La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per strada:

Il Papa per strada ci fa sentire meno soli

Il commento Il Papa per strada ci fa sentire meno soli L'immagine del Pontefice lungo via del Corso è quella che racconta meglio di tutte la nostra quarantena. La mia scelta personale, già da ora, riguarda una foto che fin da subito ha prodotto qualche analisi interessante: ritrae Papa Francesco mentre, dopo aver pregato in Santa Maria Maggiore, si sposta a piedi nella Chiesa di San Marcello al Corso. L’immagine mostra la sezione finale in Via del Corso: una prospettiva che fa parte della memoria visiva di chiunque conosca Roma, da abitante, da turista o da semplice passante. Alzando lo sguardo si scorgono tre figurette alla fine della via. Poi sulla sinistra, accanto e davanti alle automobili un gruppetto di persone procede nella nostra direzione scrutandosi intorno. La figura vestita di bianco di Papa Francesco è in un angolo, accanto al bordo sinistro della fotografia: cammina con gli occhi bassi ma a passo deciso, forse mentre prega fra sé. continua a leggere su Il foglio] * professore di Teoria e tecniche dei media e di Media e Politica alla facoltà di Scienze politiche e sociali, dell'università Cattolica del Sacro Cuore. Nella stessa Università è anche direttore del Dipartimento di Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo e dirige il master in Comunicazione, marketing digitale e pubblicità interattiva #papa #francesco #immagine #strada Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Sulle strade è allarme incidenti

Milano Sulle strade è allarme incidenti Per la prima volta, dopo un calo lungo 15 anni, il numero dei sinistri ha registrato un incremento del 2,4%. Una quota che pare resistere a ogni tentativo di erosione. Tali dati risultano ancor più interessanti se integrati con quelli relativi alle statistiche sugli incidenti stradali diffuse dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il rapporto relativo all’incidentalità in Italia nel corso del 2018 mostra che, dopo una continua flessione nei quindici anni precedenti, sono aumentati gli incidenti mortali su strada che, nel 2017, hanno registrato un incremento del 2,4%. Nonostante gli importanti investimenti nel campo delle infrastrutture e la continua progressione dei sistemi di sicurezza di cui i veicoli sono dotati, esiste una quota di crash che pare resistere a ogni tentativo di erosione. È qui che entra in gioco il ruolo del fattore umano, ed è qui che si apre un’area di intervento fondamentale: la formazione alla percezione del rischio, una delle aree di ricerca e di intervento dell’ Unità di Ricerca in Psicologia del Traffico dell’Università Cattolica di Milano. psicologa del traffico in Università Cattolica #incidente #strada #psicologiadeltraffico Facebook Twitter Send by mail Print.

 
Go top