La tua ricerca ha prodotto 10 risultati per aziende:

Università e lavoro, i consigli degli esperti

Stage e placement Università e lavoro, i consigli degli esperti Dieci professionisti di diversi settori lavorativi e imprenditoriali hanno incontrato gli studenti nel corso della prima edizione del Career Day della sede di Brescia. Gli studenti e i laureati di tutte le facoltà e corsi di laurea hanno incontrato recruiter e manager aziendali ed hanno presentato personalmente la propria candidatura. Mente aperta e propensione a fare nuove esperienze sono le attitudini fondamentali che gli studenti devono avere secondo Andrea Busato di Safilo Group: «Occorre essere pronti ai cambiamenti: quando il treno delle occasioni passa, bisogna accoglierlo e sopravvivere alle novità». Il consiglio di Lorenzo Dornetti di AGF Group, è invece quello di «partire sempre dalla realtà: oggi una posizione lavorativa su tre riguarda il settore Sales & marketing, pertanto anche chi sta effettuando un percorso di studi diverso dovrà fare i conti con questo fattore». Sul “Dovere di sapere e il desiderio di conoscere” si è incentrato l’intervento di Stefano Scarpa che agli studenti ha detto: «Occorre crederci, impegnarsi e provarci ma evitate sempre le scorciatoie. Quello che ha fatto Adelaide Corbetta di Adicorbetta, unica donna fra i relatori, come ha tenuto a sottolineare, che ha incalzato gli studenti a studiare la grammatica, fondamentale nell’attività di comunicazione. carriera #orientamento #lavoro #futuro #aziende #careerday Facebook Twitter Send by mail LE TESTIMONIANZE Il Career Day della sede di Brescia dell'Ateneo è stato aperto dalle testimonianze di dieci professionisti e imprenditori , coordinati da Alberto Albertini , curatore dell’evento.

 

Assicuratori (quasi) per gioco

MILANO Assicuratori (quasi) per gioco Realizzare un vero e proprio piano assicurativo aziendale è il mandato del business game che mette in competizione gli studenti del corso di Mercati e prodotti assicurativi di Scienze bancarie. giugno 2017 Vestire per tre mesi i panni di “consulente” e realizzare un vero e proprio piano assicurativo aziendale. In che cosa consiste il business game ? «La prima tappa è illustrare durante una lezione del corso come funziona una specifica azienda metalmeccanica, la tipica azienda medio-piccola italiana», spiega il professor Marazzi. Gli studenti, divisi in squadre e in competizione tra loro per redigere il miglior programma – aggiunge il docente –, per tutto il periodo del percorso, della durata di tre mesi, sono affiancati dai brokers dell’Aiba, incontrano assicuratori e ottengono una “vera” quotazione su cui ragionare. Si cerca, in questo modo, di ripercorrere e far “respirare” quello che avviene giornalmente nel mercato assicurativo». Un’attività talmente apprezzata che quest’anno ha raggiunto il record di partecipanti con 12 squadre in gara. businessgame #assicurazioni #aziende Facebook Twitter Send by mail.

 

Aziende e scuola a caccia di matematici

Brescia Aziende e scuola a caccia di matematici La bresciana Ocs, leader nella creazione di software per banche e finanza, sta facendo scouting fra laureati e studenti della facoltà di Matematica offrendo rapidamente uno sbocco occupazionale. agosto 2017 Non cercano nemmeno lavoro i laureati in matematica della Cattolica poiché sono le aziende a prenotarli prima ancora di giungere alla fine del percorso universitario. E’ quello che ha fatto Ocs di Brescia, società specializzata nello sviluppo di sistemi informativi integrati e nella consulenza per Società Finanziarie e Banche che operano nel mercato retail in Italia ed in Europa con un bilancio da “big data” (30,9 milioni di utili e un netto di 15). Contemporaneamente, le conoscenze matematiche nel mondo del lavoro sono rimaste indietro rispetto a questi sviluppi in ambito informatico; così avere nel proprio staff dei laureati di questo tipo oggi dalle aziende viene considerato un vantaggio in situazioni che spesso sono molto competitive. I matematici sono richiesti e molto apprezzati dai datori di lavoro perché grazie alla loro formazione, hanno la capacità di affrontare i problemi in maniera logica, analitica e creativa e sono in grado di concepire o adattare modelli per le diverse realtà delle aziende. Da anni si parla della mancanza di docenti di matematica; alle superiori sono quasi 700 le cattedre rimaste scoperte, ma è alle medie dove la situazione è da allarme rosso. L’aspetto preoccupante è che “nei prossimi giorni sono previste le nomine in ruolo, ma per quella classe di concorso non ci sarà un numero sufficiente di docenti per ricoprire tutti quei posti rimasti liberi”.

 

Economia, l’Integrated Reporting nelle aziende

Roma Economia, l’Integrated Reporting nelle aziende Il professor Zahirul Hoque , docente di Management de La Trobe University (Australia) e Visiting Professor della Facoltà di Economia incontra gli studenti sui sistemi di reporting integrato. Ha introdotto e moderato la professoressa Manuela S. Macinati , Ordinario di Economia Aziendale della Facoltà di Economia dell’Università Cattolica. L’impiego di sistemi di reporting integrato richiede anche una revisione dei processi di comunicazione esterna delle performance aziendali che rappresentino la capacità dell’azienda di concepire in modo integrato le attività finalizzate alla creazione di valore nel tempo per le diverse categorie di portatori di interessi”. economia #integratedreporting #aziende Facebook Twitter Send by mail.

 

Al via la Scuola euromediterranea di introduzione all'imprenditorialità

 

Geckathon, la sfida della comunicazione

Lavoro & New media Geckathon, la sfida della comunicazione Il contest ha fornito agli studenti un assaggio del lavoro di squadra, delle caratteristiche indispensabili e delle modalità utili alla costruzione di un piano di comunicazione efficace. Il 4 maggio è andata in scena la prima edizione di “Geckathon”, il contest organizzato e promosso dall’innovativa Laurea magistrale GeCo – Gestione dei contenuti digitali per i media, le imprese e i patrimoni culturali, dell’Università Cattolica di Brescia. Obiettivo del Geckathon è stato quello di fornire agli studenti del GeCo, o a coloro i quali sono intenzionati ad iscriversi, uno spaccato di tre situazioni reali che potenzialmente potrebbero trovarsi ad affrontare una volta inseriti nel mondo lavorativo. Un esempio? Per promuovere la nostra lampada catalitica, in grado di diminuire l’inquinamento all’interno della stanza ove è posta, abbiamo incentrato la comunicazione sui benefici sull’organismo umano, piuttosto che quelli sull’ambiente”. Anche per Capovin, affinchè una strategia di comunicazione vada a buon fine, “è fondamentale trovare i punti di forza e le specificità della realtà da promuovere, per trovare i canali giusti. Lo ha sottolineato Borsoni: “In questi ultimi dieci anni lo scenario comunicativo delle aziende è completamente mutato, per questo i profili usciti da una laurea magistrale come GeCo sono e saranno estremamente importanti per le piccole e medie imprese . Le maggiori difficoltà? “Tempi stretti, richieste da parte dei clienti che fremono, e una diversa visione delle cose: quello che intendete fare voi, non sempre rispecchierà quello che vuole fare il cliente” ha concluso Buzzi.

 

Il lavoro si incontra al Career Day

settembre 2016 Undicesima edizione per il Career Day Cattolica a Milano , uno degli eventi più attesi dell’anno per chi è alla ricerca di lavoro. Un evento aperto a studenti e laureati provenienti da tutte le università e facoltà d’Italia, in cui saranno presenti più di 70 aziende che offrono opportunità di lavoro in diversi settori. A ciò si aggiungono, come da tradizione, 25 studi legali-tributari e consulenti del lavoro che compongono una delle aree più significative del Career Day dove gli aspiranti candidati potranno incontrare i manager del settore che operano a livello nazionale e internazionale. Un'occasione unica per i ragazzi per entrare in contatto con alcune delle principali realtà del settore, che hanno scelto di trasformare la passione per gli altri e l'impegno nel fare del bene in un lavoro a tempo pieno. careerday #lavoro #cv #aziende Facebook Twitter Send by mail LE NOVITÀ 2016 Job Adventure - Soft Skills Game , momenti organizzati dal Cit in collaborazione con docenti dell'Università di diversa formazione (Economia, Scienze Politiche, Lettere e Filosofia, Comunicazione, Scienze della Formazione, Scienze Bancarie finanziarie e assicurative). I docenti gestiranno gruppi di studenti nella realizzazione di brevi ma intense inziative nei rispettivi ambiti, tutte ideate per far emergere le soft skills dei ragazzi e stimolare un'autoanalisi sulle proprie capacità extra scolastiche e la necessità di implementarle come parte fondamentale della propria formazione personale. Il format prevede un workshop iniziale di apertura sulle risorse umane nel settore del Lusso, con intervento di manager aziendali ed esperti dei trand mondiali, seguito da incontri presso gli stand e colloqui di selezione.

 

Sport e aziende, fare team per vincere

Brescia Sport e aziende, fare team per vincere Il capitano Alessandro Cittadini e la giovane promessa Lee Moore della Germani Basket Brescia, neopromossa in serie A, dialogheranno a Palazzo Loggia con studenti e docenti della sede bresciana su come si fa “gioco di squadra”. Come hanno fatto i campioni del basket Brescia per approdare quest’anno in serie A. Sarà questo il messaggio che verrà lanciato agli studenti durante l’evento d’apertura del corso di laurea in Progettazione pedagogica e formazione delle risorse umane che quest’anno si svolgerà in Loggia. All’iniziativa parteciperanno Dino Meneghin , ex cestista e dirigente nazionale, il capitano Alessandro Cittadini e la giovane promessa americana Lee Moore della Germani Basket Brescia, neopromossa in serie A. L’appuntamento si terrà giovedì 6 ottobre , alle ore 10.30, nella sala dei Giudici. Come in una competizione sportiva bisogna far squadra per vincere, valorizzando i talenti di ciascuno, anche per coordinare servizi educativi o gestire l'area risorse umane di un'azienda serve fare team – ha dichiarato il coordinatore del corso Pierluigi Malavasi . La capacità di fare gioco di squadra è ormai considerata la caratteristica più importante all’interno di un’organizzazione. A dare il saluto di benvenuto il sindaco Emilio Del Bono , il preside della facoltà di Scienze della formazione Luigi Pati , la presidente della Germani Graziella Bragaglio e il presidente della Fondazione Asm Roberto Cammarata . Ma cosa fa vincere le organizzazioni? Le ricerche sui giovani e sugli anziani che verranno presentate nel corso dell’evento dicono una cosa su cui puntare nella progettazione pedagogica: si fa risultato se si collabora per dare il meglio.

 

Sport e aziende, si vince in team

Brescia Sport e aziende, si vince in team Alla lezione inaugurale della laurea magistrale in Progettazione pedagogica e formazione delle risorse umane, Dino Meneghin e il capitano della Germani Basket Brescia Alessandro Cittadini hanno spiegato l'importanza di fare squadra per lo sport e l'azienda. by Bianca Martinelli | 07 ottobre 2016 Lo sport come metafora di vita e il gioco di squadra come strategia fondamentale da attuare sia in campo che nella vita lavorativa e di tutti giorni. Tra sfide e traguardi , promosso dalla laurea magistrale in Progettazione pedagogica e formazione delle risorse umane, ha messo in luce i numerosi punti di tangenza in grado di accomunare due ambiti del vivere apparentemente distanti tra loro. Che senso ha essere i migliori, se non si ha nessuno con cui spartire la propria gioia?» Parola di Dino Meneghin , campione indimenticato sul campo del basket italiano, che oggi presta la propria perizia tecnica in qualità di Dirigente sportivo nazionale. Gli fa eco Pierluigi Malavasi , coordinatore del corso di laurea magistrale in Progettazione pedagogica: « Lavorare in gruppo, pur valorizzando i talenti peculiari di ciascuno, è oggi il requisito fondamentale che le aziende richiedono ai nuovi laureati. Del resto la capacità di fare gioco di squadra è ormai è ormai considerata tra le caratteristiche più rilevanti all’interno di un’organizzazione aziendale. Questi concetti sono ampiamente presenti nelle parole di Graziella Bragaglio , Presidente del Germani Bascket Brescia: « Fare sport e gestire una squadra significa costruire relazioni, abbracciare il tessuto sociale: lo sport deve creare tutto ciò e costituire aggregazione.

 

Career Day, gli studenti incontrano le aziende

Roma Career Day, gli studenti incontrano le aziende Giovedì 17 maggio dalle ore 9.30 l'edizione "Economics, Medical, Pharma & Healthcare": seminari, presentazioni aziendali, servizi di Training Point e l’opportunità di colloqui con le aziende. Gli incontri con Aurelio Regina, Massimo Scaccabarozzi e Andrea Urbani by Federica Mancinelli | 14 maggio 2018 Si rinnova l’appuntamento con il Career Day, promosso dall’Università Cattolica, uno degli eventi più attesi dell’anno per chi è alla ricerca di lavoro. Il Career Day, organizzato da Value People e Servizio Stage & Placement dell’Ateneo, in collaborazione con la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, si terrà giovedì 17 maggio dalle 9.00 alle 15.30 presso il Polo Universitario “Giovanni XXIII” (L. go F. Vito, 1). Fra gli eventi della giornata alle ore 11.30 in Aula 6 Aurelio Regina terrà uno speech su "Come costruire una carriera di successo", dedicato a studenti e neolaureati dei Corsi di laurea di Economia presso la sede di Roma. Intervengono Andrea Urbani , Direttore Generale della Programmazione Sanitaria, Ministero della Salute, Francesco Ripa di Meana , Presidente FIASO – Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere, Massimo Scaccabarozzi , Presidente Farmindustria, Luca Talarico , Presidente Fondazione Mazzali. Durante la giornata, si terranno seminari formativi, presentazioni aziendali, servizi di Training Point e l’opportunità di effettuare colloqui con le aziende. All’evento saranno presenti oltre 35 realtà che offrono opportunità di lavoro in diversi settori: marketing, risorse umane, grande distribuzione organizzata e retail, largo consumo, banche e istituti finanziari, consulenza, e-commerce, abbigliamento e tessile, no profit, logistica, informatica e ICT, Bio Tech, aziende farmaceutiche.

 
Go top