La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per lettere:

Bellini, prof dalla profonda umanità

MILANO Bellini, prof dalla profonda umanità Si è spento a Milano, dopo una lunga malattia, il docente di Letteratura italiana. Il ricordo del collega Marco Corradini 13 febbraio 2018 È scomparso, dopo una lunga malattia, il professor Eraldo Bellini, dal 2005 ordinario di Letteratura Italiana nella facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica. Dopo il diploma di maturità classica, si è iscritto all’Università Cattolica, dove si è laureato in Lettere sotto la guida di Francesco Mattesini e Claudio Scarpati , con il quale ha iniziato poi una stretta collaborazione scientifica e didattica. Dottore di ricerca in Scienze Linguistiche, Filologiche e Letterarie, nel 1994 è diventato ricercatore di Letteratura italiana nella facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica, nel 2001 professore associato, nel 2005 ordinario. Per quanto concerne il rapporto tra scienza e letteratura, Eraldo Bellini ha indagato la prassi stilistica e retorica sottesa alle opere maggiori di Galileo individuandone le marcate influenze letterarie, in un libro ( Stili di pensiero nel Seicento italiano. Intorno al rapporto tra letteratura e storia insistono i saggi Agostino Mascardi: teoria e prassi della scrittura storica (note sulla “Congiura di Gio. Luigi de’ Fieschi”) e Le conquiste di Clio. Le sue doti di studioso acuto e puntuale si accompagnavano a una profonda e cordiale umanità, di cui studenti e colleghi che lo hanno conosciuto danno unanime testimonianza.

 

Faccio parlare Harry Potter

laureati Faccio parlare Harry Potter Laureata in Lettere classiche in Università Cattolica, giornalista, autrice di libri per ragazzi, scrittrice ed editor, Beatrice Masini ha tradotto in italiano la saga del maghetto della Rowling. by Luca Aprea | 26 giugno 2017 Beatrice Masini ha tradotto in italiano la saga di Harry Potter. Laureata in Lettere classiche in Università Cattolica, è giornalista, autrice di libri per ragazzi, scrittrice ed editor. Ci sono mai stati problemi con gli autori dei libri che ha tradotto? Qualche volta può capitare di porre domande agli autori su passi dubbi o di incontrarli a giochi fatti quando vengono in Italia per il lancio del libro. Come organizza il suo lavoro? Prima leggo il libro tutto d’un fiato, per puro gusto e curiosità, e mi appunto mentalmente i passaggi complicati, i giri di frase sui quali bisognerà riflettere. Per esempio sta crescendo il numero di ragazzi di quindici-sedici anni in grado di leggere libri in lingua originale. Qual è il primo libro che ha tradotto? A parte qualche microstoria, Le redoublant di Claire Mazard: in italiano Il ripetente.

 
Go top