Il riconoscimento ai migliori laureati dell’Università Cattolica, conferito da Alumni Cattolica - Associazione Ludovico Necchi, quest’anno arriva alla 59° edizione. La premiazione si svolgerà lunedì 11 novembre alle ore 18 in Aula Pio XI (largo Gemelli, Milano).

Il Premio, istituito nel 1960 in memoria di Padre Gemelli, continua, anno dopo anno, a promuovere il merito e l’impegno dei migliori laureati di ogni facoltà dell’Ateneo. 

Durante la cerimonia, condotta dall’alumnus e rappresentante della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Associazione, Mauro Meazza, prevede il coinvolgimento dei primi vincitori del Premio (nell'arco temporale che va dal 1986 al 1995) che assumono così il ruolo di testimoni in grado di ispirare e stimolare le energie e i talenti delle nuove generazioni.

I neodottori che quest’anno ricevono il premio da Alumni Cattolica – Associazione Ludovico Necchi sono Michele Pisati (Giurisprudenza, Milano), Laura De Pasqual (Scienze politiche e sociali, Milano), Eleonora Fredella (Economia, Milano), Luciano Cardinali (Lettere e filosofia, Milano), Sara Damioli (Scienze della formazione, Brescia), Silvia Gruppi (Scienze agrarie, alimentari e ambientali, Piacenza), Letizia Sabatini (Medicina e chirurgia, Roma), Silvia Paparini (Scienze matematiche, fisiche e naturali, Brescia), Viola Scarselli (Scienze bancarie, finanziarie e assicurative, Milano), Luca Vitali (Scienze linguistiche e letterature straniere, Milano), Giulia Maria Rossi (Economia e Giurisprudenza, Piacenza), Jessica Trapani (Psicologia, Milano). 

Tutti i premiati entreranno a far parte a pieno titolo di Alumni Cattolica – Associazione Necchi e della community Alumni UCSC come Alumni Premium, potendo così giovarsi di una serie di agevolazioni e opportunità di crescita che l'Ateneo riserva ai propri laureati. 

Un ulteriore riconoscimento sarà dato a uno dei vincitori del Premio Gemelli, selezionato da Vita e Pensiero, la casa editrice dell’Università Cattolica, con la pubblicazione di un estratto della tesi, o in forma di saggio breve a sé o come articolo all’interno di una delle riviste storiche, come l’omonima Vita e Pensiero o il quindicinale Vp Plus.

«Il Premio “Agostino Gemelli” vuole porre l’accento sull’intenso valore non solo del merito ma anche del rapporto intergenerazionale, facendo incontrare i premiati di diverse edizioni» spiega la professoressa Antonella Sciarrone Alibrandi, presidente dell’Associazione Necchi e prorettore vicario «Padre Gemelli, infatti, era fortemente convinto dell’importanza di tali relazioni e proprio con questo scopo ha fondato, già nel 1931, l’Associazione Ludovico Necchi. Per incentivare la conoscenza della rete di Alumni dell’Università Cattolica fra i neolaureati» sottolinea ancora la professoressa Sciarrone Alibrandi «per il terzo anno, è stato rinnovato l’accordo tra l’Associazione e l’Ateneo, grazie al quale, è possibile associarsi gratuitamente, fino a un anno dal conseguimento della laurea e accedere a condizioni agevolate a una serie di servizi promossi dalla Cattolica».