La tua ricerca ha prodotto 124 risultati per educatt.
Stai visualizzando i risultati 1 - 25:

Cooking class per studenti internazionali

educatt Cooking class per studenti internazionali Attraverso lezioni teoriche e prove pratiche i ragazzi si mettono alla prova sperimentando ed entrando in contatto con le eccellenze enogastronomiche del nostro Paese. by Valentina Giusti | 05 settembre 2019 Scoprire l’Italia, terra ricca di bellezze artistiche e culturali, attraverso uno degli aspetti più rinomati al mondo: la sua cucina. Avviate nel 2013 da un’idea dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e da Edilio Mazzoleni , in collaborazione con Educatt e Pietro Parmeggiani , Angelo Giornelli e Renato Colombo , le cooking class hanno visto una crescita esponenziale dei partecipanti. Per i corsi arrivano richieste da studenti provenienti da moltissime università sparse in tutto il mondo, non solo dall’Europa ma anche dall’America del Nord e del Sud, dall’Asia, dall’Australia. Durante le lezioni pratiche di cucina, che si svolgono nelle mense di via Necchi 5 e 9, gli studenti scoprono il meglio della cucina regionale italiana, tradizionale e contemporanea, grazie alla guida degli chef Dante Busnelli e Tito Sestu . The Discovery of Italy through its Culinary Traditions arriva nel mese di settembre alla sua sesta edizione, e l’entusiasmo legato a questi corsi è sempre maggiore, come il numero di studenti internazionali che ogni anno richiede di potervi partecipare. È un’esperienza davvero piacevole» racconta Tito Sestu , chef collaboratore di Educatt e coordinatore della cooking class.

 

A Brescia e Piacenza i nuovi centri sanitari

novembre 2015 Hanno trovato la loro sede definitiva i servizi del Centro sanitario e della Consulenza psicologica delle sedi EDUCatt di Brescia e Piacenza, entrambe andate di recente incontro a importanti lavori di ristrutturazione. Gli stessi servizi sono attivi ora anche nella rinnovata sede di Brescia di via Tosio 1: il medico di base è disponibile tutti i mercoledì dalle 12 alle 15 (per informazioni si può scrivere a info.bs.dsu@educatt.it o telefonare al numero 02.7217.2604). La consulenza psicologica è invece disponibile su appuntamento, telefonando al numero 02.7217.2604 oppure scrivendo all'indirizzo info.bs.dsu@educatt.it . Per tutti gli studenti iscritti a Brescia e a Piacenza è inoltre possibile valersi delle visite specialistiche a prezzi convenzionati presso la sede di Milano dell'Ateneo. salute #educatt #centrosanitario #consulenzapsicologica #brescia #piacenza Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Agostini semper, la lezione di Zamagni

Sono le parole centrali della lezione che Stefano Zamagni ha tenuto lo scorso 16 novembre alla XXIV Assemblea annuale dell’Associazione degli studenti del Collegio Augustinianum “Agostini Semper”. Nell’ambito della giornata “agostina” è stato conferito il premio “ Agostino dell’anno ” a Zamagni, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna (facoltà di Economia), Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center, presidente della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali e studente del Collegio dal 1962 al 1966. La lectio del professor Zamagni ha riguardato Economia sostenibile e tutela dell’ambiente in linea con l’oggetto del Corso di approfondimento promosso dal Collegio Augustinianum per l’anno Accademico 2019/2020 intitolato “ Ripara la mia casa che, come vedi, è tutta in rovina ”. Un tema, quello ambientale, affrontato dal professore con estrema lucidità partendo dalla sua esperienza in Augustinianum e focalizzando l’attenzione sul ruolo che il progetto educativo gioca in questo contesto. I lavori sono stati aperti dal rettore Franco Anelli , dalla prorettrice e presidente di Educatt Antonella Sciarrone Alibrandi , e dagli interventi del presidente dell’associazione “Agostini Semper” Daniele Clarizia , e del direttore del Collegio Edoardo Grossule . Nell’occasione è stato conferito il riconoscimento Laureato dell’anno, intitolato alla memoria di Michele Bruno Fasciolo, ad Aurelio Messina , e dei premi di laurea “Francesco Realmonte” (a cura dell'Associazione Francesco Realmonte onlus) e “Umberto Pototschnig” per tesi particolarmente meritevoli, rispettivamente a Michele Raggi e Angelo Bonaiti . La giornata si è conclusa con la santa messa in Cappella Sacro Cuore e con i saluti conviviali in Collegio tra gli ex collegiali giunti da ogni parte d’Italia.

 

Servizi, arriva l’app Roomtastic

EDUCATT Servizi, arriva l’app Roomtastic È allo studio con una start-up di studenti e dottorandi dell’Ateneo un’idea innovativa per cercare soluzioni abitative. Già stipulato l’accordo con Spark-me, nato nella facoltà di Economia, per restare aggiornati sulle novità relative a Educatt. La Fondazione Educatt, Soprattutto in diretta comunicazione con studenti ed ex studenti, sta percorrendo con sempre maggior tenacia ed efficacia la strada della valorizzazione delle risorse interne all’Ateneo. È il caso, ad esempio, dell’accordo recentemente stipulato con Spark-me , un progetto nato in seno alla facoltà di Economia dell’Ateneo. Si tratta di uno strumento – in forma di app – che consentirà agli studenti di tenersi sempre aggiornati sulle novità dell’Ente, ma anche di mettersi in rete con studenti della propria facoltà e condividere esperienze di studio, formazione e approfondimento. Per la gestione degli alloggi, poi, è allo studio una soluzione innovativa con Roomtastic , l’app che semplificherà la gestione degli annunci abitativi , sostituendo quindi la vecchia “bacheca alloggi”, messa a punto da un team del quale fanno parte dottorandi e studenti della nostra università. Si tratta dunque di una linea che Educatt sta seguendo da tempo e sulla quale si trovano altre iniziative – una su tutte i contratti student-work – tutte volte a valorizzare i talenti dei giovani più promettenti che si sono formati nel nostro Ateneo.

 

Al via il College Camp 2018

Ateneo Al via il College Camp 2018 In tutte le sedi gli appuntamenti del concorso per l’ammissione ai Collegi e alle Residenze dell’Ateneo. È l’occasione per i futuri studenti di ottenere un posto in una delle 26 strutture che Educatt gestisce direttamente o ha in convenzione. by Giada Meloni | 28 giugno 2018 Come ogni anno Educatt – in stretta collaborazione con l’Ateneo – organizza il fitto calendario di appuntamenti del College Camp 2018 , il concorso d’ammissione ai Collegi e alle Residenze dell’Università Cattolica. Dislocato su tre città - Milano, Piacenza e Roma - il College Camp è l’occasione per i futuri studenti dell’Università Cattolica di ottenere un posto in una delle 26 strutture che Educatt , in collaborazione con l’Istituto Toniolo, gestisce direttamente o ha in convenzione. La possibilità di alloggio si articola nei Collegi in Campus e nelle Residenze in città , strutture situate nelle immediate vicinanze dei Campus universitari, dotate di ogni comfort e attrezzate per far vivere agli studenti fuori sede un’esperienza di crescita personale. I Collegi in Campus vantano oltre che una proposta abitativa anche un progetto formativo d’eccellenza: incontri con professionisti, conferenze e workshop, viaggi e percorsi di arricchimento culturali. Per le sedi di Brescia e Roma invece, i termini e le modalità di iscrizione alle prove per l’ammissione ai Collegi e alle Residenze dell’Università Cattolica sono differenti.

 

Anche Educatt valuta la qualità

Il Progetto Life ( Lightening Innovations for Empowerment ), avviato nel 2017 in seguito alle indagini svolte in precedenza, nasce con l’obiettivo di dar voce ai diversi gruppi di interesse della Fondazione e di ascoltare i bisogni, le opinioni e i suggerimenti della comunità universitaria. E, in secondo luogo, i Focus Group che concorrono invece a un’indagine di tipo qualitativo attraverso piccoli gruppi di studenti guidati dallo staff di psicologi di Educatt in un dialogo semistrutturato per raccogliere la percezione sui servizi della Fondazione e indagare la consapevolezza in tema di diritto allo studio. educatt #quaalita' #valutazione #anvur Facebook Twitter Send by mail Print.

 

A Roma arriva la Ravizza Guesthouse

Roma A Roma arriva la Ravizza Guesthouse Nei pressi del Policlinico Universitario “A. Gemelli” e a pochi passi dalla sede Università Cattolica è attiva la nuova residenza in convenzione con Educatt pensata per un pubblico giovane e internazionale. by Giada Meloni | 05 settembre 2019 A Roma nasce una nuova residenza dedicata agli studenti, la Ravizza Guesthouse, una struttura rivolta a un pubblico internazionale che accoglie i suoi ospiti in un ambiente giovane e contemporaneo e pensato per la vita di tutti i giorni. La residenza è composta da sei appartamenti, di cui cinque bilocali e un quadrilocale. In tutto la struttura conta nove stanze, quattro singole e cinque doppie, dotate di tutte le comodità: aria condizionata, bagno a uso esclusivo di ogni camera, un’area comune con TV e cucina in ogni appartamento, un’ampia sala comune a tutta la struttura, una lavanderia e un deposito bagagli. La residenza si inserisce in un panorama più ampio di strutture gestite – direttamente o in convenzione – da Educatt; l’Ente infatti vanta oggi sul territorio romano ben 12 strutture, tra Collegi in Campus e Residenze in Città. L’acquisizione di quest’ultima guesthouse risponde all’esigenza degli studenti, in particolar modo quelli internazionali, di abitare in un luogo sicuro e confortevole che favorisca lo studio e al contempo sia attento alla socialità. La residenza si trova in via Giovita Ravizza, vicino al Policlinico Universitario “A. Gemelli” e all’Università Cattolica: l’accesso alla struttura non è vincolato dal Bando di Concorso per l’ammissione degli studenti e delle studentesse dell’Università Cattolica ai Collegi e Residenze universitarie.

 

Arriva la European Student Card

Arriva la European Student Card Educatt a Berlino per il progetto a cui collaborano nove partner. Porterà a sviluppare una piattaforma tecnologica per il riconoscimento dello “status” di studente tra le istituzioni partner, consentendo una “mobilità di diritti” in termini di servizi. aprile 2017 Si è svolta la scorsa settimana a Berlino, presso il Park Inn di Alexanderplatz, un’intensa due-giorni dedicata al progetto europeo ESC (European Student Card). Educatt vi ha preso parte - insieme a Endisu, Altis e ad alcune università straniere - dopo il successo arriso a Wise (Welfare for Improved Social Dimension of Education), frutto della collaborazione tra gli organismi europei per i servizi agli studenti e specialmente del dialogo tra le organizzazioni italo-francesi. La condivisione delle buone pratiche e delle competenze è naturalmente alla base di questa esperienza ed Educatt vi contribuisce con una task force che vede coinvolti quasi tutti i settori. L’Ente per il Diritto allo Studio dell’Università Cattolica prenderà parte alla sperimentazione della European Student Card e coordinerà la Quality Assurance del progetto. cartastudente #educatt #europa #dirittoallostudio Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Arriva la Special Card dei servizi

educatt Arriva la Special Card dei servizi Grazie all’iniziativa degli Agostini Semper , tutti gli iscritti alle associazioni di ex collegiali riceveranno una tessera personalizzata per accedere in regime di favore ai servizi Educatt, dalla mensa alla foresteria fino alle visite specialistiche. febbraio 2017 È in arrivo per gli ex collegiali dell’Augustinianum , del Marianum (Milano) e del Sant’Isidoro (Piacenza) la Special card dei servizi . Grazie all’iniziativa dell’ Associazione Agostini Semper , che ha poi allargato la proposta anche ad altre associazioni di ex collegiali – la Mea e L’Associazione degli ex-studenti del Collegio S. Isidoro – verrà inviata a tutti gli associati una card personalizzata . Sarà valida per tutto l’anno sociale e rinnovata automaticamente al pagamento della quota associativa. Le possibilità offerte dalla Special card sono numerose, tutte coerenti con lo spirito delle Associazioni e dei collegi in Campus dell’Università Cattolica, da sempre volti a creare una comunità intellettuale e spirituale che non viene meno – anzi, auspicabilmente, si accresce – dopo l’uscita dal collegio e con l’inizio dell’attività professionale. Si tratta di occasioni preziose, che gli ex collegiali sono invitati a cogliere anche per sentirsi ancora parte attiva della comunità dell’Università Cattolica. collegi #educatt #servizi #visite Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Borse di studio, gli esiti definitivi

Educatt , da sempre dalla parte degli studenti per la propria mission di Ente per il Diritto allo Studio, lancia un segnale e non si ferma: continua nell'espletamento del suo mandato e pubblica gli esiti definitivi della domanda di Borsa di studio 2019/2020 . La prima rata della borsa di studio sarà erogata in servizi di ristorazione (accesso alle strutture ristorative per l’anno solare 2020) e/o abitativi. Tutti gli studenti beneficiari, esclusi gli ospiti nei collegi a pensione completa, utilizzando il badge rilasciato dall'Università hanno diritto, da gennaio a dicembre 2020, a consumare un pasto presso i punti di ristoro gestiti o in convenzione con Educatt. Per gli iscritti ai primi anni di corso, la borsa di studio e il rimborso delle tasse saranno corrisposti ai soli studenti che conseguiranno, entro il 10 agosto 2020, un livello minimo di merito, secondo quanto indicato nel bando di concorso . Gli studenti risultati beneficiari hanno diritto all'esonero dal pagamento delle tasse e contributi universitari e a ricevere una borsa di studio dell’importo lordo riportato nell'esito definitivo consultabile nell'area riservata MyEducatt. Ma anche gli studenti risultati idonei non beneficiari hanno diritto all'esonero dal pagamento delle tasse e contributi universitari, pur non ricevendo l’aiuto economico in denaro previsto dalla borsa di studio. Inoltre, è sospeso il pagamento della seconda e terza rata del Collegio in favore degli studenti risultati idonei non beneficiari , fino alla pubblicazione degli esiti finali (disponibili solitamente nel mese di giugno/luglio).

 

Borse di studio per tutti gli idonei

Ateneo Borse di studio per tutti gli idonei La manovra straordinaria di 1,6 milioni di euro , approvata da Università Cattolica e Educatt, anche quest’anno riesce a garantire il sostegno ai 600 studenti idonei a ricevere una borsa di studio che i fondi regionali non riuscirebbero a coprire. luglio 2018 Ancora un investimento importante, il più significativo degli ultimi anni, quello che l’Università Cattolica ha messo in campo quest’anno per garantire la borsa di studio a tutti gli studenti idonei ma non beneficiari . Infatti, a fronte delle risorse sempre più limitate provenienti dalla Regione Lombardia che quest’anno erogherà le borse di studio solo all’80% degli idonei, l’ Ateneo e l’ente per il diritto allo studio Educatt investiranno 1,6 milioni di euro per coprire il restante 20%. Dei 600 idonei non beneficiari coperti dalla manovra straordinaria di Università Cattolica e Educatt 350 sono studenti della sede di Milano, 102 di Brescia, 65 di Piacenza-Cremona e 80 di Roma. Gli importi variano da un minimo di 1.880 euro e un massimo di 5.139 euro con una media di 3.400 euro circa, e si stabiliscono in base a due criteri: studenti in sede, fuori sede o pendolari; tre diverse fasce di reddito. borsedistudio #manovrastraordinaria #educatt Facebook Twitter Send by mail Print BORSE E PREMI DI STUDIO Oltre alle borse di studio per studenti meritevoli e bisognosi, le borse Start e Run e i premi Smart per l’anno accademico 2018/19, compresi i rinnovi delle borse Start e Run dell’anno accademico 2017/18, ammontano a 636.000 euro . A tutti i beneficiari di Borse Start o Run è offerta l’Opzione Campus, ossia la possibilità di ricevere una somma supplementare di 1.000 euro all’anno per coloro che aderiscono alla proposta formativa dei Collegi “in campus”.

 

Borse di studio per tutti gli idonei

Borse di studio Borse di studio per tutti gli idonei L’Università Cattolica anche quest’anno ha deliberato una manovra straordinaria per garantire il diritto allo studio a tutti gli studenti. Infatti, è in fase di completamento la definizione delle risorse finanziarie relative all’anno accademico 2019/20 che Regione Lombardia mette a disposizione degli idonei alla borsa di studio e al momento risulta una copertura pari a circa l’81%. L’Università Cattolica, con i suoi 3.000 beneficiari, costituisce peraltro quasi la metà degli studenti beneficiari in Atenei non statali sul territorio nazionale. La manovra straordinaria a favore degli idonei non beneficiari si aggiunge a un più ampio ventaglio di azioni già messe in campo dall’Ateneo, in uno sforzo coordinato con EDUCatt, per far fronte alle possibili ricadute economiche indotte dalla crisi di questi mesi. Il Fondo è stato istituito per sostenere le famiglie in difficoltà con il pagamento delle tasse universitarie, e l’integrazione di 120.000 euro a supporto del fondo già esistente per l’erogazione di Sovvenzioni Straordinarie EDUCatt, relativo a strumenti e servizi per il conseguimento del successo formativo. L’unicità dell’operazione dell’Università Cattolica e dell’Ente per il diritto allo studio è determinata dall’impegno a dare a tutti i bisognosi e i meritevoli l’opportunità di intraprendere percorsi formativi di alta qualità in un ateneo prestigioso, unico ateneo privato in Lombardia a estinguere la categoria paradossale degli “idonei non beneficiari”. borsedistudio #manovrastraordinaria #educatt Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Brescia, arriva il prestito libri

Educatt Brescia, arriva il prestito libri Nella sede bresciana dell’Ateneo è stato attivato il nuovo servizio interbibliotecario per il catalogo Educatt: al banco della Biblioteca si possono prenotare i libri desiderati e ottenerli in prestito entro qualche giorno. marzo 2017 A partire dal mese di marzo 2017 è stato attivato nella sede di Brescia il nuovo servizio di prestito interbibliotecario per il catalogo Educatt. Nella sede del banco centrale di distribuzione della Biblioteca d’Ateneo è ora possibile per tutti gli studenti bresciani accedere al servizio di prestito Educatt, prenotare i libri desiderati e ottenerli in prestito entro qualche giorno. Si tratta di una nuova opportunità che, grazie alla ormai consolidata sinergia con la Biblioteca d’Ateneo, mira a completare l’offerta libraria della Fondazione per il Diritto allo Studio, estendendo finalmente a tutte le sedi la disponibilità dei volumi adottati nei corsi per gli studenti. biblioteca #prestito #educatt Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Buoni a far del bene: il Natale 2020 di Casa Fogliani

EDUCATT Buoni a far del bene: il Natale 2020 di Casa Fogliani Si avvicina il periodo delle feste e il marchio che “sa di bene” lancia iniziative solidali a sostegno degli studenti. by Giada Meloni | 04 dicembre 2020 Ci avviciniamo alla conclusione dell’anno e proprio a causa delle difficoltà causate dall’emergenza sanitaria che ci ha colpiti è importante non dimenticarsi delle fasce più fragili della società. Quest’anno, per l’edizione 2020 della campagna natalizia, Casa Fogliani si reinventa e punta tutto sul binomio “sociale e digitale” con una serie di azioni innovative che si concentrano sull’online. Prima tra tutte il nuovo e-commerce, con una nuova vetrina prodotti più intuitiva, la possibilità di pagare con Paypal e una selezione con un’attenzione ancora maggiore alla qualità e all’etica dei produttori scelti come partner. Un’idea di cucina alla portata di tutti ma non per questo banale, un modo per sentirsi vicini soprattutto in questo 2020 che sempre più spesso ci ha tenuti lontani dagli affetti e dai momenti di convivialità. L’iniziativa rientra nelle azioni di solidarietà introdotte da Casa Fogliani per sostenere l’accesso alla formazione universitaria degli studenti più bisognosi: acquistando uno o più dei corsi disponibili sulla piattaforma, si accompagnano giovani meritevoli nel loro percorso universitario, reinvestendo le marginalità in borse di studio, sostegno economico e servizi. Casa Fogliani da anni promuove azioni di solidarietà volte a sostenere giovani meritevoli e bisognosi nel loro percorso di studi: grazie alla campagna “Buoni a far del bene 2019” , sono stati aiutati studenti come Elmer , Denish e Omayma a realizzare il proprio sogno di un futuro migliore.

 

Cena solidale per la Villetta della Misericordia

Roma Cena solidale per la Villetta della Misericordia Il 20 giugno, presso la mensa.23 del Polo Giovanni XXIII, la seconda edizione della Cena di gala &; asta di vini di beneficenza, organizzata dalla Comunità di Sant’Egidio per finanziare il soggiorno estivo degli ospiti della struttura di accoglienza. Claudio Giuliodori , Assistente Ecclesiastico generale dell’Università Cattolica, Lorenzo Cecchi , Direttore della Sede di Roma dell’Ateneo, Alberto Astuto (Educatt) e tanti docenti, personale e amici. Numerosi studenti della Sede, già da tempo coinvolti e impegnati in attività di accoglienza e di supporto, hanno collaborato al servizio a tavola, in un clima di amicizia e comunità. Al termine della cena, uno speciale ringraziamento a tutti i donatori che hanno reso possibile l’evento, tra cui la Casa Fogliani che ha offerto un aperitivo con prodotti caseari offerti anche per la vendita e devoluti per l’obiettivo della serata. A concllusione, in un clima simpatico e familiare, si è svolta la consueta asta dei vini, che ha distribuito bottiglie di vini pregiati, in vista di un’estate di grande amicizia. villettadellamisericordia #studenti #educatt Facebook Twitter Send by mail Print.

 

CollegialMente Green: il nuovo progetto per l'educazione alla sostenibilità

CollegialMente Green: il nuovo progetto per l'educazione alla sostenibilità Parte il progetto pilota CollegialMente Green, percorso di educazione alla sostenibilità sviluppato in collaborazione con ASA (Alta Scuola per l'Ambiente) che prosegue ed evolve Collegio Virtuoso. Nel 2008-2009 è stato Collegio Virtuoso – successivamente evoluto in Collegiovirtuoso.net – la prima campagna EDUCatt espressamente diretta all'educazione alla sostenibilità e rivolta agli studenti dei collegi. Le due realtà residenziali individuate per questa prima fase permetteranno, anche per gli spazi comuni di cui dispongono, uno scambio efficace e la possibilità di momenti comuni, siano essi lectiones, confronti tra studenti, laboratori. I contenuti principali che saranno trattati all’interno del percorso si possono ricondurre a due macro aree: Consumi energetici e cibo, nell’ottica di una riduzione degli sprechi e degli scarti, e Turismo sostenibile, data la natura ricettiva e ospitante delle due residenze. La ricaduta economica, inoltre, inevitabilmente legata al concetto di sostenibilità, potrà portare benefici sia direttamente per gli studenti residenti nelle due comunità sia per la gestione delle residenze stesse. Il percorso, già in avvio dal mese di gennaio, sarà molto ricco e articolato e prevede lezioni frontali, lezioni laboratoriali, role play, case history, attivazione di gruppi informali/motivati per progettare/realizzare azioni conseguenti. collegialmente #green #collegi #educatt #sostenibilita Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Collegi, la cultura al centro

educatt Collegi, la cultura al centro Dalla Riforma e Lutero alla violenza estrema della guerra, passando per la Terra Santa: i Collegi Augustinianum e Marianum ospitano nel mese di ottobre un percorso di appuntamenti di grande interesse culturale. by Valentina Giusti | 04 ottobre 2018 Riprende la stagione culturale all’interno dei Collegi milanesi: da sempre le residenze dell’Università Cattolica si fanno sede di percorsi di approfondimento e incontri che sono occasione di dibattito e confronto per chi risiede nelle strutture, e non solo. L’ Augustinianum apre la ricca serie di incontri culturali – che ha già avuto un interessante punto di partenza con la mostra fotografica Viaggio in Terra Santa. I progetti dell’Associazione pro Terra Sancta nella terra amata da Dio (dal 15 settembre al 31 marzo 2019, sala Pototschnig, ingresso libero) – il 17 ottobre : alle ore 18 si terrà, nell’ Aula Ruggilli-Giavazzi , la presentazione del volume di Pier Fernando Giogietti Lutero e la Riforma. Sarà occasione per approfondire Lutero e la Riforma assieme all’autore, al moderatore Nicola Gadaleta (aiuto direttore del Collegio Augustinianum) e al professore ordinario di Storia del Cristianesimo dell’Università degli Studi di Catania Roberto Osculati. Nella giornata di sabato 27 ottobre ( dalle 9.30 alle 18 ) all’interno del Salone delle conferenze del Collegio Marianum si svolgerà, in collaborazione con il Collegio e con Sirts (Società Italiana di Ricerca e Terapia Sistematica) l’evento La violenza estrema della guerra . Si tratta di un appuntamento certamente impegnativo e affascinante per il Collegio Marianum, che festeggia nel mese di novembre ottant’anni dalla sua fondazione.

 

Collegi universitari, un appello alla politica

In una lettera aperta l’ Acru (Associazione nazionale dei collegi e delle residenze universitarie) rivolge un appello al governo e al parlamento perché vengano presi in considerazione due aspetti relativi a questa realtà. Il primo riguarda i collegi e le residenze studentesche che in questo periodo si sono dati da fare per continuare a ospitare e dare sostegno ai ragazzi che si sono fermati senza tornare nei luoghi d’origine (per altro non contravvenendo, così, alle disposizioni ufficiali). L’altro punto sottolineato dalla lettera dell’Acru è relativo alla richiesta di sostegno alle famiglie di questi studenti fuori sede che, non potendo tornare a casa, e rimanendo nei collegi o in appartamento devono sostenere le spese di affitto. L’Università Cattolica è coinvolta direttamente con le sue strutture residenziali nelle sedi di Milano, Piacenza e Roma che ospitano in questo periodo circa 150 studenti. Fin da subito abbiamo deciso di rimanere aperti offrendo il massimo aiuto possibile a chi è rimasto - aggiunge Giornelli - relativamente all’istruzione, alla formazione e agli strumenti per garantire la massima sicurezza in termini di igiene, dispositivi di protezione e distanziamento all’interno del collegio. Inoltre sono stati attivati due servizi importanti, uno sanitario e uno di ascolto psicologico in modo da permettere a chi si trova in difficoltà di ricevere un triage telefonico ed eventualmente la prescrizione di medicinali». Come hanno testimoniato i messaggi di auguri che gli studenti hanno condiviso con il personale di EduCatt e come è naturale che sia in una grande famiglia.

 

Consulenza psicologica a distanza

Sono tanti gli studenti dell’Università Cattolica che in questo momento si trovano a fronteggiare l’emergenza sanitaria da soli: migliaia di fuori sede dislocati sui vari Campus dell’Ateneo sul territorio nazionale, ragazzi e ragazze lontani dalla famiglia e dagli affetti. Ma anche studenti prossimi alla laurea, vite sospese dal virus che non conosce scadenze o progetti. Per aiutarli a reagire e non sentirsi soli in un momento così delicato, Educatt – Ente per il Diritto allo Studio – attiva il servizio di Consulenza psicologica da remoto, un servizio che si rivolge agli studenti di tutte le sedi. I referenti del servizio provvederanno a ricontattare l’interessato per fissare una chiamata via Skype o Zoom con lo psicologo di riferimento. Il servizio è gratuito ed è riservato agli studenti dell’Università Cattolica . L’offerta non sostituisce quella degli eventuali percorsi personali già attivi presso il Servizio di Consulenza, che riprenderanno al termine dell’emergenza. educatt #consulenza psicologica #digitale Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Container.9 si sposta in università

Container.9 si sposta in università Il servizio di distribuzione delle pubblicazioni EDUCatt e delle tessere monouso per l'accesso alla ristorazione e quello di deposito e vendita libri usati cambiano sede e si avvicinano agli studenti. In via Necchi 9 al primo piano restano invece gli uffici del settore Soluzioni e Strumenti, incluso quello della produzione editoriale a supporto dei docenti dell’Ateneo per l’attività didattica. Gli orari estivi e le date di chiusura e riapertura di tutti i servizi della fondazione per il Diritto allo Studio – dai servizi di ristorazione al centro sanitario, dalla consulenza piscologica alle agevolazioni economiche – sono disponibili al link www. educatt.unicatt.it/chiusure. libri #educatt #distribuzione #tessere #monouso #usato #libriusati #librieducatt Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Corriere digital, abbonamenti low cost

Milano Corriere digital, abbonamenti low cost Per gli studenti dell’Università Cattolica, grazie a una convenzione stipulata con il quotidiano, sarà possibile leggere l’edizione digitale con le credenziali iCatt a prezzi superscontati. Nel pacchetto sono compresi approfondimenti e materiali d’archivio. Grazie a una convenzione stipulata con il “Corriere della sera”, è ora disponibile una nuova offerta , aperta anche ai docenti e al personale tecnico-amministrativo dell’Ateneo . Registrandosi al sito http://digitaledition.corriere.it/ con le proprie credenziali di iCatt (unicatt o educatt per docenti e dipendenti), si ha accesso alla speciale promozione che permette di stipulare abbonamenti a prezzi estremamente vantaggiosi. L’occasione è particolarmente ghiotta, perché tra i contenuti disponibili nell’edizione digitale del “Corriere” sono inclusi approfondimenti, oltre a materiali d’archivio altrimenti non reperibili del maggiore quotidiano nazionale fondato a Milano nel 1876. educatt #corriere #digital #abbonamento Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Covid-19 e Fase 2, manovra da 1,6 milioni a favore degli studenti

Ateneo Covid-19 e Fase 2, manovra da 1,6 milioni a favore degli studenti A predisporla Università Cattolica e EDUCatt. È quanto hanno predisposto Università Cattolica e Fondazione per il diritto allo studio EDUCatt in queste giornate di Open Week , l’iniziativa di orientamento dedicata alla presentazione dei 50 corsi di lauree triennali e magistrali a ciclo unico dei cinque campus dell’Ateneo. A favore degli studenti beneficiari di borsa di studio che in questi mesi non hanno potuto accedere al servizio di ristorazione, e pertanto non hanno usufruito del pasto giornaliero previsto, è stata predisposta inoltre una riduzione fino a circa 130 euro della trattenuta per i pasti da consumare in mensa . La comunicazione delle riduzioni agli interessati avverrà presumibilmente entro la metà di giugno; la restituzione dei rimborsi per le eventuali terze rate già corrisposte è prevista entro la fine di luglio. Il pacchetto di azioni comprese nella manovra si aggiunge al Fondo salva studi intitolato ad Agostino Gemelli e istituito dall’Ateneo per offrire un sostegno concreto agli studenti che, insieme alle loro famiglie, sono stati colpiti dalle ricadute economiche dell’epidemia causata dal Coronavirus. Grazie a queste misure circa 5.000 studenti dell’Ateneo potranno beneficiare di una agevolazione che vuole andare incontro a situazioni di difficoltà e consentire la normale prosecuzione degli studi. ateneo #educatt #covid19 Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Cristina Donà in concerto

EDUCATT Cristina Donà in concerto Domenica 30 settembre a Villa Sforza Fogliani si esibisce la cantautrice milanese Cristina Donà, che porta nella dimora del Settecento il suo ultimo lavoro Canzoni in controluce. L’iniziativa fa parte del progetto Educatt per valorizzare Casa Fogliani. by Giada Meloni | 18 settembre 2018 La splendida cornice di Villa Sforza Fogliani, dimora storica di proprietà dell’Istituto Toniolo di Studi Superiori, ospita per la serata del 30 settembre dalle ore 21 il concerto della cantautrice e rocker milanese Cristina Donà in un’esibizione con il musicista e polistrumentista Saverio Lanza. Cristina Donà ha all’attivo numerose collaborazioni con artisti italiani e internazionali: nel 1997 firma “Tregua”, il suo album di debutto in collaborazione con Manuel Agnelli , frontman degli Afterhours , che le varrà l’ambito premio “Targa Tenco”. Dal 2009 collabora con il polistrumentista e produttore Saverio Lanza, con il quale condivide, per la prima volta nella sua carriera, la composizione della parte musicale di tutti i suoi nuovi brani. Casa Fogliani , l’officina creativa di Educatt nata per valorizzare il territorio e un luogo che ha mantenuto immutati il suo fascino e la sua bellezza nei secoli, organizza l’evento per riportare contemporaneità e vivacità alla struttura. L’evento chiude idealmente la programmazione estiva che ha reso Villa Sforza Fogliani protagonista di numerose iniziative: dalle visite guidate, le Domeniche in Villa , che hanno registrato il tutto esaurito sul portale Eventbrite, alla manifestazione di musica classica Festival del Castello 2018 .

 

Da largo Gemelli alle Dolomiti alla scoperta del romanzo storico

MILANO Da largo Gemelli alle Dolomiti alla scoperta del romanzo storico Con una mostra itinerante inaugurata il 27 luglio un progetto culturale fa luce sull’officina di uno scrittore a partire dal caso editoriale Marco e Mattio di Sebastiano Vassalli tra documenti d’archivio, abbozzi, edizioni e bibliografia. Che altro sono le nostre impercettibili vite, e le nostre microscopiche storie, se non sperpero nello sperpero?» La citazione è al centro della mostra inaugurata il 27 luglio ai piedi delle Dolomiti bellunesi, in Val di Zoldo , e dedicata al romanzo storico di Sebastiano Vassalli Marco e Mattio . L’esposizione racconta la genesi del caso editoriale Marco e Mattio uscito nel 1992 da Einaudi attraverso carte preparatorie, appunti, fotografie, corrispondenza e materiali inediti celebrando il legame di Vassalli con la valle e Venezia, luoghi in cui si svolgono gli eventi del romanzo. Al centro sta dunque l’interesse dello scrittore per le « storie oscurate dalla Storia » e per la vicenda drammatica del ciabattino Mattio Lovat , uno dei primi casi clinici della psichiatria moderna, e del misterioso don Marco , che sconvolge i ritmi della valle zoldana nel Settecento. Il romanzo di una valle è quindi una mostra che si può visitare e approfondire nel catalogo edito da EDUCatt, seguito del precedente La nascita di uno scrittore. Nuova luce su Marco e Mattio, con interventi di Giuseppe Polimeni (Università degli Studi di Milano), Roberto Cicala e Andrea Kerbaker (Università Cattolica di Milano), Valentina Giusti (Centro Novarese di Studi Letterari), Angelo Santin, Paola Todeschino Vassalli, con introduzione del sindaco di Val di Zoldo Camillo De Pellegrin. Il caso editoriale di Marco e Mattio di Vassalli tra le Dolomiti di Zoldo e Venezia , a cura di Roberto Cicala e Valentina Giusti, presentazione di Andrea Kerbaker, EDUCatt, Milano 2019, con oltre 100 immagini a colori, euro 10.

 

Dalla parte degli ultimi

Roma Dalla parte degli ultimi Una festa nella sede di Roma nel ricordo di Modesta Valenti , un’anziana senza fissa dimora scomparsa nel 1983. La Liturgia è stata presieduta da Don Andriy Vakhrushev , sacerdote ucraino della Comunità di Sant’Egidio, e concelebrata da Don Francesco Dell’Orco , assistente pastorale della sede di Roma, e da Don Fernando Escobar , giovane sacerdote de El Salvador, ordinato presbitero da poche settimane. Nella sua omelia, Don Andriy ha sottolineato che «la memoria di Modesta è come l’alleanza di amore che il Signore ha stabilito con noi attraverso i nostri amici più poveri». ‘Vogliamo vedere Gesù’ è la richiesta del nostro mondo smarrito, confuso, segnato dalla violenza e dalla guerra, travolto dalle ragioni del conflitto che induriscono i cuori, che seminano inimicizia, che armano le mani e le menti di tanti». Durante la liturgia sono stati ricordati i nomi di tutti coloro che hanno vissuto nelle strade di Roma e per ciascuno è stata accesa una candela, nella grande commozione di tutti i presenti. Inoltre è stato consegnato a tutti un fiore, che con i suoi colori rappresenta la vita e con il suo profumo è simbolo di quella preghiera che si innalza al Signore perché nessuno sia più solo ma sia sempre abbracciato da quell’amicizia che rimarrà per sempre. Per questo, nell’anniversario della sua scomparsa, si fa memoria nella liturgia di tutti gli “amici per la strada” a cui la Comunità si è fatta prossima che hanno perso la vita, ricordando ciascuno per nome.