvolte (Direzione Ricerca e progetti scientifici, Direzione Biblioteca, Direzione Sistemi informativi), che si sono avvalse della collaborazione tecnica del Consorzio Interuniversitario Lombardo per l'Elaborazione Automatica (CILEA).

Il nuovo repository, infatti, pur essendo suscettibile di ulteriori aggiustamenti e messe a punto, oltre a facilitare lo scambio con l’Agenzia di Valutazione del Sistema Universitario (ANVUR), rappresenta uno strumento utile e innovativo per rafforzare la visibilità, la diffusione e, quindi, la valorizzazione, in ambito nazionale e internazionale, dei risultati conseguiti dalla ricerca scientifica realizzata in Cattolica.

«Il nostro lavoro – ha sottolineato il direttore Ricerca e progetti scientifici Guido Castelli,– si basa sulle Linee guida per gli archivi istituzionali approvate dalla CRUI nel 2009 e, nel contempo, tiene conto di quanto richiesto dalla Commissione Europea rispetto alle pubblicazioni originate da progetti finanziati con fondi comunitari: la loro disponibilità al pubblico su archivi open access, preferibilmente istituzionali».

PubblicoTale innovazione, com’è stato sottolineato in alcuni interventi, richiede a ciascun docente uno sforzo supplementare per rendere ancor più noti i risultati dell’intensa e qualificata attività di ricerca che si svolge nelle varie sedi del nostro Ateneo; un’esigenza, questa, che non riguarda solo i singoli studiosi e ricercatori, ma l’intera Università, per la crescente attenzione che a tali risultati stanno dedicando differenti sistemi, nazionali e internazionali, di ranking.

«In questo senso – ha affermato il direttore dei Sistemi informativi, Lorenzo Cecchi – è importante sottolineare che PubliCatt costituirà lo strumento unico di censimento delle pubblicazioni, i cui dati saranno visibili su web e trasmessi a differenti sistemi interni (Genius, Pagina Personale Docente) ed esterni (Pagina personale docente MIUR gestita da Cineca). Le tipologie di pubblicazioni che possono essere censite in PubliCatt sono compatibili con gli standard nazionali e internazionali e anche con le tipologie definite dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) sul sito docente gestito dal CINECA. Le varie fattispecie di pubblicazioni sono poi raggruppate per macro-tipologie: libro; curatela; contributo in libro; contributo in rivista; contributo a convegno; brevetto; altra tipologia».

Inoltre, è importante precisare che con PubliCatt potranno essere censite solo pubblicazioni già edite e che, all’apertura di PubliCatt, per tutti i soggetti abilitati al censimento, saranno recuperate tutte le pubblicazioni già censite in Genius negli ultimi dieci anni. Impressionanti, sotto questo profilo, i numeri citati: sono oltre 58mila le pubblicazioni pregresse importate da Genius.

Un tale insieme di ricerche e, quindi, di esperienze e conoscenze maturate nel tempo, da oggi non solo può essere conservato in modo più sicuro e sistematico, ma, in quanto “capitale” condiviso, più facilmente può essere re-investito a beneficio di tutta la comunità scientifica.




Libri

Pierre Rabhi. Il contadino poeta che respira con la terra

a cura di Giovanna Salvioni, Educatt, Milano 2011, € 3,00

Lezioni di diritto pubblico

Un agevole testo di studio che si discosta dai manuali tradizionali per la voglia di semplificare strutturalmente una materia complessa