La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per cives:

Al posto tuo?

Piacenza Al posto tuo? L'uomo e la macchina al centro delle riflessioni della XVII edizione di Cives, lo spazio di Formazione Civica offerto alla cittadinanza dall'Università Cattolica e dalla diocesi di Piacenza-Bobbio. Il ciclo si apre con la prolusione di Padre Carlo Casalone. novembre 2017 I cambiamenti che le tecnologie dell’automazione e della digitalizzazione stanno determinando sull’economia, hanno conseguenze radicali anche sulle prospettive del lavoro e delle relazioni sociali. “Al posto tuo?” è il titolo della XVII edizione di Cives , lo Spazio di Formazione Civica offerto dall’ Università Cattolica e dalla Diocesi di Piacenza-Bobbio , che quest’anno ha per tema proprio lo sviluppo tecnologico che sta sempre più diventando protagonista delle nostre vite. Nella seconda parte del corso sono state analizzate alcune questioni territoriali importanti, come il lavoro, l’ambiente e il futuro educativo e occupazionale dei giovani di Piacenza. Come sempre Cives è destinato a persone che hanno voglia di approfondire in modo laico e libero i dilemmi del nostro tempo, le questioni sociali per leggere e interpretare insieme le sfide della città e del territorio. Partecipano anche giovani studenti universitari e delle scuole superiori, con un impegno attivo anche nella gestione degli incontri e soprattutto dell’assemblea finale “Cives parla alla civitas”, in cui le nuove generazioni interrogano le istituzioni locali sul futuro di Piacenza.

 

Difendere e diffondere la bellezza

Piacenza Difendere e diffondere la bellezza Lo Spazio di Formazione Civica – Cives, promosso dall’Università Cattolica e dalla Diocesi di Piacenza-Bobbio esplora il senso del bello come strumento per riappropriarci della nostra umanità ferita . ottobre 2019 di Paolo Rizzi* Bello da dio. E’ questo il titolo strano della XIX edizione di Cives, aperto a giovani e adulti, rappresentanti di associazioni culturali e politiche, studenti e lavoratori, giunto alla sua diciannovesima edizione. Nella seconda parte del percorso di Cives, ragioneremo anche sulla bellezza di Piacenza con l’aiuto di giovani instagramers locali (Ambra Visconti e Roberta Abbatangelo) e lo storico dell’arte nostrano Stefano Pronti. Senza dimenticare il legame tra bellezza e spiritualità, che cercheremo di sondare con l’aiuto di tre teologi, Roberto Maier, Enrico Garlaschelli e Bruno Bignami, ed una performance artistico-musicale perché “quando uno vede la bellezza di quaggiù, ricordandosi della vera Bellezza, mette le ali” (Platone). “Cercavo la Grande Bellezza… ma non l’ho trovata” dice il protagonista del film da Oscar “La Grande Bellezza” per giustificare il suo disimpegno e lo sguardo cinico sul mondo. La nuova edizione di Cives, vuole aiutarci in questo percorso, declinando i vari ambiti in cui la Bellezza si rivela un valore aggiunto e ci permette di non accontentarci delle situazioni attuali, per aprirci a prospettive positive per il futuro. Magari non troveremo nemmeno noi la “Grande Bellezza”, ma il percorso che intraprenderemo ci farà avere uno sguardo migliore sul mondo… bello da Dio. Cives2019-20 * Professore Associato di Politica Economica alla Facoltà di Economia dell'Università Cattolica di Piacenza #cives #impegnocivico #bellezza #cooperazione Facebook Twitter Send by mail Print.

 
Go top