La tua ricerca ha prodotto 4 risultati per trasporti:

Trasporti, incontro col commissario Ue

MILANO Trasporti, incontro col commissario Ue Violeta Bulc parteciperà a un dialogo con gli studenti e i cittadini sul tema “Trasporti, reti e mobilità nel futuro dell’Europa”. L’evento, con registrazione, si terrà martedì 9 ottobre in aula Pio XI. L’incontro sarà aperto dal rettore Franco Anelli 04 ottobre 2018 Martedì 9 ottobre Violeta Bulc , Commissaria europea per i trasporti, parteciperà a un dialogo con gli studenti e i cittadini sul tema “Trasporti, reti e mobilità nel futuro dell’Europa” . Il dialogo ha lo scopo di avvicinare i cittadini all'Unione europea dando la possibilità di fare domande e di ascoltare direttamente le risposte di Commissari e istituzioni locali sulle questioni che toccano la loro quotidianità. L'incontro sarà aperto dai saluti di benvenuto del rettore dell’Università Cattolica, Franco Anelli , e dall’introduzione del presidente di Conftrasporto, Fabrizio Palenzona . EUdialogues #FutureOfEurope I dialoghi con i cittadini sono un’iniziativa della Commissione europea lanciata nel 2012 modellati sull'esperienza dei “town-hall debates”. Hanno lo scopo di creare uno spazio pubblico di dibattito tra i cittadini e i Commissari europei su temi di attualità, incluso il futuro dell'Unione europea. Dall’insediamento di Juncker (1 novembre 2014) a oggi sono stati organizzati quasi 1.000 dialoghi in tutta l’Unione europea, di cui circa 50 in Italia.

 

Trasporti e logistica in Europa

milano Trasporti e logistica in Europa Il presidente di Conftrasporto e vice presidente di Confcommercio Paolo Uggè mercoledì 9 novembre 2016 incontra a Bruxelles gli studenti e i docenti del master in Economia e Gestione degli Scambi internazionali dell’Università Cattolica. novembre 2016 Mercoledì 9 novembre alle 11 il presidente di Conftrasporto e vice presidente di Confcommercio Paolo Uggè terrà una lezione per gli studenti del master in Economia e Gestione degli Scambi internazionali dell’Università Cattolica alla Delegazione di Confcommercio presso l’Unione Europea di Bruxelles. trasporti #commercio #logistica #economia Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Sostenibili dal campo alla tavola

CATTOLICAPOST Sostenibili dal campo alla tavola Un percorso di ricerca insolito quello di Simona Sandrini , dall’Alta Scuola per l’Ambiente al dottorato Agrisystem, che propone un’alternativa al km-zero, aprendo una via pedagogica alla gestione dei costi ambientali dei trasporti nella filiera alimentare. È il percorso che Simona Sandrini (al centro nella foto) propone di compiere per rendere più sostenibile la mobilità nei sistemi agro-alimentari. Multidisciplinare, del resto, è anche il percorso di studi di Simona, che a marzo ha conseguito il dottorato di ricerca in Agrisystem a Piacenza, in collaborazione con l’ Alta Scuola per l’Ambiente della sede di Brescia dell’Ateneo con cui da qualche anno intrattiene una feconda consuetudine di ricerca. Presto mi sono resa conto che avevo bisogno di maggiori competenze» afferma Simona, che ha deciso così di iscriversi al corso di laurea magistrale in Progettazione pedagogica e formazione delle risorse umane nella sede di Brescia. Tramite assegni di ricerca, ho seguito due progetti di “mobilità sostenibile” in collaborazione con l’Autodromo di Monza e l’Agenzia Mobilità Ambiente Territorio del Comune di Milano (Amat)». E l’ha portata a sviluppare la tesi di ricerca sulla sostenibilità dei trasporti nei sistemi agro-alimentari, cioè del cibo dal campo alla tavola e anche oltre. Un concetto che, se analizzato dal punto di vista della mobilità sostenibile, significa maggiormente una vicinanza relazionale e una conoscenza diretta tra produttore e consumatore, non una garanzia di riduzione degli impatti dovuti al trasporto del cibo.

 

Vaccino anti-Covid: la vera sfida è nel trasporto

PIACENZA Vaccino anti-Covid: la vera sfida è nel trasporto La distribuzione dei vaccini anti-Covid 19 in quantità enormi ed in tempi strettissimi rappresenterà la più grande sfida logistica della storia. Ce ne parla Luca Lanini , docente di Logistica e Supply Chain Management dell’Università Cattolica by Sabrina Cliti | 18 novembre 2020 Il nuovo vaccino anti-Covid annunciato dalla multinazionale americana del farmaco Pfizer è la notizia che il mondo aspettava. E questo sia che si consideri il vaccino che deve essere conservato a -70, che se si considera il vaccino stabile per 30 giorni a temperature standard di refrigerazione tra 2° e 8° C, come quello di Moderna: l’aspetto organizzativo della logistica e il problema della security rimangono». Un lavoro prezioso e strategico che affronta il tema lavorando su ogni anello della supply chain: dal primo trasporto - dal laboratorio di produzione ai diversi HUB nazionali di stoccaggio-, per passare al transit point di smistamento fino al delivery dell’ultimo miglio con la consegna ai luoghi di somministrazione medica». La pianificazione è tutto... «DHL stima una preparazione mondiale di 10 miliardi di dosi, trasportati con 200 mila pallet, prevedendo l’utilizzo in due anni di 15 mila aerei cargo e 15 milioni di di contenitori refrigerati. Una volta che il vaccino arriva in Italia in quattro, cinque piattaforme di stoccaggio, come assicuriamo la consegna alle Ausl alle farmacie agli ospedali? In questo tratto finale è difficile garantire la dotazione di un container a -70°. Quel che è certo è che serve un coordinamento, una pianificazione, una sinergia con tutti gli altri aspetti che non ho toccato, primo fra tutti la security da implementare per questi trasporti, un reale tema di sicurezza nazionale».

 
Go top